Cristian Vigilante: “A Città di Castello con grandi stimoli”

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 21, 2011 15:10

Cristian Vigilante: “A Città di Castello con grandi stimoli”

Vigilante Cristian

Cristian Vigilante

Continua la campagna acquisti della Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello: Cristian Vigilante, 28enne opposto di due metri, proveniente dal Cascina (B1), dove aveva militato nel 2010-2011 per questioni di lavoro. Ma il desiderio di Cristian era quello di tornare a giocare ad alto livello, dopo le ultime stagioni vissute in A1 a Pineto e Loreto. Cristian Vigilante, come Leondino Giombini, è un altro prodotto del vivaio di Falconara, con la quale ha assaggiato la A2 e la A1 appena diciottenne dal 2000 al 2003. Dopo la retrocessione dei marchigiani in B1, Vigilante è rimasto in A2 con la Sira Ancona prima di scendere in B2 a Chieti e di giungere per la prima volta in Umbria (2007-2008) a Spoleto, alla corte di Fausto Polidori, con giocatori come Falaschi, Sequeira e il libero Gatto, ora a Sora.  Dopo la retrocessione degli oleari, Vigilante va a Corigliano, dove rimane per metà stagione prima di salire in A1 a Pineto (2008-2009) e poi a Loreto, sempre in A1. A Città di Castello l’anconetano Vigilante trova tanti altri marchigiani, Giombini, Romiti, o giocatori che hanno militato in squadre marchigiane come Visentin. “Ringrazio tutta la società – afferma il neo biancorosso – e sono molto contento di poter giocare a Città di Castello. Ho sempre stimato la società tifernate, mi sono tenuto in contatto con i dirigenti, non aspettavo altro che una chiamata da persone serie e rispettate in tutto il mondo della pallavolo. Conosco già diversi giocatori: a Loreto ho giocato con Visentin, Romiti e Giombini sono della mia zona. E’ tutto questo mi ha fatto pensare che fosse la scelta giusta, compresa la stima per Andrea Radici che è un bravissimo allenatore. Gli obiettivi da raggiungere quest’anno sono importanti e sono conscio di partire dalla panchina ma una squadra che ha queste grandi aspirazioni non si può fermare ai sei titolari, sarò sempre pronto nei momenti in cui servirà il mio contributo. Avevo altre proposte per giocare titolare in A2 ma ho preferito Città di Castello, convinto al centro per cento della bontà della mia scelta”. Ed anche la dirigenza della Gherardi Cartoedit Svi è convinta di aver scelto un giocatore giusto, una pedina che contribuirà a rafforzare il reparto offensivo del roster affidato ad Andrea Radici. I tre nuovi acquisti, Leondino Giombini, Marco Visentin e Cristian Vigilante, verranno presentati a città, tifosi e stampa in un incontro che si terrà nei prossimi giorni a Città di Castello.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 21, 2011 15:10