Città di Castello, inizia il girone ritorno col Segrate

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 5, 2011 17:40
Nemec Martin

Martin Nemec

Non c’è nemmeno tempo di fare il bilancio del girone di andata, come ha giustamente detto Andrea Radici: si torna in campo già per l’Epifania e poi subito domenica 9 gennaio. L’avversario della prima di ritorno per la Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello  si chiama Volley Segrate 1978, formazione in gran forma, reduce da 5 vittorie consecutive che l’hanno issata al settimo posto in classifica con 25 punti, uno in più dei biancorossi. Il cambio di marcia del team milanese è avvenuto dopo l’avvento in panchina di Daniele Ricci, grande protagonista dell’epopea della pallavolo ravennate nei primi anni ’90. All’andata, nella prima giornata di campionato e per giunta in diretta tv, Segrate si portò avanti per due set prima di subire la rimonta di Rosalba e compagni che annullarono, nella terza frazione, un match ball e si imposero per 19-17 al quinto set, con una prestazione monstre di Vedovotto, autore di 26 punti. La partita di giovedì sarà interessante anche per il duello tra i due opposti, il tifernate Martin Nemec e il lombardo Roberto Cazzaniga, rispettivamente secondo e primo nella classifica degli aces con 39 e 47 servizi vincenti messi a segno. L’alzatore di Segrate è Ronaldo, ex Bassano e Pineto, mentre i due martelli di posto quattro sono il brasiliano Bruno Temponi e Canzanella, con il cubano Argilagos, pronto a subentrare. Al centro il lunghissimo Alletti e Russo garantiscono fisicità a forza a muro e in attacco mentre il libero, classe ’90, Gallosti è uno dei migliori giovani nel ruolo. In panchina siedono il secondo alzatore Guemart, uno degli artefici della promozione in A2 della stagione scorsa, il centrale Giglioli e il libero Caprotti, classe ’68, appena sorpassato da Nardi come giocatore più “anziano” della A2. Proprio il ritorno di Claudio Nardi nel roster della Gherardi Cartoedit Svi è un ulteriore motivo di interesse, soprattutto per il pubblico di fede biancorossa che considera Nardi una vera e propria icona del volley. La partita riveste un sapore particolare per Simone Rosalba che ha avuto Daniele Ricci come allenatore per molte stagioni: “Ho giocato più campionati con lui in panchina che senza – dice divertito il capitano biancorosso – perché mi ha allenato a Ravenna, a Macerata, a Vibo a Milano e a Latina. Secondo me è un grande allenatore, sa gestire bene il gruppo e fa girare la squadra coi mezzi a disposizione. A Ravenna, per esempio, ha vinto coi grandi giocatori e ha mantenuto alto livello anche con giovani. Conosce la pallavolo come pochi in Italia”. Anche Andrea Radici parla volentieri di coach Ricci: “Innanzitutto aggiungo alle parole di “Ros” che Segrate ha un valore aggiunto nell’allenatore, perché, quando si parla di Daniele Ricci, si parla di un allenatore molto intelligente, di un uomo che ha capacità incredibili di gestione; questo ha dato sicurezza a una squadra già forte alla quale mancava solo continuità. Ci aspettiamo un match ad altissimo livello con la speranza di affrontare Segrate con la giusta mentalità: siamo in buone condizioni e vogliamo dimostrarlo”. Così in campo (Città di Castello, Pala-Engels, ore 18, arbitri Piana e Bartoloni). Città di Castello: Orduna-Nemec, Rosalba-Vedovotto, Ravellino-Rossi, Rossini (L), a disposizione Marini, Marino, Lipparini, Di Benedetto, Nardi, Del Castello. All. Radici. Segrate: Ronaldo-Cazzaniga, Temponi-Canzanella, Russo-Alletti, Gallosti (L), a disposizione Guemart, Argilagos, Giglioli, Caprotti (2L), Castellani, Fontana. All. Ricci. Radiocronaca diretta su Rts a partire dalle ore 18.
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 5, 2011 17:40
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<