Avis Magione a segno in gara-tre, conquistata la finale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 1, 2011 15:06

Avis Magione a segno in gara-tre, conquistata la finale

Avis Magione (esultanza)

l'esultanza dell'Avis Magione

L’Avis Magione vince tre ad uno e vola nella finale playoff del campionato di serie D, in cui sabato 4 giugno affronterà il Fossato di Vico. Il terzo match in sette giorni contro il Volley Acquasparta regala questo verdetto alla formazione di coach Gianluca Chiabolotti, che non ha avuto vita facile per prevalere, a solo 48 ore di distanza dalla precedente partita disputata in trasferta. Le ragazze biancoverdi, ancora prive di Elena Cammarano, sono state trascinate alla vittoria soprattutto dalle prestazioni eccellenti della centrale Irene Cardinali e del capitano Elisa Nucciarelli, che ha preso per mano le compagne nei momenti di maggiore difficoltà (in particolare nella fase centrale del quarto set), mettendo a segno 21 punti con coperture a muro determinanti ed una percentuale di errori molto bassa in fase offensiva. All’Acquasparta vanno i complimenti di tutto lo staff magionese per l’agonismo, la correttezza e la sportività dimostrate da tecnico, giocatrici e dirigenti nel corso di questa lunga settimana. I tifosi della formazione biancorossa possono andare orgogliosi delle proprie ragazze, che nel corso del campionato hanno raggiunto con tranquillità l’obiettivo dichiarato della salvezza e nei playoff, nonostante la poca esperienza, hanno lottato ad armi pari e senza paura contro una squadra che le aveva sopravanzate di oltre venti punti nella graduatoria. La bella vittoria in gara 1 ed il set vinto con grande determinazione in gara 3 saranno ottime basi di partenza per la prossima stagione, in cui il collettivo gestito in modo esemplare da coach Consuelo Petrocchi potrà ragionevolmente aspirare ad obiettivi più ambiziosi. La partita si apre subito nel segno di Cardinali, che con un attacco ed il successivo ace in battuta regala alle compagne il primo minibreak 5-3. Le ospiti con tre punti consecutivi ribaltano il risultato ma con gli attacchi al centro di Ravacchioli e dalle bande di Orsini e Castellini il Magione torna a condurre fino al 13-8. La fase centrale del set è però a favore delle ragazze ternane, che mettono in difficoltà le avversarie con battute insidiose ed un ottimo lavoro difensivo, recuperando progressivamente il distacco e trovando il punto del vantaggio 21-22. L’attacco di Orsini ristabilisce subito la parità, prima del doppio colpo di Nucciarelli, preludio alla fine del set, che va in archivio 25-23. Alla ripresa è subito alto il ritmo di gioco del Magione, che dal 3-0 iniziale allunga sul 9-5 con Cardinali e l’ace di Ravacchioli; le efficaci ricezioni del libero Eleonora Favilli e le schiacciate di Castellini, Orsini e Nucciarelli permettono di  aumentare il distacco fino al 17-9. Sul 20-13 coach Petrocchi chiama il time-out ma alla ripresa ancora Nucciarelli e due aces consecutivi della palleggiatrice Federica Bertinelli chiudono i conti 25-15, regalando così il doppio vantaggio. Al cambio campo il muro di Luisa Castellini porta subito avanti le compagne 4-2, ma gli aces di Pamela Guerrini e Jessica Pecorari ribaltano il risultato sul 5-7. Si gioca punto a punto fino alla fase finale del set, in cui il Magione cerca di dare lo strappo decisivo alla partita. Cardinali firma il 22-18 ed Elisa Orsini mette a terra il pallone del 24-19 che permette alla formazione di casa di poter sfruttare ben cinque palle match. Sembra davvero fatta e i tifosi biancoverdi presenti nel palazzetto con i loro cori sembrano solo attendere da un momento all’altro di poter esplodere di gioia. Ma nello sport non esiste nulla di scontato;  con orgoglio l’Acquasparta non si rassegna alla sconfitta, lottando fino alla fine su ogni punto e annullando con grande determinazione il distacco. Per le ragazze di casa è una fase di completo black-out che coach Chiabolotti non può interrompere visto che i time-out a sua disposizione sono terminati. Le ospiti passano a condurre 24-25, Castellini annulla la prima palla set ma ormai l’inerzia del confronto ha una direzione ben precisa; l’ace in battuta di Lucia Romani chiude i conti sul 26-28, riaprendo clamorosamente la partita. L’andamento della gara si rivela molto simile a quello del primo match disputato dalle due formazioni nel corso della stagione, nell’incontro di campionato giocato lo scorso 15 gennaio. Anche allora il Magione aveva vinto piuttosto agevolmente i primi due set, prima di subire una rimonta nel finale del terzo parziale, conclusosi con l’affermazione ai vantaggi delle avversarie, che avevano così riaperto i giochi. Nel quarto set poi era stata ancora l’Acquasparta a comandare le operazioni acquisendo un vantaggio significativo, annullato nella fase centrale della frazione dalle ragazze biancoverdi, che erano così riuscite a prevalere 3-1. Sembra di rivedere ancora lo stesso film ed infatti nel quarto set è la formazione ternana sulle ali dell’entusiasmo a partire fortissimo, costringendo coach Chiabolotti a chiamare il primo time-out sul 5-8 per riorganizzare le idee. Alla ripresa è Nucciarelli a suonare la carica; con un muro ed il successivo attacco, il capitano ristabilisce la parità 8-8 ma quattro punti consecutivi delle avversarie vanificano la sua rimonta. Sull’8-12 non si può più sbagliare ed è sempre Nucciarelli la protagonista, saranno 8 i punti per lei in questa frazione. Sul 13 pari va in battuta Federica Bertinelli, che inizia la serie con un ace, che vale il nuovo vantaggio 14-13. E’ questo il momento che fa da spartiacque del match; da lì in poi con Cardinali, Castellini e Nucciarelli il Magione allunga fino al 22-13. Nel finale le avversarie cercano l’ultima reazione ma Irene Cardinali stavolta non vuole sorprese e chiude i conti sul 25-16, dando così inizio alla festa. L’Acquasparta è dunque eliminato ma esce a testa altissima dal campo, mentre per il Magione è già tempo di pensare a gara-uno della finale contro il Fossato. C’è un grande traguardo all’orizzonte ma la strada per raggiungerlo prevede ora la montagna più alta da scalare. Il bello arriva adesso.
AVIS MAGIONE – VOLLEY ACQUASPARTA = 3-1
(25-23, 25-15, 26-28, 25-16)
MAGIONE: Nucciarelli 21, Cardinali 18, Castellini 12, Orsini 12, Ravacchioli 6, Bertinelli 3, Favilli (L), Baldelli 1. N.E. – Valeri, Baldoni, Pettirossi, Riganelli. All. Gianluca Chiabolotti.
ACQUASPARTA: Ciliani, Guerrini, Isidori, Michini, Pecorari, Raspetti, Carletti (L1), Romani J., Romani L., Bravini, Todini S., Toni, Todini A. (L2). All. Consuelo Petrocchi.
Arbitri: Chiara Santucci e Daniela Morini.
(fonte Polisportiva Magione)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 1, 2011 15:06