Avis Deruta corsara a Todi nella prima sfida salvezza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 3, 2011 11:06
Marani Azzurra

Azzurra Marani

Lo scontro per la conquista dell’unico posto disponibile, per la permanenza in serie D femminile, tra Sbernicchia Todi e Avis Deruta, vede trionfare il Deruta sul parquet tuderte. Partenza lampo per le ospiti, che appaiono ben concentrate e sincronizzate, sospinte da capitan Marianeschi, e dalla regista Cipolletti. Le padrone di casa, nonostante qualche sporadico tentativo di Falini e Santi, agevolano il cammino delle derutesi, incorrendo spesso in errore. E’ proprio uno di questi a fornire la palla set alle ospiti, che subito concretizzano con l’attacco di Cinti. La ripresa, cambia aspetto, con Santi in battuta, le ragazze di Zafferami, fissano un 3-0, per poi, dopo una battuta finita fuori, cedere la palla alle ospiti, che ritrovano compattezza in difesa con Bizzarri e Marani, infliggendo un secco 7-0, costringendo il tecnico tuderte ad una sosta. Con pazienza le padrone di casa, sincronizzate da Renghi, rosicchiano punto su punto fino all’attacco di Falini che rimette in asse il set sul 10-10. Inizia quindi una lotta intensissima, punto contro punto fino al 16-16, poi la battuta di Marani, rilancia il Deruta, Colonnelli prova ad accorciare, ma Cinti, continua a trovare varchi. Nuovamente è, un errore in attacco, a fissare il 21-24, stavolta Falini annulla il primo tentativo, fino all’attacco risolutivo di Volpi, che da il secondo vantaggio alle derutesi. Il Todi non ci sta, pur non riuscendo ad andare oltre il 5-5 iniziale, non demorde, e quando Renghi con la sua battuta, due aces consecutivi, mette in difficoltà la ricezione avversaria, che anche quando riesce a ricevere, finisce col vanificare nelle fasi successive. Falini semina il vuoto, fissando il tabellone sul 19-10. Il tecnico Capitini ricorre a qualche cambio ma inefficace, contro un Todi così lanciato. Dopo l’ennesimo errore, a ridurre le distanze ci pensa Lorenzini. L’approccio al quarto set diventa basilare per le due compagini, che si alternano al comando, fino al 12-12. Il muro di Ceccarelli segna la svolta per il Deruta, che si porta sul 13-17. Sebbene Micori e Proietti Righi, cerchino il riaggancio, le ospiti resistono, arrendendosi, poco dopo, sull’attacco di Falini che riallinea il set sul 20-20. Volpi riaccende le speranze derutesi, prima che Capitini inserisca in battuta Cerquaglia, che esegue a regola d’arte il suo compito con un ace, seguito dal muro di Ceccarelli che vale il 21-24. Prima Proietti Righi, poi Colonnelli annullano, riportandosi sotto, ma liberatoria arriva la ricezione, fortunosa, del libero Bizzarri, che rimandando di prima intenzione, la palla nel rettangolo avversario, sorprende le padrone di casa, chiudendo la gara. C’è ancora da tenere i nervi saldi, sebbene la prossima gara si giocherà in casa del Deruta, che oltre il vantaggio, può contare sul fattore casa.
SBERNICCHIA TODI –  AVIS DERUTA = 1-3
(10-25, 22-25, 25-15, 23-25)
TODI: Falini 20, Colonnelli 10, Santi 8, Renghi 5, Proietti Righi 5,  Lorenzini 1, Schiavoni (L), Micori 2. N.E. – Bizzarri, Comodi, Ciaravola. All. Roberto Zafferami.
DERUTA: Cinti 13, Marianeschi 13, Marani 12, Volpi 8, Ceccarelli 7, Cipolletti 3, Bizzarri 1(L), Cerquaglia 1, Martinoli, Galletti. N.E. – Cembolini (L2). All. Roberto Capitini.
Arbitri: Silvia Sellani e Cristian Cursale.
SBERNICCHIA (b.s. 11, v. 8, muri 0, errori 21).
AVIS (b.s. 10, v. 10, muri 7, errori 19).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 3, 2011 11:06