Europei cadette, seconda giornata di qualificazione

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 6, 2011 03:48

Europei cadette, seconda giornata di qualificazione

Italia cadette 2011 (team)

la nazionale italiana cadette 2011

La seconda giornata di campionato si è aperta con un’Olanda che, in soli tre set (25-20, 25-12, 25-12) si guadagna la vittoria contro la Lituania. Una partita tranquilla e pulita dove le olandesi hanno spiegato una buona difesa ed un forte attacco, regalandosi una notte di sogni più tranquilli prima di affrontare le prossime due giornate che l’attendono. A seguire le formazioni. Lituania: Makova Liubov (Kaunas), Uvarovaite Karolina (Kanaus), Simuntyte Indre (Kaunas), Simuntyte Aiste (Kaunas), Petrauskaite Raminta (Jonava), Gelzinyte Erika (Siauliai), Dumbauskaite Ieva (Klaipeda), Nemeikaite Brigita (Vilnius), Kibirkstyte Ingrida (Vilnius), Bukauskaite Grete (Vilnius), Daunyte Agne (Vilnius), Andriukaityte Urte (Kaunas). Olanda: Bosch Danielle (Sv Dynamo), Braakhuis Jana (Arnhem/Nijmegen), Cramer Esther (Peelpush), Docter Danielle (Nesselande), Van Doorn Sterre  (Arnhem/Nijmegen), Hesselink Marioes  (Set Up ’65), Keijsers Celine (Peelpush), Luyken Lauri (Arnhem/Nijmegen), Plak Celeste (Arnhem/Nijmegen), Van Rooijen Lea  (Arnhem/Nijmegen), Rotert Myrte  (Sv Dynamo), Xhofleer Daisy (Flamingo’s). La migliore partita che questo campo ha ospitato finora lo scontro punto a punto fra la Romania e la Spagna. Due ottime squadre che hanno lottato per vincere riuscendo a mantenere sempre un altissimo livello di gioco. Le spagnole hanno conquistato il primo set (25-19) ma le rumene hanno prevalso nel secondo (25-17). Il terzo e il quarto sono stati vinti dalla Spagna (25-14, 25-19) mentre le avversarie, risentendo del fatto di aver iniziato la competizione un giorno in ritardo rispetto alle altre (secondo calendario), si sono probabilmente lasciate andare ad un leggero nervosismo che ha offuscato le loro capacità: gli errori sono stati soprattutto a palla rigiocata e di muro, mentre niente da rimproverare alla difesa e all’attacco. Una nota di merito alla numero 14 della nazionale iberica, Rivero Jessica, da parte dell’allenatore della Romania che l’ha definita una forza della natura. Molto soddisfatto l’allenatore spagnolo che ha definito questa partita un trionfo storico della squadra, grazie ad un sapiente uso della battuta per far leva sulla ricezione rumena e contrastare il potente attacco avversario. Domani niente allenamenti per la nazionale spagnola che preferisce far rilassare le ragazze per affrontare al meglio le partite importanti che l’attendono nei prossimi giorni. A seguire le formazioni. Spagna: Llorens Cristina (Ibsa), Vallejo Ana (Cervantes), Diaz Sara (Ribeira Sacra), San Martin Elena (Cs Avila), Rodriguez Antia (Zalaeta), Alvarez Mª Alejandra (Xuvenil Teis), Barrasa Maria (Ibsa), Portero Amelia (Unicaja), De Blas Alicia (Cs Avila), Nsungimina Belly Bella (Ibsa), Rivero Jessica (Ibsa), Muller Ana (Alcobendas). Romania: Albu Mihaela (Unic P. Neamt), Andreica Irina (Csu Tg. Mures), Carbuneanu Diana (Cs Dnmo Buc.), Cazacu Cristina (Volei 2004 Ct-A), Chiba Diana (Lps Zalau), Matache Iuliana (Css Buzau), Morth  Sabina (Css 2 B.Mare), Petre Ionela (Css Buzau), Petromaneant Jasmin (Csu Tg.Mures), Stresina Andra (Donaris Galati), Viloiu Denisa (Css Sibiu), Ungur Camelia (Lps Zalau).
(fonte Fipav Umbria)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 6, 2011 03:48