La Sir Safety Perugia parte col botto, Gela sconfitta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 20, 2011 23:15

La Sir Safety Perugia parte col botto, Gela sconfitta

Gardner Gabriel (attacco)

un attacco dell'opposo Gabriel Gardner

Comincia al meglio la serie di finale playout per la Sir Safety Perugia. I Block Devils del presidente Sirci superano in quattro set l’Eurogroup Gela impattando così la situazione (Gela, in virtù del miglior piazzamento in regolar season, partiva avanti di una vittoria). È stato match vero al Pala Evangelisti di fronte ad un buon pubblico accorso a Pian di Massiano per incitare i bianconeri. L’importanza della posta in palio ha portato ad una gara contratta e nervosa, nella quale ha giocato un ruolo chiave più l’aspetto mentale che quello tecnico. Perugia ha trovato in Gardner il terminale offensivo principe. L’americano ha martellato con continuità e precisione chiudendo con 26 palloni a terra. Ottimo anche l’apporto della coppia centrale Curti-Tomasello (24 punti in due) sia a muro che in attacco ed un bravo davvero a capitan Serafini, in campo dal terzo set in luogo di Saitta. Il regista di Civitavecchia ha saputo dare equilibrio alla fase offensiva, soprattutto nella gestione degli attaccanti. Gela ha disputato un match gagliardo, trovando nel portoghese Sequeira un attaccante micidiale. L’opposto siciliano, best scorer con 29 punti, ha fatto faville in attacco e al servizio, ben servito dal regista Bucaioni. Dunque serie di nuovo in equilibrio tra Perugia e Gela. Si torna in campo domenica, giorno di Pasqua, per gara 3 in Sicilia dove ci si gioca un’altra bella fetta di salvezza. Fant decide per la diagonale Saitta-Gardner e schiera in posto quattro Rigoni a far coppia con Barbareschi, formazione annunciata per Gela che presenta Barbisan al centro e Maccarone di banda. Parte bene la Sir con un ispirato Gardner e con Saitta che piazza a muro il punto del 5-2. Ancora l’opposto americano va a segno dalla seconda linea per il 7-4 e Tomasello nel punto successivo direttamente dai nove metri fermando il gioco per il primo timeout tecnico. Un muro di Sequeira accorcia le distanze (10-8), ma ancora Saitta sotto rete chiude a terra per il 14-9 Perugia. Sequeira non ci sta e dal servizio porta di nuovo sotto gli ospiti che piazzano un break di 0-5 (14-14). Ci pensa la premiata ditta Saitta-Gardner a dare il doppio vantaggio ai Block Devils (16-14). Nuova parità a quota 17 grazie al muro siciliano e primo vantaggio ospite dopo l’errore in attacco di Gardner (18-19). Barbareschi ferma a muro Sequeira che si riscatta nell’azione successiva (21-21). Gela arriva al set point (23-24) annullato da Gardner. Ancora palla set per gli ospiti ed ancora Perugia che impatta con Barbareschi (25-25). Saitta mette in crisi la ricezione avversaria ed il primo tempo di Curti regala ai bianconeri la prima occasione per chiudere il parziale (26-25). Grande difesa di Barbareschi e Rigoni di precisione manda avanti la Sir nel computo dei set (27-25). Buon avvio dei padroni di casa nella seconda frazione grazie ad un servizio efficace (6-1). Le due formazioni provano a forzare il servizio, commettendo però diversi errori. Un bel punto di Sequeira avvicina Gela (11-8). Si arriva al secondo timeout obbligatorio con le distanze invariate (16-13). Due muri consecutivi di Gela siglano l’aggancio (16-16). Un muro di Bucaioni su Barbareschi manda gli ospiti avanti (18-19). Il turno al servizio di Sequeira è letale (18-23). Un errore dai nove metri di Barbareschi segna la parità nei set (21-25). Equilibrio iniziale nel terzo parziale. Sul 6-6 Fant opta per il cambio in regia inserendo Serafini per Saitta. Gardner si fa sentire a muro sul connazionale Scott, Curti fa lo stesso nell’azione successiva su Tomassetti e Barbareschi idem su Sequeira (11-7). Ancora Barbareschi ferma un’iniziativa offensiva di Bucaioni (14-8). Sequeira è in grande spolvero e con tre punti di fila accorcia (14-11). Tomasello ancora a muro è superlativo (16-12). Un attacco contestato di Gardner costa il cartellino giallo al tecnico ospite Riganò (19-12). Il solito Sequeira va a segno in attacco (21-16), ma Curti non fa passare nulla sotto rete e a muro regala il set point ai suoi (24-17). Nell’azione successiva Prandi si immola in difesa su Sequeira con il pallone che cade in una zona sguarnita della metà campo di Gela chiudendo di fatto il parziale e mandando Perugia avanti 2 a 1. Nel quarto set Fant lascia la regia nelle mani di Serafini. Al rientro in campo le due squadre si scambiano attacchi vincenti (6-6). Nella metà campo di Gela è sempre Sequeira a caricarsi il peso dell’attacco. Un punto dell’opposto portoghese ferma il gioco (7-8). Sul 12-11 Sir coach Riganò gioca la carta Belardi e l’ex Block Devils va subito a bersaglio (12-12). È un ace di Sequeira a far mettere il naso avanti a Gela (15-16). Controsorpasso firmato Barbareschi (17-16). Altro cambio al comando con un attacco di Scott (18-19). Due acuti di Barbareschi al servizio piazzano un minibreak per Perugia (21-19). Gardner mette a terra palloni pesanti (23-21). L’errore di Belardi regala tre set point. Il primo lo sciupa Serafini sbagliando il servizio, ma sul secondo c’è l’invasione a rete della prima linea di Gela che chiude le ostilità (25-22).
SIR SAFETY PERUGIA – EUROGROUP GELA = 3-1
(27-25, 21-25, 25-17, 25-22)
PERUGIA: Gardner 26, Tomasello 13, Curti 11, Barbareschi 10, Rigoni 8, Saitta 4, Prandi 1(L1), Serafini 1, Bagnolesi, Hietanen, Fusaro (L2). N.E. – Dokic, Lattanzi. All. Fant e Sacchinelli.
GELA: Sequeira 29, Tomassetti 9, Maccarone 8, Scott 7, Barbisan 5, Bucaioni 2, Rizzo (L), Belardi 1, Mari 1, Tranquillo, Quartarone. All. Riganò e Montaruli.
Arbitri: Giulio Astengo ed Armando Simbari.
PERUGIA (14 b.s., 4 ace, 69% ric. pos., 42% ric. prf., 51% att., 14 muri).
GELA (13 b.s., 6 ace, 67% ric. pos., 40% ric. prf., 45% att., 11 muri).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 20, 2011 23:15