La Sirio rilancia il progetto sul settore giovanile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 13, 2011 15:05

La Sirio rilancia il progetto sul settore giovanile

Ciucarelli Vincenzo

Vincenzo Ciucarelli

Venerdì sera si è svolta la cena di chiusura della stagione del settore giovanile della Sirio Pallavolo Perugia alla quale hanno partecipato le atlete, le famiglie ed i tecnici che, in questa stagione hanno svolto il prezioso lavoro di rifondazione del vivaio del club biancorosso insieme alla dirigenza che si occupa principalmente delle giovani tesserate. Con l’occasione, alla presenza dell’assessore allo sport comunale Ilio Liberati, è stata presentata alla città la nuova associazione sportiva dilettantistica Sirio Perugia Volley nata per volere del presidente Alfonso Orabona e di alcuni suoi stretti collaboratori. A capo di questa nuovo soggetto sportivo c’è Roberto Galteri che, oltre a ringraziare gli intervenuti che hanno voluto condividere questo importante momento per la pallavolo perugina, ha presentato quelle che dovranno essere le linee guida che il sodalizio ha intenzione seguire nel breve e medio periodo. La neonata società, costituita il 29 gennaio scorso (giorno di San Costanzo Santo Patrono di Perugia) curerà quindi dalla prossima stagione tutto il settore giovanile della Sirio Perugia in totale autonomia economica ed organizzativa, pur rimanendo fortemente legata alla prima squadra di A1. Fra gli attuali soci fondatori, oltre a Galteri ed al vice presidente Ciucarelli che da mesi si dedicano alla riorganizzazione delle squadre giovanili, Padre Aldo Falini storico fondatore della Sirio nel 1970, Giovanni Ferretti e Massimo Menghini attuali vice presidente e team manger della squadra di serie A1, l’Ing. Stefano Rampini noto industriale perugino e l’Avv. Alessandro Stentella padre di una giovane promessa del minivolley. Ed è proprio il numero due Vincenzo Ciucarelli ad affermare: “Mi sono avvicinato alla pallavolo qualche anno fa, trascinato dall’entusiasmo delle mie figlie che militano nelle giovanili Sirio sin dal 2004. Mai avrei immaginato che dopo il calcio giocato per tanti anni molto tempo fa, un altro sport riuscisse ad entrare cosi prepotentemente nel mio cuore tanto da farmi passare in breve tempo da semplice spettatore a dirigente e poi vice presidente delle giovanili di uno dei club più blasonati d’Europa.  Naturalmente so bene che la parte tecnica non è una mia dote, ma darò tutta la mia esperienza trentennale lavorativa per la gestione e l’organizzazione della segreteria che nella scorsa stagione ha contato 172 ragazze. Il nostro progetto comunque non si conclude qui, abbiamo contattato e stiamo lavorando con altre società del perugino per creare delle sinergie che permettano alle giovani promesse di ottenere il massimo continuando a giocare in città, senza doversi trasferire od obbligare le famiglie a lunghi e continui spostamenti giornalieri. Abbiamo riconfermato alcuni tecnici della precedente stagione e stiamo lavorando anche in questo settore per riuscire a concludere importanti accordi entro breve tempo; insomma dire ‘stiamo facendo’ credo che sia dir poco. Invito quindi tutti coloro che fossero interessati al progetto: genitori, imprenditori, tecnici, tifosi, etc. di mettersi in contatto con noi perché sicuramente troveremo il modo di farci dare una mano. Ma non è tutto, ci stiamo impegnando con il presidente Orabona per permettere alla nostra prima squadra d’iscriversi per la ventitreesima volta al massimo campionato femminile italiano, allo stesso tempo però siamo coscienti delle difficoltà e dei problemi che ci sono, quindi, siamo pronti a provare a raccogliere qualsiasi eredità dovesse improvvisamente caderci addosso”.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 13, 2011 15:05
  • Sarà per questo che sono corsi a fare un accordo con San Mariano per la nuova società????

  • Francesco Fogu

    Scusate ma fondando una nuova società, non c’ è il rischi che tutte le atlete non siano “libere ” di andare dove vogliono. Il vincolo non c’ è più ato che è una nuova società……o no

  • ForzaSirio

    Singolare che il morbo sia anche la cura! Ma dopo quest’ anno ci saranno ancora atlete Sirio ? Forse nel minivolley!
    Che dire, una grande tristezza che una gloriosa società sia finita in questo modo a partire dalla serie A a scendere.
    La rifondazione non può che passare dal pensionamento di una gestione assolutamente incapace. Il fatto che intorno alla società ci sia il deserto dovrebbe far riflettere. Mentre tutte le altre società hanno i loro sponsor e il loro staff tecnico mi spiegate perché nessuno si avvicina alla Sirio nonostante l’ immagine fino a ieri nemmeno paragonabile? fate le vostre riflessioni.

  • Franco

    Sono d’accordo con tutti quei genitori INDIGNATI, che hanno manifestato più volte il dissenso per una gestione tecnica come minimo superficiale, che ha mandato allo sbaraglio le proprie figlie in mano ad allenatori sprovveduti e incompetenti. Non mi sono mai interessato dei risultati, ma dei valori positivi dello sport che in quell’ambiente non ci sono più. Non ho trovato una sola persona contenta della Società. Credo che certe persone debbano piantarla di dire fesserie e di bluffare ancora, anche perché è stata persa completamente la credibilità, ammesso che ci sia stata…

  • Propaganda

    Scusate, ma i dirigenti della nuova Sirio Perugia Volley sono gli stessi che hanno gestito il settore giovanile negli ultimi due anni od è un caso di semplice omonimia?
    Forse, prima di fondare una nuova società, avrebbero dovuto ragionare e commentare i risultati ottenuti nell’ultimo anno: Serie C 0 punti in 26 partite, Under 18 ultima in classifica, le due under 16 ultime nei rispettivi gironi, le due under 14 fuori dalle migliori dodici squadre della provincia!!
    E stiamo parlando del settore giovanile di una delle società più titolate in Italia!!
    E la scelta del direttore tecnico Ernesto Ferrara? Quali sono stati i risultati tecnici ed i valori sportivi trasmessi? Sarei curioso di conoscere il parere dei genitori delle atlete.
    Altrimenti resta tutto solo propaganda!!!