Per la Despar Perugia impresa disperata con Conegliano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 29, 2011 17:02

Per la Despar Perugia impresa disperata con Conegliano

Sacco Beatrice

Beatrice Sacco

Nona giornata della serie A1 di volley femminile lunedì sera al Pala-Evangelisti di Pian di Massiano con fischio d’inizio alle ore 20,30. Nessun posticipo televisivo per la Despar Perugia, ma solo esigenze logistiche per l’impianto del capoluogo che in questo fine settimana allungato è stato occupato da molti eventi sportivi. Sarà dunque un ‘monday night’ assai particolare, così come singolare è la sfida alla capolista Spes Conegliano, autentica sorpresa dalla serie A1 femminile. Le atlete allenate da Zoran Terzic (che in settimana ha saltato qualche allenamento per indisposizione, ndr), presenteranno l’unico assetto possibile. Un modulo sul quale non si hanno dubbi dato che attualmente le umbre possono contare su otto elementi soltanto, uno schema nel quale trovano spazio le due giovani, la centrale ventunenne Kseniya Ihnatsiuk e l’opposta diciottenne Ivana Lukovic, giocatrici proiettate dagli eventi sul grande palcoscenico. Saranno loro le osservate speciali degli sportivi perugini, quelle che avranno maggior bisogno di ricevere il sostegno dei propri tifosi. I veri simpatizzanti della pallavolo femminile non mancheranno di assistere dagli spalti per essere vicini alle ragazze e al club tre volte campione d’Italia in questo difficile momento. I problemi di amalgama del gruppo biancorosso sono facilmente immaginabili, allenarsi con così poche atlete ed in questo nuovo contesto lascia aperta la porta a preoccupazioni. Evidentemente non può essere elevata la sintonia tra le giocatrici umbre, ma è anche l’impossibilità di avere soluzioni alternative con la sola Beatrice Sacco in panchina a dover sostituire, non ne voglia il destino, le compagne in qualunque ruolo. E’ per questo che ci sarà bisogno di tirare il cappello con l’agonismo la dove la tecnica non può arrivare. Il club veneto è alla seconda esperienza nella massima categoria ed era partito con obiettivi sicuramente meno ‘battaglieri’ ma ora si trova a guidare nel campionato tricolore e di sicuro non vuole mollare la vetta. Il tecnico Dragan Nesic non dovrebbe avere nessun interrogativo riguardo al sestetto da spedire in campo. Le ospiti si presentano con grande fiducia, due elementi sono degni di attenzione ed entrambi hanno avuto a che fare con il club Sirio, la centrale croata Dragana Marinkovic che vestì la maglia perugina nella stagione 2004-2005 fa e che ora guida la speciale classifica di rendimento individuale a muro, e la schiacciatrice bulgara Dobriana Rabadzhieva che a fine estate era in procinto di arrivare a Perugia e poi è stata dirottata in terra veneta. Ma la punta di diamante è senza dubbio il martello rumeno Carmen Turlea che rappresenta la miglior realizzatrice del campionato ed è sempre un bello spettacolo da vedere. Il duello nel duello è quello tra i due allenatori originari di Belgrado, concittadini quasi coetanei che hanno incrociato spesso le loro strade ma non nel campionato tricolore. I confronti diretti tra le contendenti sono in favore delle umbre che nella scorsa stagione si sono affermate negli incontri di andata e ritorno, mentre due anni fa si sono spartite la posta. Ma se il bilancio non piange con tre vittorie ed una sconfitta, le biancorosse oggi sono alla ricerca di un sorriso difficile da ottenere. Perugia: Callegaro – Lukovic, Leggeri – Ihnatsiuk, Angeloni – Quaranta, Arcangeli (L). Conegliano: Dirickx – Turlea, Marinkovic – Crozzolin, Rabadzhieva – Serafin, Rossetto (L). Arbitri: Andrea Gentile (LT) e Massimo Marchello (ME).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 29, 2011 17:02