La Legnami Paolo Orvieto si arrende al Campi Bisenzio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 30, 2011 17:03

La Legnami Paolo Orvieto si arrende al Campi Bisenzio

Servettini-Pasquini (muro)

Alessandro Pasquini e Daniele Servettini a muro

Per la prima volta fra le mura amiche la Legnami Paolo Orvieto resta a bocca asciutta: se finora gli uomini del duo Ercolani – Carotta erano sempre riusciti a guadagnare punti in casa questa volta hanno dovuto cedere il passo al Bacci Campi Bisenzio che, vincendo l’ultima gara del girone d’andata per tre ad uno, si è accaparrata l’intera posta in palio. Nel primo set l’equilibrio dura fino al 6-6: a Bittoni, Servettini e Luca Pasquini da una parte controbattono dall’altra Sgrilli e Della Concordia; è successivamente il buon turno al servizio di Giovannoni (per lui anche un ace) che porta i toscani ad allungare sul +3 (6-9). I gialloblu cercano di reagire con Rubini, Bastianini e Chiappini, ma il sestetto di Tofanari aumenta il gap (9-14, 12-17, 14-19); anche se la Libertas con le battute del neo-entrato Picchio riesce comunque a mettere in difficoltà la ricezione avversaria, sono sempre gli ospiti a guidare (22-19). Le speranze di recupero orvietane si alimentano di nuovo in attacco con Bastianini ed a muro con Servettini (21-22). Sgrilli non si lascia sorprendere ed è bravo a firmare il +2 mantenendo i propri colori in vantaggio (21-23); da qui alla fine, però, la frazione assume un risvolto inaspettato: si verifica un incredibile rovesciamento di fronte con la compagine della rupe che, ancora grazie agli ispiratissimi Bastianini e Servettini, piazza il break decisivo di +4 conquistando il parziale 25-23. L’impresa, però, invece di esaltare i padroni di casa sortisce l’effetto contrario: Campi Bisenzio prende subito in mano le redini della frazione e con Sgrilli, Della Concordia, Giovannoni e Bolognesi vola prima sullo 0-4 e poi sul 3-11; Orvieto pur disorientata va comunque a segno con Bastianini, Servettini, Bittoni e Vergoni ma i toscani oramai hanno davvero preso il sopravvento e si fanno sentire insistentemente anche a muro (6-17 e 10-21); il finale di set è scandito da un regolare cambio-palla con lo score che si fissa su un eloquente 14-25. Anche nel terzo parziale gli ospiti partono bene: la formazione di Tofanari, infatti, ha davvero innalzato la qualità del suo gioco e fondamentali come il muro, la ricezione e la difesa registrano percentuali altissime, quasi perfette: Della Concordia, Sgrilli e Giovannoni siglano il 5-9 e poi il 9-14. La Libertas cerca di restare in scia con il neo-entrato Graziani, Bastianini e Vergoni, ma la Pallavolo Bacci con un super Bolognesi resta a debita distanza (13-18 e 15-20); sebbene Servettini, L. Pasquini, Bastianini e Bittoni continuino a finalizzare, è Campi Bisenzio con merito a chiudere 21-25 un set condotto dal primo all’ultimo scambio. Quarto set: dopo un’iniziale parità (5-5) sono i toscani a spingere passando rapidamente dal 5-7 al 6-11; la parte centrale della frazione è caratterizzata da errori soprattutto al servizio su entrambi i fronti, ma nonostante tutto è il team di Tofanari a mantenersi in vantaggio (11-17); Pasquini, Servettini e Bastianini sono abili a rosicchiare punti e si arriva così sino al -1 (18-19); da questo momento in avanti si assiste solo ad una serie di scambi entusiasmanti; Alessandro Pasquini (entrato a metà parziale) in regia chiama Graziani e Luca Pasquini che non deludono le aspettative; la bilancia, tuttavia, pende ancora dalla parte di Campi Bisenzio (19-21 e 20-23); Orvieto ci riprova con Bastianini (22-23) e con lo stesso capitan Pasquini autore di uno splendido secondo tocco che annulla il primo match-point ospite e che soprattutto sigla il 23-24 (un piccolissimo appiglio che consente ancora di sperare): le circostanze, però, non premiano la caparbietà e la determinazione della compagine della rupe che desiste sul filo di lana 23-25. È stata, dunque, una prova ad intermittenza quella offerta dalla squadra del presidente Alessandro Caiello; i gialloblu dopo il primo parziale non sono riusciti a dare una costanza di rendimento tale da poter venire a capo della gara, alternando bei momenti di gioco ad altri decisamente sottotono; il Bacci, invece, nei momenti caldi si è dimostrata più lucida, compatta e solida. Adesso, però, bisogna subito lasciare alle spalle questa sconfitta e rimboccarsi le maniche guardando con fiducia al prossimo turno: si disputerà, infatti, la prima giornata della fase di ritorno e la Legnami Paolo ospiterà il Jumboffice Firenze. All’andata vinsero i fiorentini per tre a zero, ma Pasquini e compagni nonostante fossero al loro storico debutto nella categoria dettero del filo da torcere ai più quotati avversari. L’appuntamento, quindi, è per sabato 5 febbraio alle ore 21,15 presso il palazzetto dello sport di Ciconia.
LEGNAMI PAOLO ORVIETO – BACCI CAMPI = 1-3
(25-23, 14-25, 21-25, 23-25)
ORVIETO: Bastianini 17, Bittoni 13, Pasquini L. 8, Servettini 8, Vergoni 2, Rubini 2, Morleschi (L), Graziani 2, Chiappini 2, Pasquini A. 1, Picchio, Ciangottini. All. Maurizio Ercolani.
CAMPI BISENZIO: Sgrilli 24, Bolognesi 17, Giovannoni 12, Della Concordia Au. 10, Pedone 4, Rugi, Razzi (L), Meli 2, Della Concordia An., Benes. All. Paolo Tofanari.
Arbitri: Paola Lops e Danilo Benigni.
(fonte Libertas Pallavolo Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 30, 2011 17:03