Crediumbria Ternana perde e pregiudica la salvezza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 11, 2011 11:20

Crediumbria Ternana perde e pregiudica la salvezza

Crediumbria Ternana (sconsolata)

sconforto per la sconfitta tra le ragazze della Crediumbria Ternana

La Crediumbria Ternana non espugna il difficile campo della Ghizzani Castelfiorentino e compromette seriamente la permanenza nella serie B2. “Gara difficile – commenta il presidente Stefano De Simoni – affrontata come spesso ci è accaduto, con due diversi atteggiamenti e due identità completamente diverse tra loro. Due identità alla dottor Jekyll e mister Hyde. Due set di antipallavolo completamente in balia dell’avversario e poi, come per magia, due set giocati, agonisticamente, molto bene e tecnicamente discreti. Purtroppo, per vincere bisognerebbe avere sempre la capacità e la volontà di giocare e di giocare al servizio della squadra… purtroppo… quest’anno non è un anno positivo. Speriamo, anzi sono certo, che il gruppo lotterà fino alla condanna matematica, però quando non sei titolare del tuo destino è dura ma bisogna crederci lo stesso”. Il primo set vede la Ternana Crediumbria schierata con il classico sestetto: Corazza-Tramontozzi, Testasecca-Muzi, Amador, Scarpa Eleonora e Scarpa Ilenia. Parte in equilibrio la gara (2 pari, 4 pari e 6 pari) con Eleonora Scarpa sopra le righe. Al time out tecnico le locali avanti per 7-8. Le toscane, grazie ad uno scarso ma rumorosissimo e colorato pubblico, si caricano e la Cappelli (numero 1) sale in cattedra ed impone un secco tre a zero: ternana 7-12. Tramontozzi sigla il primo punto della reazione rossoverde: 8-12. Le locali sono determinate a vendicare il tre a zero subito a Terni: 10-17. Tescasecca e il capitano provano nuovamente ad entrare in gara: 14-19 e 16-19. La Crediumbria appare scarica ed il gioco lento ed impreciso: il distacco diventa enorme e le rossoverdi cedono il passo: Ternana 17 Castelfiorentino 25. Nel secondo set la partenza sembra simile al preedente: 2 pari; 3 pari. Sempre la Cappelli, affonda i colpi e la Crediumbria inizia ad andare in crisi: 4-8. Il Capitano percepisce il momento difficile e prova a dare l’esempio: 5-9. La ricezione soffre; la difesa non è ottimale: 8-16. Corazza in panca e dentro Cardarelli insieme alla Uti che prende il posto della Tramontozzi. La confusione, tra le fila rossoverde, regna sovrana: Ternana 13 Castelfiorentino 25. Il terzo set inizia con Cardarelli in regia ed Uti in diagonale. Da un breve periodo di equilibrio (2-2), le locali allungano 2-6. Eleonora Scarpa in battuta crea scompiglio tra le avversarie e il Capitano Ilenia Scarpa ne approfitta: 6-8. Le toscane non mollano e murano Eleonora Scarpa: 8-12. Reazione della rossoverde: 9-12. Insieme con Muzi ed Uti, Eleonora Scarpa guida la reazione d’orgoglio delle rossoverdi che sorpassano: 13-12. Ancora Eleonora a siglare il 16° punto e permettere alla Crediumbria di essere a +2 al secondo time out tecnico. In vantaggio 17-14, la ternana si adagia ma le locali impongono un sei a zero da brivido: Ternana 17 Castelfiorentino 20. E’ Muzi a siglare il punto del vantaggio rossoverde: 22-21. Si arriva al pari 23. Muzi in battuta azzecca il jolly: 24-23. Annullato. Eleonora Scarpa ancora a punto: 25-24. Annullato. Poi tocca alla Testasecca annullare due set ball alle avversarie: 27-27. In ultimo, come spesso accade, nel momento topico della gara, il capitano, Ilenia Scarpa, estrae due colpi magici: muro punto (28-27) e gran legnata finale (29 a 27). La Crediumbria tira un sospiro di sollievo e riapre il proprio campionato. Sestetto che vince non si cambia e così la Ternana inizia, come ha terminato, il quarto set. Le rossoverdi, ben gestite da una ispirata Cardarelli, partono alla grande: 4-1. Le locali si riprendono: pari 6. Ancora un allungo delle toscane che provano la fuga: 6-9. Da applauso un attacco da posto sei di Eleonora: 8-9. Cardarelli in battuta pareggia. E’ forse il momento migliore della Crediumbria Wienerberger: 13-10. La ricezione non tiene: pari 15. In difesa non cade una palla; le ragazze ternane appaiono determinate a lottare e tornano a condurre: 19-17. Le locali reagiscono alla grande: 20-21. Il capitano pareggia, ma la Crediumbria sembra essere tenuta in vita da un sottilissimo filo: 21-21. Il coraggio e la volontà di rischiare c’è, ma la buona sorte non premia le rossoverdi: due errori permettono alle locali di allungare: 21-24. Eleonora tiene aperte le speranze rossoverdi: 22-24. Un ultimo errore rossoverde regala il set (22 a 25) e la gara alle locali. La Crediumbria perde tre a uno e soprattutto non prende punti importanti per la classifica rossoverde: la Ternana rimane a 19 insieme al San Feliciano mentre Siena vola a quota 21 e Rieti a quota 24. Fuori dai giochi salvezza il Grosseto. Ancora tutto può accadere ma il clima in casa rossoverde rimane abbastanza caldo e non si possono escludere colpi a sorpresa: “Abbiamo la cultura sia della vittoria della sconfitta – spiega il presidente Stefano De Simoni – ancora però, nulla è definito. Sicuramente in settimana mi vedrò con i miei collaboratori per definire la situazione e deliberare con quali obiettivi terminare il campionato.” Sabato prossimo, 16 aprile alle ore 18, al Pala-Itis arriverà il fanalino di coda Livorno e sarà determinante fare tre punti per continuare a sperare nell’impresa.
GHIZZANI CASTELFIORENTINO – CREDIUMBRIA TERNANA = 3-1
(25-17, 25-13, 27-29, 25-22)
CASTELFIORENTINO: Cappelli S. 18, Nelli 18, Antonini 14, Sgherri 9, Rovini 5, Vighi 3, Pieraccini (L), Cecconi 6, Dei. N.E. – Cappelli A., Sodini. All. Luciano Mancini.
TERNI: Scarpa E. 22, Scarpa I. 17, Testasecca 10, Muzi 3, Tramontozzi 3, Corazza, Amador (L), Uti 5, Cardarelli 2. N.E. – Battistoni, Venturi, Camilli. All. Mirco Almadori.
Arbitri: Marco Guidi e Daniele Ventricini.
(fonte Ternana Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 11, 2011 11:20