La Rpa-LuigiBacchi.it San Giustino sbatte con Macerata

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 30, 2011 23:08

La Rpa-LuigiBacchi.it San Giustino sbatte con Macerata

Finazzi Danilo (spara)

attacco dal centro di Danilo Finazzi

Alla fine di un match tiratissimo la spunta la Lube Banca Marche Macerata che vince per tre a uno: per un soffio la Rpa-LuigiBacchi.it San Giustino non agguanta il quinto set. Terza sconfitta consecutiva per San Giustino che ha trovato sulla sua strada le prime tre forze del campionato. Formazioni un po’ riviste da ambo le parti: Zhukouski per Steuerwald tra i locali, Van Wall  opposto per Macerata. Primo set – Il solito nutritissimo pubblico del Palakemon per un inizio partita tiratissimo. 6-8 per gli ospiti al primo time out tecnico ma San Giustino non delude. Dopo l’errore dei locali in attacco sul 6-9 Zanini chiama il primo time out a sua disposizione. Con Schwarz e Dias i padroni di casa si riavvicinano, ma il muro di Facundo sul numero 3 di San Giustino crea di nuovo la distanza: 13-16. Maric ferma Facundo a muro ma Dias sbaglia la battuta: Macerata è a più due. L’ace di Stankovic costringe l’allenatore degli altotiberini a richiamare i suoi sul 18-21. Sul 20-22 è Berruto a fermare il gioco per trenta secondi. Podrascanin alza il muro per il punto 23 degli ospiti ma sbaglia subito dopo su Dias. Cester al centro porta
San Giustino a meno uno: 22-23. E’ ancora Berruto a richiamare i suoi. Nikic sbaglia la battuta: due set point Lube. Maric annulla il primo. Facundo però non sbaglia alla banda: 23-25. Secondo set – 2-4 Macerata all’inizio del secondo parziale, complici l’errore di Nikic che spara fuori ed il muro su Maric. Al primo time out tecnico gli ospiti sono avanti di tre punti. San Giustino rosicchia un punto, ma Facundo, con una schiacciata vincente ed un ace porta di nuovo i suoi a più quattro: 9-13 time out Zanini. Un po’ di confusione nel campo dei padroni di casa. Si alza il muro della Lube: 10-16. Con qualche errore avversario di troppo, i padroni di casa si portano a meno tre e Berruto ferma il gioco. Con Zhukouski in battuta San Giustino costruisce meglio il proprio gioco: 17-18. Con Savani, Macerata si allontana di nuovo: 19-22 time out Zanini. Con il punto di Van Walle la Lube ha tre possibilità di portarsi sul due a zero. La prima la annulla Finazzi, ma Podrascanin non spreca la seconda opportunità: 22-25. Terzo set – San Giustino inizia il set con tre muri vincenti consecutivi. Ultima occasione per i padroni di casa di tenere aperto il match: Finazzi e compagni ci provano in tutte le maniere. La Rpa-LuigiBacchi.it mantiene le tre lunghezze di vantaggio al primo time out tecnico. Fuoco e fiamme in campo tra Vermiglio e Dias: per entrambi arriva il cartellino giallo. Il contestatissimo ace di Facundo porta la Lube a meno due: Zanini richiama i suoi sul 14-12. Nikic di forza sul muro avversario per il punto 16 per i padroni di casa: Macerata segue a meno tre. Battuta vincente di Cester: 21-17 ed è Berruto a richiamare i suoi. Van Walle prima, la battuta vincente di Conte, il muro di Savani riportano la Lube pericolosamente a meno uno: Zanini chiama il time out. Ancora un muro vincente di Savani: ed è pareggio. Esce Dias entra Van Den Dries. Sbaglia no Savani e Lampariello: due set point per San Giustino che spreca il primo in battuta. Nikic però chiude: 25-23. Quarto set – 5-3 San Giustino ma è pronto il recupero di Macerata che al primo time out tecnico tiene avanti la testa. Con Savani c’è un nuovo allungo degli ospiti: 7-10 e time out Zanini. Facundo mura Dias rilevato subito dopo da Van Den Dries. Schwarz fa recuperare punti preziosi ai padroni di casa: 9-11. Il nastro favorisce l’ace di Conte: 9-13 nuovo time out San Giustino. Sono sempre quattro i punti di vantaggio degli ospiti al secondo time out tecnico. Ma la Rpa-LuigiBacchi.it ha abituato il suo instancabile pubblico a grandi recuperi e torna ad una sola lunghezza: 16-17 e Berruto chiama i suoi. Van Den Dries pareggia: sugli spalti è il delirio. Ace di Zhukouski, più uno San Giustino. E’ punto a punto. Ma l’errore di Van Den Dries aiuta Macerata a portarsi a più due. Sbaglia Van Den Dries in battuta: 21-23 Lube. Ma l’opposto di casa ed una invasione portano al pareggio. Poi 23-24 con l’errore in battuta di Van Den Dries.  Chiude Van Walle con una battuta vincente: 23-25. Così Enrico Cester a fine partita: “Abbiamo perso tre partite consecutive come nel girone di andata, ma siamo un’altra squadra. Con Cuneo e Trento è stato più difficile rispetto a Macerata. Abbiamo giocato meglio e il tie break ci è sfuggito per un punto. Ma non c’è nessun rammarico”.
RPA LUIGI BACCHI.IT SAN GIUSTINO – LUBE BANCA MARCHE MACERATA = 1-3
(23-25, 22-25, 25-23, 23-25)
SAN GIUSTINO: Dias 20, Schwarz 12, Finazzi 9, Maric 9, Cester 6, Zhukouski 2, Giovi (L), Van Den Dries 6, Nikic 6, Braga, Lo Bianco.
N.E. – Steuerwald.
Allenatori Emanuele Zanini e Marco Fenoglio.
MACERATA: Van Walle 21, Conte 17, Savani 14, Stankovic 9, Podrascanin 8, Vermiglio 1, Paparoni (L1), Lampariello, Martino.
N.E. – Marchiani, Vadeleux, Cacchiarelli (L2).
Allenatori Mauro Berruto ed Andrea Brogioni.
NOTE – Spettatori 1800.
Durata dei set: 28’, 27’, 30’, 29’.
Arbitri: Giorgio Gnani (FE) e Sandro La Micela  (TN).
RPA LUIGI BACCHI (b.s. 15, v. 4, muri 12, errori 13).
LUBE BANCA MARCHE (b.s. 14, v. 7, muri 12, errori 9).
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 30, 2011 23:08