Momento difficile per la Emma Villas Chiusi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 30, 2011 10:40

Momento difficile per la Emma Villas Chiusi

Capeglioni Giacomo

Giacomo Capeglioni

La società Vitt Chiusi da 36 anni gioca nel campionato umbro, ma non è mai stata amata dai vertici del volley perugino. Verrebbe da dire che la squadra chiusina è sopportata, e quando si presenta l’occasione, stai tranquillo che paga dazio. Successe due anni fa nella fase play-off quando in vista dell’incontro decisivo contro l’Etruria Corciano, la squadra si vide squalificare il giocatore più forte (Bittoni) e respingere il ricorso per il fatto che l’Etruria aveva schierato un atleta che non avrebbe potuto giocare per problemi di tesseramento. Finì che Chiusi perse la gara e vide sfumare una possibile (e a quel punto probabile) promozione. E’ successo di nuovo alla vigilia dell’ultimo turno del campionato in corso: a Chiusi era atteso Foligno, squadra forte, bene organizzata, una delle papabili al successo finale. Bene, la squadra ha dovuto fare a meno di Michele Fongo, il suo uomo di maggior esperienza, per squalifica. Una giornata rimediata a seguito di una ‘rissa’ nel finale di partita ad Acquasparta, il sabato precedente. Rissa che nessuno ha visto, né in campo, né dagli spalti. Ci fu un piccolo alterco verbale, a partita finita, al momento  del saluto, tra alcuni giocatori delle due formazioni. Qualche parola un po’ forte e qualche spintarella… Cose non proprio edificanti, ma  che si vedono in tutte le partite. Fongo, peraltro, sembrava del tutto estraneo e lontano dalla zona calda. La partita era stata arbitrata malissimo, con decisioni sbagliate da una parte e dall’altra, ma che alla fine hanno penalizzato più la squadra chiusina. E così, senza Fongo e anche senza Daniele Cateni, infortunato, la squadra targata Emma Villas ha retto finché ha potuto, ma alla fine ha dovuto cedere le armi alla più forte compagine folignate. Dopo un primo set abbastanza equilibrato, nel quale i ragazzi di Marchettini hanno giocato una buona pallavolo, la squadra chiusina si è via via appannata, ha perso fiducia e determinazione. Bartolucci è calato alla distanza, il centrale Micheli ha preso qualche muro di troppo e anche i cambi operati dall’allenatore (Giorgio Cateni per Lorenzoni e Scricciolo per Monni) non hanno cambiato la partita, anzi, il gioco è diventato più prevedibile e scontato, favorendo il muro e la difesa della squadra avversaria. Però Foligno non ha rubato niente ed ha meritato la vittoria dimostrando di meritare la posizione nelle alte sfere della classifica. Con Fongo e Cateni sarebbe stato forse un’altra storia. Inutile però recriminare. Ora la squadra di Chiusi deve ricaricare le pile, recuperare i giocatori e non guardare la classifica. Nelle prossime tre gare riposerà due volte e, nel mezzo, dovrà vedersela (sabato prossimo) in casa con un’altra ammiraglia: il Selci dell’ex Carlo Okaka. Non sarà facile aver ragione degli altotiberini, ma il tempo per recuperare e ottenere un posto al sole dei play off c’è. Ci vorrà qualche iniezione di fiducia e un po’ di mordente in più. Ci vorrà costanza e impegno in allenamento e tenuta (nelle gambe e nella testa) in partita. Al Pala-Fuccelli, la Vitt può battere chiunque. E’ che qualche volta sono proprio i giocatori i primi a non crederci. Intanto la società chiusina (e anche la tifoseria) segue con attenzione i successi della squadra femminile, che è prima da sola in classifica e vede possibile il sogno promozione.
(fonte Prima Pagina Chiusi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 30, 2011 10:40
  • X

    …investite di più sui giovani invece di pagare almeno 4 persone su 6 titolari!!! E basta piangere in continuazione…

  • umbro

    Ma se tutti gli anni dovete ripetere la tiritera che “ve la tirano perche non siete umbri”, che “siete sopportati perchà toscani”, che “non siete nelle grazie della Federazione perchè troppo lontani da Perugia”, una domanda sorge spontanea: ma di iscriversi al campionato umbro ve l’ha ordinato il dottore ?

  • padania

    Avete detto bene : “SOPPORTATI”. Fora dai ball !!!!!!!

  • ridicoli

    Semplicemente RIDICOLIIIIIIIIIIII

  • santapazienza

    Due anni fa andavate a vincere il campionato ?!?!? cosa ???? con solo Bittoni e Okaka a schiacciare come pensavate di vincere contro Selci e Foligno ?!ma anche con l’etruria avreste perso comunque, credo che vi ci voglia un pò di umiltà a tutti quanti, sopratutto quando dite che al pala Fuccelli potete vincere con chiunque ah ah ah!

  • lacrimaio

    ambèèèèèè ancora state a piagne per la partita contro l’etruria… che se non era per “qualcuno” la storia de menculini nenache usciva fuori…. e tra l’altro il giocatore o l’etruria neanche c’entravano niente perchè era stato un errore della federazione….. Comunque se c’avete sto magone il prossimo anno proverei con il campionato toscano….. anche perchè me so rotto de arriva a chiusi tutti gli anni.

  • e basta!!!

    Ma non vi sembrate un pò ridicoli a Chiusi???
    Come si fà a dire che la federazione ce l’ha con voi quando la squadra di D femminile è al primo posto e se è li non certo a subito torti arbitrali altrimenti, un punto qua un punto là anzichè prime sarebbero magari terze e ancora seconde…IL PROBLEMA è uno e rimarrà speriamo per sempre quello TECNICO, mentre quello fisico e antropometrico includiamolo nelle categorie nazionali alte…
    Sapete che l’aspetto tecnico in questo sport è determinante…quindi basta allenatevi di più, allenatevi meglio e con metodologie giuste….questo è il segreto altro che arbitri manco le partite fossero giocate punto a punto fino al 24-24….cultura degli alibi…cultura degli alibi….JULIO VELASCO 1989 per chi è giovane o per chi non ricorda…..Buon lavoro e date fiducia ai giovani non insegnate questa cultura l’alibi è sempre una brutta bestia nello sport e nella vita in gnerale…..BUON LAVORO

  • perlaprecisione

    Io direi che invece Chiusi ha qualchje santo in Paradiso per essere rimasta per essere stata, e rimasta per così lungo tempo, nel Comitato Regionale Umbro. Ricordo che il “buon” Guiducci, qualche anno fa, fu preso a pesci in faccia per aver cercato di far inserire tra le compagini umbre una squadra di un altra regione (Orte). E comunque se i signori di Chiusi si vogliono accomodare altrove, sappiano che come in passato ha già fatto SanSepolcro la cosa non tange a nessuno. Bye

  • mister

    …si infatti iscrizione nel campionato toscano e via…..

  • leabbiamopiene

    Onestamente la sopportazione per i continui piagnistei di Chiusi è terminata, per cui che ne dite di darci un taglio e chiudere con l’Umbria ?

  • piero

    L’arbitro di Aquasparta-Chiusi era M… D… di terni, un arbitro presuntuoso che conosce poco le regole, che non sa gestire nessun tipo di partita e che è diventato nazionale solo perchè doveva essere promosso in arbitro di terni!!!!!