Sir Safety Perugia senza gloria col Milano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 15, 2011 23:14

Sir Safety Perugia senza gloria col Milano

Ranghieri Alex (attacco)

lo schiacciatore Alex Ranghieri in attacco

Non basta una combattiva Sir Safety Perugia per arrestare l’avanzata della forte Che Banca Milano. Una partita nella quale la squadra grifona ha dimostrato ancora una volta di avere le possibilità di competere con tutte, ma che per vincere manca ancora qualche cosa. E’ una sconfitta che peggiora ulteriormente il morale quella di sabato, ormai ogni occasione deve essere buona per rosicchiare punti e non esserci riusciti significa aver perso una possibilità. In questa occasione il tecnico Fant ha mischiato spesso le carte del suo mazzo per sopperire alle lacune fisiche di alcuni elementi. Gli equilibri sono però risultati sempre labili ed i lombardi hanno trovato la maniera per espugnare il Pala-Evangelisti. La squadra del presidente Gino Sirci, ancora priva di Hietanen, aggredisce sin da subito e costringe gli ospiti a rincorrere, ma alla fine sono i lombardi a sorridere. In avvio rompe subito gli indugi Milano che conquista un leggero margine sui precisi affondi di Robbiati (6-8). In seconda linea entra Fusaro che con la sua precisione consente alla regia di mandare a segno i compagni ed infiamma il pubblico del Pala-Evangelisti (17-14). I padroni di casa giocano bene, si esaltano a muro e tolgono il coraggio ai lombardi (23-19). Sembra tutto facile quando una pausa inconcepibile permette a Milano di recuperare in extremis (24-24). Il muro di Mattera sigla il sorpasso (25-26). A risolvere ci pensa Dokic che sigla l’attacco finale sfruttando le battute al fulmicotone di Saitta (miglior realizzatore della squadra con 4 punti nel parziale). Al cambio di campo c’è subito un tentativo di strappo degli ospiti che grazie all’onnipresente Janusek si portano sul 6-8. Perugia non si scompone in ricezione ed il generoso Saitta permette di non perdere fiducia nei propri mezzi (15-15). E’ ancora un Di Manno scatenato a far ripartire Milano (18-21). Fant getta nella mischia Serafini e Ranghieri che con due buone giocate riducono il gap (21-22). Nel finale ci sarebbe la possibilità di impattare ma una decisione avversa contestata da tutti consente a Milano di salvarsi e di andare a pareggiare i conti. Nella terza frazione i bianconeri confermano capitan Serafini in regia e Ranghieri (ultima partita per lui che andrà con la nazionale di beach volley all’estero per sei mesi). Di Manno è sempre molto incisivo e non spreca nulla (5-8). E’ proprio Ranghieri il punto di riferimento della regia che lo sfrutta a dovere per ritornare in pista (10-10). I settentrionali ripartono e guadagnano tre lunghezze di margine grazie anche a decisioni arbitrali favorevoli, ma la Sir Safety è in agguato e con un ispirato Barbareschi mette il naso avanti (16-15). Dura poco però perché Janusek riesce a far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei lombardi (18-21). Nessun sussulto sino all’errore che regala il vantaggio agli ospiti. Nella quarta frazione Fant ridisegna l’assetto, fiducia a Lattanzi nel ruolo di schiacciatore al posto di Rigoni. Milano parte a razzo e sopravanza di quattro lunghezze i perugini (1-5). Non c’è più la stessa grinta negli occhi del collettivo locale e Milano ne approfitta per allungare (7-13). I ragazzi del presidente Gino Sirci mostrano qualche buono spunto col solito Ranghieri che tira fuori dal cilindro soluzioni in grado di accorciare le distanze (13-15). Barbareschi riesce addirittura ad impattare sul 18-18. Gli umbri tornano a soffrire le incursioni dell’onnipresente Di Manno che mantiene la regolarità (19-22). Di Manno sancisce la fine dei giochi con un attacco vincente. Qualche progresso si vede ma c’è la sensazione che Perugia stia provando troppe soluzioni senza ottenere una continuità.
SIR SAFETY PERUGIA – CHE BANCA MILANO = 1–3
(28-26, 23-25, 21-25, 21-25)
PERUGIA: Barbareschi 15, Tomasello 13, Dokic 8, Curti 7, Rigoni 7, Saitta 7, Prandi (L1), Ranghieri 13, Lattanzi 1, Serafini, Bagnolesi, Fusaro (L2). All. Roberto Fant.
MILANO: Di Manno 23, Janusek 18, Robbiati 9, Angelov 7, Insalata 6, Mattera 4, Durante (L), Morelli 2, Cauteruccio, Vecchiato. N.E. – Vajra, Daolio. All. Marco Fumagalli.
NOTE – Spettatori 600.
Durata dei set: 31’, 33’, 27’, 27’.
Arbitri – Bruno Frapiccini (AN) ed Ugo Feriozzi (AP).
SIR SAFETY (b.s. 14, v. 6, muri 8, errori 18).
CHE BANCA (b.s. 13, v. 4, muri 12, errori 10).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 15, 2011 23:14