Città di Castello impatta contro Ravenna

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 15, 2011 09:03

Città di Castello impatta contro Ravenna

Romiti-Visentin

Roberto Romiti e Marco Visentin

Buon test per la Gherardi Svi Città di Castello in un match finito con un salomonico 2-2 contro la Cmc Robur Ravenna. L’allenatore tifernate Radici mette in sestetto il rientrante Rosalba assieme a Noda Blanco, la diagonale Visentin-Giombini, i centrali Piano e Di Benedetto e il libero Romiti. Il coach romagnolo Babini, vista l’assenza di Verhanneman, Quiroga, Roberts e Gruszka, schiera Saviotti in diagonale con Sirri, Corvetta e Moro rispettivamente alzatore e opposto, Mengozzi e Brunner al centro e Tabanelli libero. L’allenatore tifernate  Radici mette in sestetto il rientrante Rosalba assieme a Noda Blanco, la diagonale Visentin-Giombini, i centrali Piano e Di Benedetto e il libero Romiti. L’avvio del primo set è favorevole ai padroni di casa che vanno sul 4-1 e vengono poi rimontati dalla Robur (5-5). Torna in vantaggio di due lunghezze la Gherardi Svi (9-7) con l’attacco di Giombini ma la Robur sorpassa (11-12), sfruttando la buona battuta di Sirri. Un attacco out di Saviotti consente agli umbri di tornare ancora avanti (16-15). Rosalba mura la pipe di Sirri per il 23-19 e Noda Blanco chiude il 25-22. Nel secondo set Radici toglie capitan Rosalba (dentro Dordei), la Gherardi Svi allunga subito (4-1) con Noda Blanco sugli scudi, poi Babini chiama time out (6-3). I romagnoli rispondono alle sollecitazioni del tecnico con un parziale di 3-0 che riapre la frazione. Gli ospiti non si fermano (10-14) e mantengono il vantaggio acquisito (15-19). La battuta di Noda e il muro di Piano su Brunner accorciano le distanze (19-21), il set lo chiude un errore di Dordei. Nella terza frazione coach Babini effettua dei cambi: esce Moro, Saviotti diventa opposto e Bendandiè schierato in posto quattro mentre Radici inserisce Marini e Vigilante. La Gherardi Svi si prende subito tre punti di vantaggio, frutto dei muri di Di Benedetto, punti che diventano quattro sul 16-12. Giombini mette a terra il punto del 22-18 e la bandiera biancorossa Nardi fa 25-20. Quarto set con i tifernati che schierano in campo tutte le riserve, compresi Sartoretti e Lensi (classe ’95), e Cmc Robur con Ricci e Leonardi. Dopo un iniziale equilibrio, i ravennati si portano sul 10-14 e portano a casa la frazione. A livello di prestazioni individuali, spicca su tutte la prova di Noda Blanco, autore di 17 punti con il 72% in ricezione e il 76% in attacco, ma tutto il sestetto di Radici ha dimostrato di essere in crescita esponenziale. Il prossimo appuntamento è fissato per sabato pomeriggio a partire dalle 16: torneo pro alluvionati del Giappone con Roma e Umbria Volley.
GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO – CMC ROBUR RAVENNA = 2-2
(25-22, 21-25, 25-20, 16-25)
CITTA’ DI CASTELLO: Noda Blanco 17, Giombini 13, Piano 9, Di Benedetto 7, Visentin, Romiti (L1), Dordei 9, Vigilante 4, Sartoretti 2, Marini 1, Nardi 1, Stoppelli, Lensi (L2). All. Andrea Radici.
RAVENNA: Sirri 13, Moro 12, Mengozzi 7, Brunner 6, Saviotti 4, Corvetta 3, Tabanelli (L1), Leonardi 6, Bendandi 5, Ricci 4, Gallosti (L2). All. Antonio Babini.  
Città di Castello (b.v. 7, b.s. 18, muri 8, errori 9).
Ravenna (b.v. 3, b.s. 15, muri 5, errori 5).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 15, 2011 09:03