Cus Perugia meraviglia, è ancora finale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 26, 2011 13:29

Cus Perugia meraviglia, è ancora finale

 

Cus Perugia (riscatto) cnu femminile 2011

l'esultanza del Cus Perugia femminile ai campionati nazionali universitari 2011

La semifinale dei Campionati Nazionali Universitari è ancora esclusiva delle pallavoliste del Cus Perugia che superano le colleghe del Cus Siena in cinque lunghissimi, estenuanti ed emozionanti set. Gara dai due volti con le biancorosse che hanno inizialmente subito l’iniziativa delle rivali, nonché la maledizione del destino che ha voltato le spalle ancora una volta al collettivo. Sotto per due a zero le ‘hakuna matata girls’ hanno ritrovato il bandolo della matassa e sono andate a prevalere contro ogni più ottimistica previsione. Una prova di carattere e di personalità quella della formazione del presidente Pier Luigi Cavicchi che conferma di essere il punto di riferimento nella disciplina. Una semifinale dominata dal punto di vista agonistico, ma che ha evidenziato anche le qualità tecniche della squadra, capace di lottare su ogni pallone nonostante la stanchezza accumulata durante tutto il torneo, nonostante gli iettatori, ma con l’energia e la volontà di reagire alle avversità. A fare la parte del leone, stavolta è stata la schiacciatrice Silvia Rossit risultata in assoluto la miglior realizzatrice con un rendimento davvero strabiliante in attacco. Il momento più difficile della partita si è registrato sul finire del secondo set perso di stretta misura, ma il preparatissimo staff tecnico umbro ha trovato le contromosse per ribaltare brillantemente la situazione facendo perno su una Benedetta Ponti assoluta padrona della retroguardia. Entusiasmo giustificato dunque per il manager Gino Duelle che ha dichiarato a caldo: “Una gioia da condividere con le società sportive regionali Libertas Bastia, Etruria Corciano, Cortona Volley, Volley San Feliciano, Pallavolo Narni, Polisportiva Monteluce, Polisportiva Penna, Vis-Fiamenga Foligno e Trevi Volley che hanno concesso l’autorizzazione alle proprie tesserate, è per noi doveroso ringraziarle tutte”. Con Ubaldi assente e Bigini inutilizzabile le perugine sapevano di dover fare quadrato, una gara attesa dato che le toscane avevano volutamente cercato di incrociarle in semifinale, ma i conti qualche volta non tornano e le biancorosse lo hanno dimostrato. Dopo il consueto scambio di saluti è battaglia. Perugia mostra subito il suo volto peggiore in battuta, gli errori mandano avanti Siena (4-7). Il muro toscano si mostra efficace e scava il solco (5-10). Guerrini è infermabile e allunga il divario (6-14). Palomba ci prova ma la sfortuna è in agguato sul 10-18 si fa male al ginocchio Maracchia e le perugine operano l’unico cambio possibile gettando nella mischia Milivojevic ma ormai il recupero è impossibile. Invertiti i campi le umbre soffrono per adattarsi (1-4). Malucelli si carica di responsabilità e trascina la squadra al sorpasso (11-10). Ora il gioco è più sciolto e Palomba lo dimostra (16-13). In un attimo però le rivali rovesciano per colpa degli errori (16-20). Non è finita perché Rossit schiaccia senza remore e aggancia sul 20-20, ma nel rush finale la spunta Siena, complice una leggerezza arbitrale. La terza frazione comincia nel segno di Rossit che lancia granate dalla banda (10-7). La difesa di Ponti permette di giocare più volte l’attacco e Perugia amministra (20-14). Con un cambio palla efficace il finale permette di accorciare le distanze. Il quarto periodo vede le perugine forzare con la battuta e andare in fuga (7-2). La rimonta non tarda ed il muro senese torna a far sentire il fiato sul collo (11-10). Una Schepers lucida tiene in gioco tutte ma Brandini e Pasquadibisceglie tengono botta (18-18). La convinzione nei propri mezzi è elevata e il crollo toscano rimanda la sentenza. Al tie-break lo spunto con Testasecca da fondo campo porta in breve al 4-0. Pasquadibisceglie rimette in asse e poi sorpassa (6-7). Ci si prepara ad un epilogo all’ultimo sangue ma si legge negli occhi di tigre delle perugine che lìimpresa sarà compiuta. Con una straordinaria forza d’animo le ragazze di Sperandio volano sopra la rete e non fanno cadere più nulla. E’ l’attacco di Rossit a far esplodere il boato. Per la quinta volta consecutiva le perugine approdano alla finalissima del torneo studentesco, venerdì dovranno affrontare il Cus Torino. Medaglia sicura dunque, la nona consecutiva di Perugia che dall’edizione 2003 non scende dal podio, da quel momento sono entrati in bacheca quattro ori, due argenti e due bronzi. Il clan coordinato dalla manager Felice Notturno non ha dubbi: “Abbiamo superato ogni impedimento e non abbiamo mai smesso di cercare il mezzo per avere il giusto trasporto. L’eliminazione del team maschile ci ha creato qualche problema di movimento ma le nostre risorse sono sempre incredibili”. La riconoscenza del ‘hakuna matata’ team si è rivolta ai colleghi del gemellato Cus Parma che hanno sempre fatto molto per i colori biancorossi anche se nella serata di giovedì sarà determinante ritrovare il miglior fluido.
CUS PERUGIA – CUS SIENA = 3-2
(14-25, 23-25, 25-20, 25-22, 15-12)
PERUGIA
: Rossit 23, Testasecca 14, Palomba 13, Malucelli 10, Schepers 5, Maracchia 2, Ponti (L), Milivojevic 12. All. Gian Paolo Sperandio.
SIENA: Pasquadibisceglie G. 20, Brandini 19, Guerrini 15, Pasquadibisceglie F. 6, Mazzini L. 4, Mazzini F. 4, Ciavarella  (L). N.E. – Fanciulli, Sani. All. Paolo Gattimolo.
Arbitri: Claudio Marafioti (BO) e Gabriele Riccitelli (RA).
CUS PERUGIA (b.s. 9, v. 4, muri 5, errori 20).
CUS SIENA (b.s. 7, v. 6, muri 13, errori 18).
(fonte Cus Perugia)
httpv://www.youtube.com/watch?v=WR-nEXo9SGQ

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 26, 2011 13:29
Write a comment

4 Comments

  1. pino Maggio 27, 10:34

    player. se non conosci IL CAMPIONTO NON COMMENTARE.PER ANDARE IN FINALE BISOGNA VINCERE IN TUTTO 5 PARTITE CON LE QUALIFICAZIONI.IL CUS SIENA INCONTRATO IERI UNA SCUADRA COMPLETA DI B2. NON CAPISCO COSA VUOI INSINUARE. FORZA RAGAZZE ANCORA UNO SFORZO.

  2. Federica Ponti Maggio 27, 03:18

    o sul livello di chi gioca con il Cus Perugia…

  3. andrea tosti Maggio 26, 15:13

    complimenti bimbeeee!!

  4. player Maggio 26, 14:12

    ma come ogni anno cambiano giocatrici e ogni anno arrivano in finale ?? questo dice molto sul livello di gioco del torneo..

View comments

Write a comment

<