L’ostinata Samer Marsciano strappa un punto a Orvieto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 31 Marzo, 2011 09:09
Rellini Gessica

Gessica Rellini

Costretto, per motivi contingenti a rivoluzionare il sestetto di base, la Samer Marsciano si appresta ad affrontare la temibile Tecnocaravan Orvieto, che aspira ai primi gradini di classifica. In avvio di gara, esistono solo le orvietane, che guidate dal capitano e regista, Tocca, infieriscono contro le padrone di casa, costringendo il tecnico Tomassetti ad usufruire, delle due sospensioni a disposizione, con le marscianesi ferme sul 2-12. Nulla possono le padrone di casa, contro i continui attacchi di Chiara Valentini e di Veritieri, tanto che quando D’Andreagiovanni, mette a segno l’ace definitivo, il tabellone è fermo a sole 10 punti, per le locali. Subito avanti 2-4 alla ripresa, le ospiti incappano in qualche errore, trovando pronte le ragazze della Samer ad approfittarne, De Martino e Burnelli, rimettono in linea il set sul 10-10, prima che Rellini, porti a quattro le lunghezze di vantaggio delle locali. Petrangeli chiama a raccolta, le sue atlete, ma l’ottimo lavoro in difesa di Ragnoni, e di Rellini in banda, mantiene la Samer in vantaggio fino al 19-14. Seconda sospensione per coach Petrangeli, stavolta arrivano puntuali le contromisure, che permettono a Irene Valentini e Tozzi di pareggiare il conto sul 21-21. Il muro di Gradassi rilancia le padrone di casa, portandole sul 23-22, seguito dall’attacco di Burnelli, fino all’errore avversario, che riapre la gara. Il terzo set, resta in equilibrio fino al 4-5, poi le padrone di casa, subiscono la battuta di Chiara Valentini prima, e quella di Veritieri poi, rimanendo subito in netto ritardo. Il 5-10 e il 7-16, tolgono vitalità al team marscianese, che riesce soltanto, con Santi e Rellini ad interrompere sporadicamente, la corsa al finale set che arriva, introdotta dall’ennesimo errore locale, su ace di Grasselli. I sostenitori della Samer, non demordono nemmeno quando, nella quarta frazione, Tomassetti sul 2-7, è di nuovo costretto a richiedere una sosta, le sue ragazze si sincronizzano in campo, rendendo sempre più difficile, la supremazia avversaria. Dopo che l’ace di Gradassi segna il 14-14, arrivano i muri di Santi, a destabilizzare gli attacchi delle orvietane, che si trovano per la prima volta, in questo set, ad inseguire 17-15, le padrone di casa, che nonostante le interruzioni richieste dal tecnico ospite, continuano la corsa fino al 20-15. D’Andreagiovanni interrompe la serie positiva della Samer, ma Rellini non perdona, lasciando la chiusura a Burnelli, che rimanda l’esito della gara al tie-break. Santi apre la strada, alle locali, che però poco dopo, cedono il comando alla Tecnocaravan, incappando in errore, e non opponendosi agli attacchi di Veritieri, dopo il 4-7, Volpi mette le ali, e servendo Santi e Burnelli, riallinea il set sul 7-7 e grazie ad un errore ospite, la Samer cambia campo sull’8-7. Il perfetto equilibrio si prosegue fino all’11-11, poi la determinazione delle ospiti esplode non permettendo null’altro, alle padrone di casa, che si arrendono definitivamente sull’ace di D’Andreagiovanni.
SAMER MARSCIANO – TECNOCARAVAN ORVIETO = 2-3
(10-25, 25-22, 12-25, 25-19, 11-15)
MARSCIANO: Rellini 16, Santi 13, Burnelli 9, Gradassi 6, De Martino 6, Volpi 3, Ragnoni (L1), Natalizi, Salis (L2). N.E. – Volkovych, Cavalletti. All. Luca Tomassetti.
ORVIETO: Valentini I. 18, Veritieri 15, D’Andreagiovanni 13, Valentini C. 12, Grasselli 7, Tocca 5, Taddei (L1), Tozzi 3, Zurri, Cecci (L2). N.E. – Trequattrini, Frasconi. All. Francesco Petrangeli.
Arbitri: Roberta Fois e Luca Saltalippi.
SAMER (b.s. 5, v. 11, muri 7, errori 27).
TECNOCARAVAN (b.s. 10, v. 15, muri 10, errori 23).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 31 Marzo, 2011 09:09