Crediumbria Ternana a picco, cambiamenti in vista?

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 28 Marzo, 2011 08:51
Broccoletti Andrea

Andrea Broccoletti

La Crediumbria Ternana perde l’ennesima occasione per uscire dalla zona rossa della classifica e, dopo la sconfitta in casa della Pallavolo Città di Rieti, è in una situazione pericolosissima per non dire forse compromessa. Con i suoi 18 punti, la Crediumbria si trova, a cinque gare dal termine del campionato, a meno cinque dalla salvezza: “Purtroppo abbiamo giocato male – tuona il vicepresidente Mazzaccara –, proprio come a San Feliciano: gioco scontato e lento; tanti errori e tanta superficialità”. Anche il presidente Stefano De Simoni, raggiunto telefonicamente commenta: “Sono molto amareggiato, principalmente, per alcuni episodi comportamentali accaduti all’interno della mia squadra. Per la gara… che dire, in tutti e tre i set quando abbiamo giocato siamo stati incisivi ma per conquistare la vittoria bisogna giocare dal primo all’ultimo punto. Nel primo set siamo partiti molto bene… poi buio. Secondo set identico: sempre in vantaggio poi buio e nervosismo. Nel terzo set partenza oscena poi mi sembra sul parziale di 20-9 abbiamo iniziato a giocare come mai ed abbiamo perso, giustamente, 30 a 28. Brave loro, soprattutto Michela Pitotti che con il suo ingresso ha girato, secondo me, l’esito della gara a favore del Rieti”. Sull’imminente futuro il presidente è ambiguo: “Broccoletti è il nostro tecnico così come lo era dopo la vittoriosa trasferta di Grosseto o la gara di Siena. Certo lunedì ci sentiremo e dovrà confermarci se ha ed avrà la volontà di andare avanti e la certezza di credere ancora in questa salvezza da raggiungere con questo gruppo. La lotta per la salvezza è ancora aperta, ma dovremo fare almeno nove/dieci punti e la prova che potremo farcela è stata la seconda parte del terzo set: sotto di undici punti siamo arrivati ad avere quattro palle per chiudere il set”. Per quanto riguarda la gara, la Crediumbria schiera il sestetto solito: Corazza in regia, in diagonale Tramontozzi. Al centro Testasecca e Muzi. Libero Amador. Laterali Eleonora Scarpa ed il capitano Ilenia Scarpa. Il capitano in battuta mostra subito i muscoli: 2a1. La Crediumbria prova il primo allungo e grazie ad Eleonora Scarpa si porta sul 5a3. Muzi sigla il punto del primo time out tecnico: Ternana 8 Rieti 7. Le locali sostituiscono il proprio opposto ed entra la ex Michela Pitotti. La gara cambia faccia e il Rieti inizia ad essere sempre più pericoloso: 9 pari. Le rossoverdi mostrano la loro fragilità psicologica ed iniziano la sagra degli errori: nessun fondamentale riesce ad impensierire le avversarie che prendo il largo: 13a20. Su ricezione buona Corazza prova a giocare in veloce dietro con Testasecca ma il muro a due delle reatine ha la meglio: 13a20. Ancora la De Santis, per il Rieti, erge un muro insormontabile per i tiepidi attacchi rossoverdi: 13a20. La Crediumbria è alla deriva e Rieti ringrazia: 16a25. Nella seconda frazione le rossoverdi sembrano molto determinate e partono alla grande: 8a2. La Tramontozzi realizza punti con belle giocate ed errori tramite sciocchezze inspiegabili: 11a6. Il Capitano realizza in maniera forte il 16a12. Sul parziale di 18a17 una svista arbitrale regala due punti al Rieti: Corazza (anche oggi molto al di sotto delle proprie potenzialità) riceve, causa reiterate proteste, il cartellino giallo: Terni 18 – Rieti 20. Il set è compromesso e grazie agli imperiosi muri punto della De Santis la Ternana soccombe 20a25. Nella terza frazione di gioco Broccoletti sostituisce Ilenia Scarpa con Uti. Il capitano non gradisce e in panca la tensione è alta. In campo la Crediumbria non riesce ad esprimersi: 3a9. Broccoletti rimescola le carte: dentro Cardarelli per Corazza e dentro il capitano per Tramontozzi (non male la propria gara). La Ternana sembra essere in uno stato comatoso: 8a19. Poi, una gran legnata di Ilenia Scarpa sigla il 12a20 e segna l’inizio di una nuova gara avvincente ed appassionante: le sorelle gemelle Ilenia ed Eleonora servite magistralmente dalla Cardarelli macinano punti e la Crediumbria rientra, inspiegabilmente in gara: 22 pari. Ternana in vantaggio 24a22 sempre grazie alle gemelle. Uti spreca la prima palla del set. Poi inizia un testa a testa mozzafiato: azioni lunghissime sempre con le rossoverdi a menare le mani e le reatine costrette alla fase di difesa. Ben quattro sono state le palle del set che la Crediumbria non ha concretizzato. Sul pari 28 le locali hanno quel pizzico di fortuna che, almeno in questa parte della gara, così come durante la gran parte della stagione, non ha assistito le rossoverdi: Ternana 28 Rieti 30. Sabato 2 aprile, ore 18, al palazzetto dell’Itis sarà di scena Firenze e sarà imperativo non sbagliare se si vuole sperare ancora in una salvezza in extremis.
CITTA’ DI RIETI – CREDIUMBRIA TERNANA = 3-0
(25-16, 25-20, 30-28)
RIETI: De Santis 19, Angelini 9, Valeri 7, Canuti 6, Berardi 5, Perotti 1, Corpetti (L), Pitotti 10, Bruschetti 2, Imprescia 1, Mei. All. Andrea Di Giacobbe.
TERNI: Scarpa I. 14, Scarpa E. 14, Muzi 9, Testasecca 7, Tramontozzi 6, Corazza, Amador (L), Uti 1, Camilli, Giusti, Cardarelli, Venturi. All. Andrea Broccoletti.
Arbitri: Paolo Belardi e Daniele Rex.
(fonte Ternana Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 28 Marzo, 2011 08:51