Acquasparta proibitiva per la tenace Avis Deruta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 8, 2011 16:06
Marani Azzurra

Azzurra Marani

Stenta a decollare l’Avis Deruta, in questa fase di ritorno, ospite del Volley Acquasparta, torna ancora una volta a bocca asciutta. Dopo una partenza votata al massimo equilibrio, 7-7, Michini, prende le giuste contromisure a muro, su Cinti, portandosi al comando sul 17-13, Volpi riallinea il set sul 17-17, prima che una serie di errori, e la battuta di Toni, costringa le ospiti al 24-20. Come già accaduto altre volte, le derutesi si chiudono a riccio, annullando i quattro tentativi di chiusura, Petrocchi s’incarica del nuovo vantaggio, 25-24, ma subito dopo con due errori, consegnano il set alle ospiti. Dopo il cambio di campo, l’Acquasparta cambia regia, affidandosi a capitan Raspetti, le prime linee derutesi, tardano ad adattarsi, alla nuova distribuzione di gioco subendo un 6-3, capitan Marani rilancia le ospiti che con Marianeschi riallineano sul 7-7, per poi portarsi al comando, con due prime intenzioni di Cipolletti , nonostante il contrasto di Pecorari, sul 17-20. Basta abbassare la guardia in difesa e le padrone di casa, con Guerrini ne approfittano, pareggiando prima 20-20 e restando in equilibrio fino al 23-23. Il finale set porta la firma esclusiva di Petrocchi che con un muro introduce, e l’attacco successivo, riapre la gara. Nel terzo set, le ospiti si perdono, subendo i ripetuti attacchi di Romani e Michini, i vari tentativi di Marianeschi e Cinti, di risalita, vengono costantemente annullati da successivi errori, tanto che il gap minimo imposto, dalle locali, è di quattro punti, 14-10. Gli errori falcidiano a tal punto, le derutesi, che quando l’attacco prima di Romani, e quello successivo di Pecorari, chiudono, le ospiti sono ferme a soli 16 punti. Equilibrio di partenza, tra i due team, poi dopo il 4-4 Ceccarelli e Marani danno ritmo alla riscossa derutese, mettendo a meno tre, le avversarie, che nonostante i tentativi di Petrocchi e il buon lavoro del libero Todini A., continuano l’inseguimento fino al 13-17. Si riaffacciano i fantasmi sul campo ospite, ed una serie di errori, non solo riallinea il set sul 18-18, ma la deconcentrazione conseguente, permette a Romani di colpire ed attestarsi sul 22-18. Marianeschi e Cinti , aggiustano i colpi avviandosi ad un finale incandescente, ma sul 23-23, arriva di nuovo un errore a consegnare la palla set alle avversarie, e Pecorari non ci pensa due volte,e sull’attacco successivo, conquista l’intera posta.
ACQUASPARTA VOLLEY – AVIS DERUTA = 3-1
(25-27, 25-23, 25-16, 25-23)
ACQUASPARTA: Pecorari 16, Petrocchi 16, Romani 12, Michini 9, Guerrini 4, Raspetti 3, Todini A. (L1), Toni 4, Isidori 2. N.E. – Ciliani, Todini S., Bravini, Carletti (L2). All. Consuelo Petrocchi.
DERUTA: Cinti 16, Marianeschi 12, Marani 9, Volpi 4, Cipolletti 3, Ceccarelli 3, Bizzarri (L1), Liberti 2, Martinoli 1, Galletti,  Favaroni, Cerquaglia. N.E. – Cembolini (L2). All. Roberto Capitini.
Arbitro: Roberto Papa.
ACQUASPARTA (b.s. 13, v. 8, muri 4, errori 26).
AVIS (b.s. 7, v. 3, muri 3, errori 27).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 8, 2011 16:06