Alla Ecomet Marsciano non basta il cuore

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 20, 2011 07:56
Carboni Veronica (attacco)

attacco sulla banda della Ecomet Marsciano con la giovane schiacciatrice Veronica Carboni

Anche se l’impresa di raccogliere punti, contro le ospiti dell’Azzurra Casette D’Ete è sicuramente proibitiva, la Ecomet Marsciano vuol ricercare quel gioco di squadra, che ultimamente la sta condannando a sconfitte consecutive. Di fronte al pubblico amico, le ragazze di Tomassetti, cercheranno senz’altro dimostrare, che non hanno per nulla rinunciato a combattere, per il raggiungimento della salvezza. Il primo set grazie al buon coordinamento muro-difesa, vede le padrone di casa andare in vantaggio, con Ciotoli e Bragaglia, sul 7-3, capitan Testella da il via alla rimonta, con l’ausilio di Battistini in regia e di Fiorentini in banda, riallineano sull’8-8. E’ Paoloni a tentare la fuga fino al 9-13, ma  con Gennari e Venturi, le marscianese sono di nuovo incollate alle ospiti, 15-16 al secondo tempo tecnico, l’equilibrio ritorna sul 17-17, prima che con la battuta di Mauriello e gli affondi di Fiorentini, il Casette, non lasci scampo alle padrone di casa, chiudendo con Testella. Il cedimento sul finale non demoralizza l’Ecomet, che nonostante il dominio avversario, riscontrabile dai parziali di 6-8 prima, e 11-6 poi, trova la forza di reagire con Carboni e Bragaglia, mettendo in linea il set sul 16-16. Corre ai ripari mister Domizioli, dopo la pausa richiesta, l’Azzurra cambia ritmo e con un secco 4-0, Testella e Di Marino, riaprono la strada al doppio vantaggio, che arriva poco dopo, introdotto da qualche errore di troppo delle locali, su attacco di Fiorentini. Il risultato raggiunto, non rende giustizia all’impegno dell’Ecomet, che continua a non mollare. Avvio in perfetto equilibrio, l’ace di Venturi, manda sull’8-7, alla sosta tecnica, poi Battistini, di prima intenzione, tenta di nuovo l’allungo, ma Carboni reagisce, mentre Ciotoli con la sua battuta, riporta sul 15-15 il set. Raggiunge standard veramente elevati la gara, fino al 22-22 con alternanza di Testella e Fiorentini, da una parte, e Gennari e Bragaglia, dall’altra. Il muro di Ciotoli fa sussultare il Pala-Pippi, fino al liberatorio affondo di Bragaglia, che riapre la contesa. Le ospiti marchigiane, imprimono subito un ritmo incalzante al quarto set,  portandosi sull’1-4 prima, per poi arrivare con Testella sull’11-16. Anche se tarda, l’Ecomet avvia la rimonta, serrandosi in difesa, contrattaccando, con Venturi, e incidendo in battuta con Carboni e Bragaglia. Capitan Gennari, annulla ogni tentativo di fuga, delle ospiti, fino al 20-20, e ancora dopo sul 21-22, poi è il libero Rocchi, con le sue estreme difese, a condannare definitivamente le padrone di casa, che subiscono i contrattacchi di Di Marino, fino al muro definitivo di Testella. Le ragazze dell’Ecomet, che hanno messo veramente il cuore, vengono salutate dall’applauso degli astanti, che rendono altresì merito alle ospiti.
ECOMET MARSCIANO – AZZURRA CASETTE D’ETE = 1-3
(19-25, 18-25, 25-22, 21-25)
MARSCIANO: Gennari 15, Bragaglia 13, Ciotoli 13, Carboni 12, Venturi 8, Baruffi 3, Colonnelli (L), Guerreschi. N.E. – Grassini, Tosheva, Gradassi, Rellini. All. Luca Tomassetti.
CASETTE D’ETE: Testella 22, Paoloni 16, Fiorentini 16, Di Marino 13, Mauriello 6, Battistini 3, Rocchi (L), Bugiolacchio. N.E. – Andrenacci, Mancuso, Rastelli. All. Federico Domizioli.
Arbitri: Graziano Gurgone e Maurizio Merli.
ECOMET (b.s 4, v. 9, muri 10, errori 16).
AZZURRA (b.s. 3, v. 7, muri 6, errori 16).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 20, 2011 07:56