Lutto, Città di Castello piange la scomparsa del ‘Principe’

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2011 19:48

Lutto, Città di Castello piange la scomparsa del ‘Principe’

Joan Andrea

Andrea Joan - il 'Principe'

Purtroppo Andrea Joan ci ha lasciato, a 33 anni dopo una breve ma fulminante malattia. Se n’è andato all’indomani di una grande vittoria della sua squadra del cuore, la Pallavolo Città di Castello Gherardi Cartoedit Svi. L’aveva nel sangue, Andrea, la pallavolo da parte della famiglia materna e poi da parte del padre Arveno, che, fin da bambino, lo portava con sé in quelle trasferte della fine degli anni ’80 con Nardi, Pellegrini, Valdemaro Gustinelli (che lui amava particolarmente) e con tutti i ragazzi di Città di Castello che hanno fatto innamorare di volley una città. La sua giovinezza è trascorsa a pane e pallavolo, a pane e sfide storiche con lo Spoleto, partite memorabili che evocava sempre, fiero di cingersi il collo con la sciarpa della serie A1 o di indossare sotto l’immancabile bomber la maglia della Vecchia Fossa, stretta e un po’ stinta ma che lo faceva sentire bene. E poi i cori al Palazzetto, in quel palazzetto che frequentava praticamente tutti i giorni, sempre pronto agli scherzi con i dirigenti o con i giocatori con i quali divideva tutte le trasferte, anche quelle più lunghe. Probabilmente non c’è un palazzetto in cui, magari da solo, non abbia issato lo striscione dei tifosi biancorossi e non abbia fatto un tifo dell’anima per quella squadra che per lui era come una seconda casa, una seconda famiglia. La sua ultima apparizione al Pala-Engels è coincisa con l’ultima partita interna della Gherardi Cartoedit Svi, quella con il Club Italia, e, guarda caso, anche l’ultima gara in trasferta seguita da Andrea è stata quella di Bracciano all’andata. Poi sono arrivati i problemi fisici, aggravatisi nell’ultimo week end, e nel pomeriggio di oggi Andrea Joan ci ha lasciato, gettando nello sconforto il padre Arveno, la madre Maria Antonietta, il fratello Antonio e tutta la società Città di Castello Pallavolo che stringe in un grande abbraccio la famiglia Joan-Biagioni. Per volere della famiglia la camera ardente resterà aperta fino alle 11,30 di mercoledì 2 febbraio presso la morgue dell’ospedale di Città di Castello, poi il trasferimento della cara salma nella chiesa di San Francesco a Città di Castello dove alle ore 14,30 verranno officiati i funerali. Al Città di Castello Pallavolo piace ricordarlo così, come nella foto allegata.
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 31, 2011 19:48