Per la Tecnocaravan Orvieto è game-over

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 20, 2011 03:48

Per la Tecnocaravan Orvieto è game-over

Veritieri Sara (borda)

Sara Veritieri in attacco

Fine della corsa per la Tecnocaravan Orvieto che giunta al tie-break in vantaggio di tre punti si lascia sfuggire la situazione di mano. Le previsione erano per una gara giocata al massimo dal primo all’ultimo punto da parte di entrambe le squadre e le aspettative non sono certamente state deluse: le orvietane e l’Ars Perugia hanno dato vita ad un match tiratissimo, carico di tensione agonistica e a tratti anche di comprensibile nervosismo. Alla fine hanno avuto la meglio le ospiti che però non hanno di certo avuto vita facile contro un’Orvieto tutto cuore e grinta. Prive del primo allenatore Petrangeli, le cangurine, affidatesi alla guida tecnica di Simone Di Clementi, hanno dato prova di grande orgoglio, alternando però a momenti di fuoco attimi di buio totale: attimi giunti nel momento più sbagliato della partita, al termine del tie break. Fino a quel 14-11 era stato un match colmo di emozioni con le due squadre che hanno lottato a viso aperto su tutti i palloni. Il Volley Team aveva avuto la caparbietà di recuperare per due volta lo svantaggio mentre le donne di Cacciatore erano state brave e rientrare in campo più concentrate delle orvietane dopo i due pareggi subìti. Quel che suona strano sono i parziali dei primi 4 set, conclusisi con scarti totalmente differenti: se l’ARS ha dovuto giocarseli fino all’ultimo scambio (19-25 e 22-25), la Tecnocaravan ha raggiunto i due pareggi con parziali molto più ampi lasciando addirittura le avversarie sotto di 14 lunghezze nel secondo set e di 10 punti nel quarto (25-11 e 25-15). Alla Tecnocaravan rimane quindi l’amaro in bocca, con la consapevolezza di aver buttato al vento una partita che sembrava poter riaprire i giochi per il passaggio del turno: il tie break ha visto le due compagini appaiate dallo 0-0 al 6-6 con un leggero allungo delle cangurine nel finale che ha permesso loro di andare al cambio campo sull’8-6. La formazione perugina non ha però tirato i remi in barca e si è rifatta sotto subito fino a riprendere le padrone di casa (10-10), ma il pubblico casalingo ha trascinato le ragazze del Volley Team fino al 14-11, come già specificato. Il destino del match sembrava segnato ma l’ARS ha avuto ancora la forza di reagire e di non darsi per vinto: sul 14-14 la tensione ha raggiunto il suo apice, pubblico e giocatrici sembravano in apnea! Il nuovo vantaggio delle donne della città della Rupe ha ridato fiato alle trombe e alla squadra di capitan Tocca che però ha visto di nuovo pareggiare i conti immediatamente e lo stesso film si è ripetuto nei due punti successivi con il tabellone che segnava 16-16. Il sorpasso e l’allungo decisivo poi azzittiscono il pubblico di casa e danno inizio ai festeggiamenti delle ragazze in maglia blu che approdano così alle Semifinale dove incontreranno la vincente dello spareggio tra Ponte Valleceppi e Gubbio. I complimenti della società del Volley Team Orvieto alla squadra dell’Ars Perugia che ha dimostrato di meritare ampiamente la posizione di classifica raggiunta nella regular season e un grande in bocca al lupo per la prosecuzione dei play-off.
TECNOCARAVAN V.T.ORVIETO – ARS PERUGIA = 2-3
(19-25, 25-11, 22-25, 25-15, 16-18)
ORVIETO: Veritieri 21, D’Andreagiovanni 18, Fontanella 14, Tocca 6, Grasselli 5, Valentini Chiara 3, Tozzi (L1), Valentini Irene 2, Frasconi, Zurri – N.E. Pontremoli, Trequattrini, Cecci (L2). All. Simone Di Clementi.
PERUGIA: Medda F. 16, Hromis 15, Rossi 11, Gigliarelli 7, Cicconi 5,  Sacco A. 4, Medda A. (L), Sacco C. 4, Tassini, Renga, Fanelli, Margaritelli All. Michele Cacciatore.
TECNOCARAVAN (b.s. 8, v. 5, muri 7, errori 21).
ARS (b.s. 6, v. 5, muri 5, errori 27).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 20, 2011 03:48
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<