Il diario delle finali under 18 della Methodos Trevi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 13, 2011 16:41

Il diario delle finali under 18 della Methodos Trevi

Methodos Trevi (team) under 18 femminile

la squadra della Methodos Trevi under 18 femminile

Si è conclusa domenica 12 giugno l’avventura della Methodos Trevi che torna dalle finali nazionali under 18 di San Donà di Piave con l’ottavo posto. La squadra che riunisce le realtà giovanili di Arrone Foligno e Trevi, chiude quindi tra le prime otto d’Italia, migliorando di una posizione la classifica dello scorso anno. Una quattro giorni intensissima con ben sei partite e 26 set giocati nell’arco di appena 72 ore che hanno regalato ancora tante emozioni alle ragazze ai tecnici, ai dirigenti e ai tifosi della Methodos. Si inizia con un sorteggio di nuovo sfortunato per le trevane inserite nel girone con due delle grandi favorite, le padrone di casa del San Donà e il Busto Arsizio e con il Valenzano, squadra che in questa stagione ha affrontato nella quasi totalità la B1 del girone D. Il primo incontro con San Donà nel pomeriggio di giovedì, vede Barbolini e compagne arrendersi in quattro set. Nella mattinata di venerdì il difficile incontro con il Busto Arsizio che nel frattempo aveva regolato il Valenzano con un netto tre a zero. Partita splendida quella giocata dalle ragazze del direttore sportivo Agostino Benedetti, che hanno la meglio dopo cinque lunghissimi set con il 18-16 finale a proprio favore. Un risultato di prestigio, ottenuto nonostante i 32 punti messi a segno dalla brava giocatrice lombarda Spirito che nel pomeriggio contro il San Donà si infortunerà, condizionando non poco il cammino verso le prime posizioni del team lombardo. Nel pomeriggio il confronto con il Valenzano, decisivo per l’ingresso tra le prime otto. Il due a zero per le pugliesi sembrava non concedere più spazi alle trevane la cui reazione però è veemente e permette alle umbre di ribaltare il punteggio, con un tre a due che da il diritto alla Methodos di gareggiare per le prime otto posizioni. Nella mattinata seguente è l’Asti, squadra che raggruppa anche il meglio del volley torinese e di Chieri in particolare, l’avversario da superare. Dopo una bella rimonta e la vittoria del primo set le piemontesi hanno la meglio contro una Methodos che comincia a dare i primi segni di stanchezza dopo l’enorme sforzo fisico e psicologico profusi nel giorno precedente. Dopo appena tre ore ed un pranzo rapidissimo, si torna di nuovo in campo contro le ragazze del progetto Anderlini di Modena. Partita in fotocopia rispetto alla mattina con Agrifoglio e compagne appannate dopo la vittoria del primo set. Più vivace l’ultimo confronto avvenuto domenica mattina contro Padova. Sono necessarie ben due ore di gioco alle padovane per soffiare alle umbre la settima posizione con il tre ad uno che premia la squadra veneta. Si chiude così un’esperienza unica che la squadra umbra ha avuto modo di vivere confrontandosi con il meglio del volley italiano. A vincere sono state le ragazze del progetto che riunisce Villa Cortese ad Orago che hanno regolato le padrone di casa del San Donà. Al terzo posto l’Asti in Volley che ha battuto le ragazze del progetto VolleyRò Casal de ‘Pazzi.
(fonte Trevi Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 13, 2011 16:41