Colpo Tecnocaravan Orvieto, Ars Perugia in ginocchio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 16, 2011 10:11

Colpo Tecnocaravan Orvieto, Ars Perugia in ginocchio

Tecnocaravan Orvieto (esulta)

la Tecnocaravan Orvieto esulta

Una straripante Tecnocaravan Orvieto continua il suo processo di miglioramento e di scalata alla classifica andando a violare la tana dell’Ars Perugia. Le ragazze di coach Petrangeli infila la quarta vittoria consecutiva ed espugna il Pala-Pellini, campo che le era stato sempre ostico e sul quale sino ad oggi tutte le avversarie si erano dovute inchinare alle padrone di casa. La perdita dell’imbattibilità interna delle perugine allenate dal tecnico Cacciatore è un ulteriore segnale che in questo campionato non c’è una squadra che domina sulle altre. Per vincere c’è bisogno di essere sempre al top e stavolta sono state le orvietane a dimostrare di meritare il successo. In effetti il duello visto in campo non ha dato la sensazione che si affrontassero due squadre dalla classifica molto differente, merito di una Tecnocaravan in palla e demerito di un’Ars che ha incontrato una serata storta. In avvio si mette subito in evidenza una grande Veritieri che spinge le ospiti al comando (4-8). La reazione delle padrone di casa è affidata a Francesca Medda che a rete da sfoggio del suo repertorio ed impatta (11-11). Si procede a braccetto per un lungo tratto e si arriva a giocare tutto in volata (20-20). Sono gli errori di Orvieto a causare lo scollamento sul finale e Hromis sigla il vantaggio. Al rientro in campo è capitan Scurti a pigiare sul gas (1-5), la mancina è implacabile e trascina sino al 3-10. Ancora una volta è Medda ad impostare la rimonta, stavolta con la battuta che crea scompiglio nella retroguardia altrui (7-10). Alessia Medda si prodiga in difesa e permette un ulteriore avvicinamento delle distanze (13-14). Quando sembra che il match torni ad essere equilibrato la regista Tocca velocizza il gioco e manda segno le sue centrali che permettono una nuova fuga (18-23). D’Andreagiovanni affonda i suoi colpi e Veritieri pareggia. Nella terza frazione, dopo un iniziale 4-4, è ancora Maria Vittoria Scurti a scavare il solco con precisione da cecchino a rete (4-10). Medda prova a ricucire lo strappo e l’ingresso di Fanelli produce qualche cosa di buono (14-19). Orvieto non riesce a mettere giù palla con la stessa facilità di prima e Gigliarelli prende le misure a muro, ma tutto ciò non basta per recuperare, Veritieri e D’Andreagiovanni portano in vantaggio le ospiti. Il quarto periodo registra una partenza positiva delle perugine (8-5), Hromis incide e rincara la dose (11-6). L’ingranaggio però s’inceppa e il libero Agnese Tozzi, una delle migliori in campo, propizia il recupero (14-12). Il sorpasso è opera di Martina D’Andreagiovanni che porta sul 20-23. Non è finita però, una Rossi attivissima ricuce lo strappo (22-23) e Perugia potrebbe anche rimettere in asse se non fosse che Veritieri toglie le castagne dal fuoco e metta a segno gli ultimi punti cha valgono il successo Tecnocaravan. Quando manca una sola giornata al termine del girone d’andata (due per l’Ars che deve recuperare la gara saltata col Foligno), la vetta della classifica è sempre molto affollata e la corsa alle migliori posizioni rimane avvincente.
ARS PERUGIA – TECNOCARAVAN ORVIETO = 1-3
(25-21, 19-25, 19-25, 22-25)
PERUGIA: Medda F. 17, Rossi 12, Hromis 10, Gigliarelli 9, Sacco C. 5, Sacco A. 2, Medda A. (L), Fanelli 1. N.E. – Tassini, Cicconi, Margaritelli, Renga. All. Michele Cacciatore.
ORVIETO: ORVIETO: D’Andreagiovanni 19, Scurti 16, Veritieri 13, Valentini C. 9, Zurri 5, Tocca 3, Tozzi (L1), Valentini I., Frasconi. N.E. – Grasselli , Pontremoli, Trippanera, Cecci (L2). All. Francesco Petrangeli.
Arbitri: Alessandro Arcangeli Carosi e Fabio Piergiovanni.
ARS (b.s. 8, v. 6, muri 6, errori 22).
TECNOCARAVAN (b.s. 9, v. 3, muri 2, errori 22).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 16, 2011 10:11
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<