Matti Hietanen: questo è un Perugia che piace

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 28, 2011 15:57

Matti Hietanen: questo è un Perugia che piace

Hietanen Matti

Matti Hietanen

Un blitz pesante. La trasferta vincente di domenica pomeriggio a Sora, che ha fruttato tre punti d’oro in chiave classifica, ha decisamente portato il sorriso nella Sir Safety Perugia. Le vittorie casalinghe con Santa Croce e Reggio Emilia avevano contribuito ad alimentare le speranze, ma per rispondere presente a chi chiedeva se i Block Devils fossero davvero in corsa per la salvezza serviva un colpo lontano dal Pala-Evangelisti. Beh, il colpo, e che colpo, è arrivato. Oltretutto in casa di una squadra in piena lotta per raggiungere una posizione di privilegio nella griglia playoff e, seppure in formazione rimaneggiata per qualche assenza, lo stesso infarcita di giocatori eccellenti per la categoria. Ma i bianconeri sono stati concreti, compatti, decisi, aggressivi, desiderosi di conquistare i tre punti. La squadra è in crescita, lo dicono i numeri. Tolto il black-out generale di Segrate, nelle ultime cinque giornate Perugia ha solo vinto, conquistando undici punti che hanno permesso al sestetto di Fant di scavalcare Mantova e di avvicinare Gela e Isernia. Che ora, a quota 34 (sette lunghezze più della Sir) rappresenta il sogno da raggiungere, quello della salvezza diretta. Domenica mattina, si gioca alle ore 11,30 in diretta televisiva, al Pala Evangelisti arriverà proprio l’Isernia del bomber Sabbi… ma questa è un’altra storia, tutta ancora da scrivere. Su quella scritta, cioè il tre a zero di Sora, torna volentieri Matti Hietanen, martello finlandese autore di 11 punti e di tanti servizi al salto importanti. “Ieri è andata bene. Abbiamo disputato decisamente un ottimo match, soprattutto in battuta e nella correlazione muro-difesa. Poi ci siamo difesi anche in attacco, dove in particolare Barbareschi è stato incisivo”. Per Hietanen due sono stati i fattori decisivi. “Abbiamo giocato bene di squadra. Le nostre vittorie finora hanno tutte questo comune denominatore. Noi vinciamo quando in campo siamo una squadra e tutti danno il loro contributo. E poi voglio fare un elogio a Dokic, per la partita di ieri, ed in generale a chi magari gioca meno ma si fa sempre trovare pronto quando c’è bisogno. È importante per la squadra avere dei giocatori che possono dare una sostanziosa mano per vincere”. Opinione più che condivisibile e più che mai veritiera se si pensa, oltre che al buon match del serbo ieri pomeriggio, agli ottimi ingressi dei vari Serafini, Bagnolesi, Rigoni e Prandi negli ultimi incontri. Dunque una Sir in salute con un Hietanen in costante crescita di condizione. “Io adesso sto molto meglio. Dopo infortunio alla caviglia (patito durante il match del 2 gennaio contro Ravenna, ndr), da quando sono rientrato (cioè dal match del 30 gennaio contro Gela, ndr) ho passato due-tre settimane un po’ difficili, ma adesso mi sento bene e sono pronto per il rush finale di stagione. Quanto alla squadra, sembra che abbiamo trovato il passo giusto. Però non dobbiamo stare a pensarci troppo, ma concentrarci solo su Isernia. Detto questo, è altrettanto vero che stiamo giocando decisamente meglio rispetto a un mese fa. Cosa è cambiato? Non ho una risposta certa. Sinceramente speravo che si cambiasse marcia anche prima, ma l’importante è che la svolta sia arrivata”.
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 28, 2011 15:57