Alla Despar Perugia non basta il cuore contro Conegliano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2011 22:52

Alla Despar Perugia non basta il cuore contro Conegliano

Angeloni-Leggeri (muro)

Veronica Angeloni e Manuela Leggeri a muro (Despar Perugia) serie A1 femminile 2010-2011

Veder giocare la Despar Perugia in questo stato fa venire il mal di cuore. La squadra biancorossa riesce tutto sommato ad offrire un buon livello di gioco, per quello che può, si affida alle incursioni di Angeloni l’unica capace di creare vere complicazioni alle avversarie con il suo attacco. Le ragazze di Zoran Terzic concrete e concentrate non riescono però a fare lo sgambetto a chi le precede in classifica. “Siamo sempre con voi, non vi lasceremo mai” cantavano i tifosi N’Guastiti che dagli spalti non hanno mai smesso di cantare e di sostenere le proprie beniamine, facendogli sentire tutto il calore possibile. Il primo posticipo stagionale del lunedì termina con una sconfitta. Nulla può l’incerottata Perugia che ieri, contro la squadra più in forma del momento. L’esito del duello è comunque stato decretato dal diverso atteggiamento in campo. Dopo la consegna sette giorni fa della maglia da titolare a Cinzia Callegaro, ad esordire da titolare stavolta sono state la centrale Kseniya Ihnatsiuk e l’opposta Ivana Lukovic, giovani hanno messo in campo tanta buona volontà ma per vincere serve ben altro. Il primo punto del match lo sigla Ihnatsiuk a muro ma per rompere il ghiaccio non basta, Turlea (8 punti nel set d’apertura), si mette subito in mostra e con una serie di colpi ben calibrati fa prender il margine alle ospiti (5-8). La difesa di Conegliano è attenta e per mettere giù palla ci vuole di fare diversi tentativi. Per fortuna di Perugia le venete sbagliano qualcosa ed il punteggio non assume subito proporzioni giganti (8-15).alle difficoltà in attacco però la Despar aggiunge qualche regalo di troppo in battuta e per le rivali è facile la gestione (13-21). Una reazione viene prodotta nel finale con la grintosa Angeloni che cerca di farsi carico dell’attacco ma il gap è enorme e l’unico risultato possibile è una resa onorevole. Al cambio di campo la musica è differente e Perugia parte sparata (5-1). Un colpo che non fa barcollare la capolista capace di riorganizzarsi e trovare nel muro l’energia per ripartire e rovesciare il punteggio (7-8). Ma le umbre hanno sette vite e la sapiente gestione di Callegaro restituisce smalto alle padrone di casa che restituiscono il ‘piacere’ a muro e ripartono di slancio con Leggeri che mura, attacca e piazza anche un’ace (17-14). Le venete sono spaesate e contro l’ardore perugino non possono nulla (22-18). Sostenute dal gran tifo del Pala-Evangelisti formato torcida brasiliana le locali volano e con Angeloni (8 punti nel parziale e 62% d’attacco) siglano il pareggio. Nella terza frazione le ospiti gettano nella mischia Serafin per una spenta Rabadzhieva, ma la carica della Despar non è esaurita ed il muro di Inhatsiuk, il terzo, manda tutti al riposo obbligatorio (8-5). Angeloni è una furia scatenata e Callegaro insiste su di lei mantenendo il comando delle operazioni sino al 13-10. In seguito il ritmo cala inevitabilmente (per tutte tranne che per Arcangeli che mantiene livelli di assoluta eccellenza), e le ospiti ne approfittano per infierire con Turlea e Serafin che trasformano i salvataggi di una Rossetto in grande spolvero (18-23). Si annullano due palle set ma la terza vale il nuovo vantaggio coneglianese. Il quarto periodo è in asse per lungo tempo, un’andatura gomito a gomito sino al 12-12. Da quel momento l’inerzia si rompe e le gialloblu venete scavano quel piccolo solco che serve per ipotecare il successo (13-17). Il margine viene amministrato con grande esperienza da Dirickx che pensa a non sovraccaricare nessuna delle compagne e le decisioni arbitrali non danno una mano alle perugine, anzi le affondano (14-20). Stavolta è impossibile impostare una qualsivoglia rimonta, la Spes trionfa e si conferma leader.
DESPAR PERUGIA – SPES CONEGLIANO = 1-3
(20-25, 25-20, 20-25, 17-25)
PERUGIA: Angeloni 23, Quaranta 11, Leggeri 11, Lukovic 11, Ihnatsiuk 9, Callegaro, Arcangeli (L), Sacco.
N.E. – Fartade, Collicelli, Mazzanti.
Allenatori Zoran Terzic e Francesco Tardioli.
CONEGLIANO: Turlea 15, Rabadzhieva 14, Marinkovic 9, Fiorin 9, Crozzolin 5, Dirickx 4, Rossetto (L1), Serafin 11, Benazzi.
N.E. – Sangiuliano, Martinuzzo, Nikolova, Tonon (L2).
Allenatori Dragan Nesic e Marco Gaspari.
NOTE – Spettatori 700.
Durata dei set: 25’, 24’, 27’, 24’.
Arbitri – Andrea Gentile (LT) e Massimo Marchello (ME).
DESPAR (b.s. 12, v. 3, muri 8, errori 16).
SPES (b.s. 8, v. 2, muri 17, errori 9).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2011 22:52