Ubaldo Passeri: a Bastia si cerca di migliorare

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 25, 2011 17:29

Ubaldo Passeri: a Bastia si cerca di migliorare

Passeri Ubaldo (presentazione)

Ubaldo Passeri

Continua a respirare aria di alta classifica la compagine targata Edilizia Passeri Bastia che partecipa al campionato di serie B2 femminile per il terzo anno consecutivo. La seconda posizione attuale della classifica dimostra che il gruppo biancoazzurro è competitivo ed ha permesso allo staff dirigenziale di vivere la sosta di campionato con serenità. Gli allenamenti sono scivolati via bene in questo periodo, l’ottimismo non manca tra le giocatrici ed i tecnici hanno cercato di tenere alto il ritmo degli allenamenti organizzando qualche amichevole per non perdere l’abitudine alla partita. Insomma, si vive un buon momento a Bastia Umbra e le parole del presidente Ubaldo Passeri lo confermano: “E’ una soddisfazione vedere la squadra lottare per qualcosa d’importante, d’altra parte è una conferma per noi che l’avevamo impostata pensando di ottenere degli ottimi risultati. Sabato si riprenderà contro il Grosseto e poi ci sarà lo scontro con la capolista Empoli, nel bene o nel male si deciderà una fetta del futuro e si vedranno quali possono essere le nostre reali aspirazioni”. Si volta indietro a guardare le ultime stagioni il numero uno bastiolo: “In questi tre anni di partecipazione ai campionati nazionali siamo cresciuti e maturati. I primi due ci hanno insegnato a capire quali fossero i punti deboli e le nostre lacune, andando avanti ci siamo resi conto di come potevamo fare per puntare a dei traguardi migliori, e questo non perché abbiamo smanie di protagonismo ma perché la politica perseguita è quella di migliorarsi sempre”. Dopo una decade in cui ricopre la massima carica del sodalizio Libertas Pallavolo Bastia il suo pensiero vuole essere forte e coerente: “La parola d’ordine delle atlete quando si scende in campo è vincere, se i risultati vengono ci adeguiamo e ci strutturiamo anche meglio. Di sicuro non fa parte della mia cultura ostacolare una squadra che nutra aspirazioni, sedersi non è un modo di ragionare “. Ma il club da lui presieduto non è solo la prima squadra, anzi: “Essere impegnati nel sociale è una nostra precisa missione. Il settore giovanile ci sta dando gratificazioni, al recente torneo nazionale under 16 da noi organizzato abbiamo fatto una bella figura ottenendo il quarto posto ed abbiamo offerto una bella immagine del territorio e fatto onore ai colori regionali. Non mi stanco mai di dire che l’investimento migliore è quello sui giovani perché bisogna guadare al futuro. Sono estremamente contento del vivaio sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo”. Un riferimento agli sportivi non manca nel suo pensiero: “L’attenzione dei tifosi è cresciuta tanto, negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio un innamoramento, questo ci da la spinta per fare sempre meglio. La gente ha preso coscienza che è uno sport bello e pulito, e se ci sono i risultati meglio ancora, si vive un sabato sera con entusiasmo”. Avere nel mirino la vetta della serie B2 significa comunque poter puntare in alto e da buon imprenditore non si tira indietro: “Nei primi due anni non mi sono mai sbilanciato, ma se dovesse avvenire un salto di categoria avremo tempo per organizzarci. Se c’è la possibilità dobbiamo cercare di sfruttarla e giocarci le nostre carte. Facciamo tutto il possibile per mettere a proprio agio le ragazze e non creare degli alibi. Le nuove arrivate stanno dimostrando che si sono inserite molto bene. Sarà però importante rimanere umili, gli obiettivi si raggiungono solo quando è possibile, ma sognare non è vietato”.
(fonte Libertas Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 25, 2011 17:29