E’ ufficiale, Gabriel Gardner è il nuovo innesto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2011 15:10

E’ ufficiale, Gabriel Gardner è il nuovo innesto

Gardner Gabriel (Perugia)

Gabriel Gardner

Novità di mercato in casa Sir Safety Perugia. La società del presidente Sirci comunica di aver raggiunto l’accordo con l’opposto americano Gabriel Gardner. Il trentacinquenne californiano, che ha già raggiunto Perugia nella giornata di domenica assistendo al Pala-Evangelisti al match dei Block Devils contro Gela, si lega alla Sir fino al termine della stagione, andando a colmare in rosa il vuoto lasciato dalla partenza di Ranghieri, aggregatosi al collegiale (che per coincidenza si sta svolgendo proprio in California) della nazionale di beach volley. C’è grande attesa in società ed in città per l’arrivo di un giocatore conosciuto e stimato nel panorama del volley internazionale. Gardner infatti, dall’alto dei suoi 209 cm., vanta una prestigiosa carriera che lo ha visto protagonista in Grecia, Spagna, Argentina, Brasile, Giappone, Italia, Russia, Turchia e Qatar. Le sue ultime tappe sono state Milano nella stagione 2007-2008 (grazie alla quale parla un ottimo italiano), l’Ural Ufa in Russia nella stagione 2008-2009 dove ha chiuso decimo nella classifica dei migliori realizzatori, e Istanbul, sponda Fenerbache, lo scorso campionato nel quale ha conquistato il titolo nazionale. Prestigiosa anche la lunga militanza con la nazionale americana con la quale Gardner vanta prestigiosi successi e piazzamenti. Tra tutti spicca ovviamente la medaglia d’oro conquistata alle Olimpiadi di Pechino! L’arrivo di Gardner porta certamente alla squadra esperienza e qualità tecniche in fase offensiva, fondamentali per tentare il recupero in classifica e raggiungere la salvezza. Oggi l’atleta statunitense, smaltito il fuso orario, svolgerà le consuete visite mediche e martedì sarà in campo per il primo allenamento al Pala-Evangelisti con i suoi nuovi compagni.
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2011 15:10