La Itat Umbertide torna in vetta, cade l’Ars Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 21, 2011 15:27

La Itat Umbertide torna in vetta, cade l’Ars Perugia

Polimanti Noemi (muro)

la schiacciatrice Noemi Polimanti impegnata a muro

Vittoria pesante quella della Itat Umbertide nello scontro al vertice della serie C femminile. Sul campo della rivale Ars Perugia si consuma la vendetta delle ragazze di coach Violini che all’andata avevano perso tra le proprie mura. Un ‘regolamento di conti’ che ha cambiato nuovamente gli equilibri al vertice con le umbertidesi che ora sono la lepre (insieme a Ponte Valleceppi) e le perugine ad inseguire. E dire che la gara non era iniziata bene per le ospiti entrate in campo aggressive e portatesi sul 2-8, prima di subire una lenta rimonta da parte di Francesca Medda che rovesciava il punteggio sul finale (21-19), e assegnava il primo vantaggio a Perugia. Sulla scia dell’entusiasmo le padrone di casa spingevano alla ripresa portandosi avanti per 8-4 , ma qui accadeva l’esatto contrario del set precedente e la Itat trascinata da Sandra Zanchi, migliore in campo con un’efficienza del 45% in attacco, sorpassava (18-21), e restituiva la cortesia. Anche la terza frazione cominciava nel segno delle locali sospinte da Rossi (8-4), ma stavolta erano le centrali Chiara Rosini e Moretti a fare la differenza (12-21), concludendo poi in scioltezza. Nel quarto periodo andava avanti Umbertide (8-10), gli affondi di Molinari e Polimanti tenevano a bada la reazione delle perugine, almeno sino al 18-21, momento nel quale Andrea Sacco faceva cambiare marcia alle compagne e si portava ad un punto dal pareggio (26-25), sul più bello però non riusciva l’impresa di prolungare la battaglia e la Itat festeggiava andando a chiudere con Polimanti. Ed è proprio di Noemi Polimanti il commento finale della gara: “E’ stata una partita avvincente e ricca di emozioni fino alla fine, tra due squadre che sono arrivate all’appuntamento in ottima forma. Alla fine abbiamo vinto grazie alla determinazione in attacco, alla costanza in difesa, alla concentrazione nel non mollare neanche un singolo pallone e alla voglia di essere una squadra compatta anche nei momenti difficili”. Tutto sommato una vittoria meritata per Umbertide che ha registrato un dato migliore in attacco (30% contro il 24% delle avversarie), ma non ingannino le percentuali non eccelse perché in difesa le squadre hanno dato tutto ed hanno fatto cadere pochissimi palloni. Perugia si morde i gomiti per aver avuto una ricezione al 77% di positività e per non aver giocato di più con le centrali. Un successo da tre punti per le biancorosse del presidente Mirco Babucci che consente di scavalcare proprio le perugine in testa alla classifica e di provare la fuga. Giovedì è infatti in programma al Pala-Morandi il recupero della diciannovesima giornata stagionale contro l’Orvieto ed un risultato positivo potrebbe lanciare lo sprint per la miglior posizione d’ingresso nei play-off.
ARS PERUGIA – ITAT UMBERTIDE = 1-3
(25-21, 21-25, 19-25, 26-28)
PERUGIA: Medda F. 22, Rossi 11, Hromis 9, Sacco C. 7, Gigliarelli 8, Sacco A. 2, Medda A. (L), Tassini, Fanelli. N.E. – Margaritelli, Cicconi, Renga. All. Michele Cacciatore.
UMBERTIDE: Zanchi 25, Polimanti 15, Molinari 13, Rosini C. 9, Moretti 6, Gentili 1, Ciaccini (L), Rosi. N.E. – Rosini L., Santi, Ubaldi, Giulietti (L2). All. Gabriele Violini.
Arbitri: Felice Mangino ed Eleonora Conti.
ARS (b.s. 8, v. 2, muri 9, errori 24).
ITAT (b.s. 12, v. 3, muri 5, errori 16).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 21, 2011 15:27