Despar Perugia, non basta il cuore contro Bergamo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 9, 2011 20:35

Despar Perugia, non basta il cuore contro Bergamo

Krivets Ekaterina (attacco)

Ekaterina Krivets in attacco

La classicissima della serie A1 femminile (62esimo confronto tra le rivali) ha sempre il suo fascino. Lo testimoniano le numerose presenze sugli spalti per vedere il duello tra Perugia e Bergamo (dieci scudetti sul piatto). La Despar non sfrutta il fattore campo e la massima divisione di volley femminile si spacca sempre più. Vince una Norda Foppapedretti che non impressiona ma rimane sempre vigile, ed infila la quarta affermazione consecutiva. La combriccola del presidente Luciano Bonetti temeva questo incontro, avendo disputato un match di champions league mercoledì sera ed essendosi riposata molto poco. La cosa positiva delle lombarde, è l’aver rimediato ad una partenza falsa nel quinto e decisivo set, dimostrando una certa tempra a livello caratteriale. Nei finali di seconda e quarta frazione si sono registrati dei crolli, un aspetto che non può preoccupare coach Mazzanti. E’ il quarto stop stagionale di Perugia a cui il cambio in panchina non ha prodotto esiti. La risorsa migliore risponde al nome di Valentina Arrighetti, è senza dubbio la migliore in campo. Il 91% di rendimento offensivo, evidenzia l’ottima vena della centrale che è rimasta sempre nel match. Terzic comincia con Angeloni al posto di Fateeva, Mazzanti invece con Vasileva in posto-quattro e Signorile in palleggio. L’incontro si apre bene per le orobiche che appaiono determinate, il 2-9 dell’avvio fa ben capire le proprie intenzioni. Ma le padrone di casa non ci stanno, da Angeloni arriva la reazione che riduce le distanze (6-9). Il punto di riferimento di Bergamo è Vasileva che però sbaglia molto in attacco (17% nel set d’apertura), è Bosetti a spingere verso la conquista del vantaggio. Nella seconda frazione le perugine si portano avanti 4-2 con Popovic e mantengono il margine sino al primo time-out tecnico. La difesa bergamasca è attenta e la rimonta si compie con il sorpasso sul 15-16. La Despar con una Quaranta in ottima forma, risponde per le rime (20-19). Poi, nel finale, un accelerazione tremenda porta al pareggio Perugia con cinque-punti-cinque consecutivi che disorientano le ospiti. Dopo il riposo Piccinini riprende il suo posto e Vasileva si accomoda in panca. Le ospiti, efficaci in battuta e straordinarie in difesa, aumentano vistosamente la propria cadenza (7-10). Per la Despar tutto diventa difficile soffrendo le incursioni di Ortolani e Arrighetti  (13-20). Il nuovo vantaggio è propiziato da una Bosetti (7 punti) che giganteggia anche a muro (4). La reazione delle padrone di casa si materializza nel quarto parziale che segna un cambiamento (5-2). E’ Perugia a fare l’andatura sfoderando un muro tentacolare dove Krivets raccoglie consensi (14-10). Le bergamasche faticano a ricostruire e commettono errori che dilatano il punteggio (21-13). Leggeri è spietata al centro ed anche per la generosa Bosetti è impossibile una rimonta. Al tie-break Perugia parte bene (5-2). Bergamo recupera il gap e poi con l’esperienza di Piccinini va a vincere.
DESPAR PERUGIA – NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO = 2-3
(15-25, 25-19, 16-25, 25-16, 11-15)
PERUGIA: Quaranta 20, Popovic 16, Angeloni 11, Leggeri 10, Krivets 10, Rondon 6, Arcangeli (L), Fateeva, Ryklhiuk.
N.E. – Callegaro, Sacco, Ihnatsiuk.
Allenatori Zoran Terzic e Francesco Tardioli.
BERGAMO: Bosetti 17, Arrighetti 14, Ortolani 12, Vasileva 10, Nucu 6, Signorile 4, Merlo (L), Piccinini 11, Zambelli.
N.E. – Carrara (L2).
Allenatori Davide Mazzanti e Giulio Bregoli
NOTE – Spettatori 1200.
Durata dei set: 23’, 24’, 22’, 22’, 15’.
Arbitri – Umberto Ravallese (RG) e Fabio Gini (CA).
DESPAR (b.s. 9, v. 2, muri 15, errori 15).
FOPPA (b.s. 6, v. 5, muri 20, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 9, 2011 20:35
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<