Giò Tour Terni, la storia si ripete col Tavernelle

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 27, 2011 16:33

Giò Tour Terni, la storia si ripete col Tavernelle

Terni-Tavernelle

un azione del match Terni - Tavernelle

Arrivati alla ventitreesima giornata del campionato di serie D femminile tornano a scontrarsi le ragazze ternane della Giò Tour Terni contro quelle dell’Antico Molino Tavernelle: la storia si ripete, stesso risultato dell’andata 3-2 in favore delle ternane. Nel corso della gara entrambe le formazioni hanno subito un infortunio: per le ospiti è il libero che a seguito di una distorsione della mano abbandona il campo di gioco e viene sostituita dalla per tutto il resto della gara, per la Libertas lascia il campo Marta Valenti per una distorsione al ginocchio, ma resta in panchina fino alla fine della partita. Una gara dall’andamento equilibrato, il primo parziale si conclude in favore delle ragazze di casa per 26-24, la tensione è alle stelle, anche il secondo parziale si conclude sul filo di lana per le ospiti per 25-27. Già da questi indizi la partita non si preannuncia facile, tantomeno breve. Si apre il terzo parziale e le ragazze della Libertas non si spengono mai, rimangono attente in difesa e furbe in attacco puntando su una buona percentuale di attacchi in pallonetto che le avversarie soffrivano in quel frangente, il set si chiude sul 25-21. Una nota di merito va alla ricezione delle ternane, fondamentale in miglioramento, che ha consentito ampia scelta alla palleggiatrice su come distribuire il gioco, a finalizzare le azioni infatti sono stati i centrali molto spesso scaltri nello sfoderare un pallonetto di fronte ad un muro alto e a tirare il colpo quando erano smarcate. Il quarto parziale è quello che lascia l’amaro in bocca al tecnico Roberto Vichi perché le sue ragazze sembrava avessero messo l’interruttore su ‘off’, dopo essere andate sotto di  quattro distanze all’inizio del set sembrano essersi arrese, giocavano come sei elementi slegati, finisce per 17-25. Tutto da rifare al quinto set che si è svolto con un andamento equilibrato, le due formazioni  si portano in vantaggio di due distanze vicendevolmente, il cambio di campo è in favore è a vantaggio delle ospiti 7-8, ma le ternane si portano immediatamente sul 9-8. Torna la parità sull’11-11 a causa di un errore al servizio delle ragazze dei dirigenti Mirko Dolci ed Alberto Neri. I punti decisivi: quello del 14-13 è ad opera di un ace che parte dalle mani della veterana della squadra Federica Latini che sfodera un servizio prezioso, il punto che mette fine alla gara e da la vittoria della Libertas vede una buona difesa del libero che manda il pallone molto vicino alla rete, ma la palleggiatrice mette in pratica un prezioso consiglio del tecnico velocizza la filtrazione dalla seconda linea e palleggia in salto per la centrale che piazza il pallone decisivo, che se pur toccato dalla difesa di Tavernelle finisce a terra, 15-13. Una nuova partita-maratona per le atlete della Giò Tour ormai habitué  del tie-break, a fine partita sono arrivati i complimenti del pubblico di casa e dei dirigenti sollevati dal risultato positivo nonostante l’andamento incerto, non quelli dell’allenatore.
(fonte Libertas Tacito Terni)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 27, 2011 16:33
  • Franco Tordo

    Un plauso all’estensore dell’articolo che ha riportato fedelmente l’andamento dell’incontro sottolinenando l’impegno delle due squadre per aggiudicarsi la vittoria, evitando superflui commenti sull’arbitraggio.
    Io spero, per il bene della pallavolo, in un miglioramento dell’impegno e della preprazione di tutti, a cominciare dai direttori di gara che si trovano comunque, per loro scelta, a giudicare situazioni di gioco, e spesso le loro decisioni sono determinanti per il successo o per la sconfitta.