Città di Castello strozza l’urlo in gola a Loreto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2011 22:12

Città di Castello strozza l’urlo in gola a Loreto

Nemec-Rossi (muro)

Martin Nemec ed Andrea Rossi si oppongono a muro

Se i play off sono questi, viva i play-off! La Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello e l’Energy Resources Carilo Loreto si danno battaglia per più di due ore e alla fine la spuntano i padroni di casa che si portano così sul due a zero nella serie. Si parte con i sestetti annunciati: Radici schiera il recuperato Orduna mentre Fracascia manda in campo il 6+1 solito. E si parte con un’azione lunghissima, chiusa da capitan Rosalba che fa capire subito quanto sarà lunga la battaglia, e con un block di Ravellino su Di Marco (2-0). Dal 3-0 biancorosso si va sul 3-2 con un errore di Vedovotto ma la marcia dei tifernati riparte con le difese di Rossini e gli attacchi di Nemec (6-3). Al primo time out tecnico è avanti Città di Castello con un bel primo tempo di Rossi, servito da Orduna, e il vantaggio diventa più largo, di cinque lunghezze, dopo due punti di Nemec (muro e attacco). Fracascia chiama time out e subito ottiene un break di due punti che accorciano le distanze fino all’11-8. Poco male per i tifernati perché ‘Superpippo’ Vedovotto sigla due punti di fila, tra i quali un ace, che ricacciano Loreto sul 13-8. Un muro di Ereu su Nemec porta l’Energy Resources sul 13-10 ma poi ci pensano Rossi e un attacco out del giocatore venezuelano a mandare le due squadre al secondo time out tecnico sul 16-11 per i padroni di casa. Si arriva anche al 19-14 per i ragazzi del presidente Ioan che subiscono poi l’ace di Dolfo (19-16). Sul 21-17 sale in cattedra capitan Rosalba (6 punti nel set!) che stampa un imperioso muro a uno su Moretti, preludio alla conclusione della prima frazione per 25-19, grazie a un errore in battuta di Ereu. Nel secondo set  la musica cambia in avvio perché Loreto va subito sull’1-4 con Moretti in evidenza e si porta sul 2-6 con Visentin a muro. Al primo time-out tecnico del secondo set la squadra ospite conduce di tre punti (5-8) e il vantaggio dei marchigiani diventa di cinque lunghezze per merito di un concreto Dolfo. Ma la Gherardi Cartoedit Svi non ci sta: dal servizio Vedovotto mette in difficoltà la ricezione ospite e così le difese di Rossini e gli attacchi di Rosalba riportano Città di Castello in carreggiata (10-13). E comunque l’Energy Resources arriva prima al secondo time out tecnico (12-16) con Ereu, notevolmente migliorato rispetto alla frazione d’avvio. L’ingresso in battuta di Marino porta una dote di due punti ai biancorossi che ora sono a stretto contatto con gli ospiti (16-17); l’aggancio arriva sul 17-17 per un’invasione aerea di Visentin. Dopo un momento di tensione per una decisione arbitrale contestata, due muri di fila servono a Loreto per allungare ancora (18-20). Sul 20-23 (punto di Visentin) Andrea Radici chiama il secondo time-out per provare il tutto per tutto che riesce in parte. Sul 22-24 Paolo attacca fuori un primo tempo  e poi Orduna chiude una ricezione sbagliata (24-24). Moretti riguadagna la palla set numero tre che Nemec annulla: lo stesso slovacco non trova la misura ed è così 1-1 (25-27). Dopo uno 0-2 iniziale Città di Castello supera gli ospiti (5-3) che si riavvicinano ancora con Visentin. C’è una sola lunghezza tra le due compagini al primo time out tecnico del terzo set (8-7) ma l’Energy fa valere la propria forza a muro ed allunga (8-10). L’ace di Vedovotto pareggia ancora (10-10), quello di  Di Marco frutta il 10-12 e questo svantaggio di due punti rimane fino al secondo time-out tecnico (14-16). Il muro di Ravellino su Moretti è ancora decisivo per il riaggancio (17-17), effimero però perché Moretti fa subito il 17-19. Il neo entrato Di Benedetto trova l’ace su Dolfo del 20-20 (time out Fracascia). Il muro di Visentin su Rosalba frutta il 21-23 poi è Nemec a chiudere un punto spettacolare (22-23) ma Paoli chiude la palla del 22-24 per i due set point. Ne basta uno ai marchigiani per andare sull’1-2. Nel quarto set i biancorossi locali hanno un avvio più incisivo nei fondamentali di attacco e costruiscono, anche grazie al muro di Ravellino, un buon vantaggio (9-6). I loretani non si perdono d’animo e, punto su punto, riagguantano i tifernati sul 13-13. Al secondo time out tecnico, comunque, il sestetto di Radici sul sul 16-14 dopo un’invasione di Ereu, che non trova molto d’accordo la panchina marchigiana. Al rientro uno spettacolare tuffo di Rosalba dà agli umbri la possibilità di andare sul 18-14 ed è lo stesso capitano a siglare il block out del 20-15. Vedovotto piazza l’ace del 21-15 e il muro del 22-15 di Ravellino è praticamente il punto della staffa al quarto set. Nemec conquista la prima di otto palle set (24-16). Nel quinto set il primo break lo conquista la squadra tifernate grazie a un errore in attacco di Paoli (4-2) ma il block-out di Moretti, dopo una bella difesa di Romiti, riporta i due sestetti in parità (6-6). Ci vuole un gran muro del capitano biancorosso Rosalba ad esaltare il tifo tifernate e a siglare l’8-6 e il cambio di campo. Loreto pareggia di nuovo sul 10-10 con un muro di Paoli su Nemec. E si ricomincia col punto a punto (12-12): Corti sbaglia la battuta, Vedovotto sigla il 14-12 ma Moretti e Visentin annullano. Il 15-14 lo mette a terra Vedovotto dalla zona due e il muro dello strepitoso Rosalba (28 punti alla fine) manda in visibilio il pubblico.
GHERARDI CARTOEDTI SVI CITTA’ DI CASTELLO – ENERGY RESOURCES CARILO LORETO = 3-2

(25-19, 25-27, 22-25, 25-17, 16-14)
CITTA’ DI CASTELLO
: Rosalba 28, Nemec 21, Vedovotto 15, Ravellino 7, Rossi 7, Orduna 2, Rossini (L1), Di Benedetto 1, Lipparini, Cherubini, Marino. N.E. – Nardi, Del Castello (L2). All. Andrea Radici.
LORETO
: Moretti 19, Ereu 14, Dolfo 13, Paoli 11, Di Marco 8, Visentin 7, Romiti (L), Corti, Koresaar, Marchisio. N.E. – Mor, Marzola, Gabbanelli (L2). All. Emanuele Fracascia.
Arbitri: Gabriele Balboni (TO) e Marco Cerquoni (PV).
GHERARDI (b.s. 15, v. 4, muri 11, errori 15).
CARILO (b.s. 15, v. 3, muri 10, errori 17).
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2011 22:12