Despar Perugia in caduta libera, serve una sterzata

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 19, 2011 00:00

Despar Perugia in caduta libera, serve una sterzata

Menghini Massimo

Massimo Menghini

La quinta sconfitta stagionale ha spedito ancora più a fondo la Despar Perugia che ora è al penultimo posto della classifica e dunque con l’acqua alla gola. Si potrebbe parlare di ragioni di calendario dato che le ultime due sconfitte sono maturate con Bergamo e Pesaro, ma ad analizzare meglio le prestazioni si capisce che si poteva raccogliere molto di più contro due formazioni dal grande blasone, ma assai meno forti degli anni scorsi. Il dito è puntato sul numero di errori, molto più elevato delle avversarie, ma la sensazione è che se la squadra gioca così male le ragioni sono ben più profonde. C’è chi si affanna a dire che le giocatrici non sono di livello e chi invece che il nuovo tecnico Zoran Terzic non sia ancora riuscito a dare la propria impronta. Regna un clima di sfiducia che il team manager Massimo Menghini tende a smorzare: «Dobbiamo migliorare perché a Pesaro avremmo potuto tranquillamente vincere il primo set, ma abbiamo sbagliato troppo. Sono convinto che il buon lavoro che stiamo facendo darà al più presto buoni frutti perché così non si può continuare». E’ uno dei punti più bassi mai toccati negli ultimi anni quello della squadra del presidente Alfonso Orabona, ed appare chiaro che la soluzione non sarà semplice. Le biancorosse domenica andranno a fare visita al Novara che precede le perugine di quattro lunghezze. Sulla carta sarebbe un match alla portata della Despar, ma visti i precedenti qualche dubbio è lecito nutrirlo. Ma oltre alla mancanza di risultati aleggia al Pala-Evangelisti lo spettro dell’ennesima crisi societaria. Problemi di ritardo di stipendi che non favoriscono di certo il lavoro del gruppo.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 19, 2011 00:00