Ivan Zaytsev: «Agli Europei possiamo ancora crescere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 16, 2011 18:20

Ivan Zaytsev: «Agli Europei possiamo ancora crescere»

Zaytsev Ivan

Ivan Zaytsev

Sabato alle 15 gli azzurri affrontano la Polonia in semifinale, cercando di centrare la nona finale Europea della loro storia. Incontro importante per il volley maschile italiano, che torna ad alto livello in campo continentale dopo le insoddisfacenti esibizioni in Russia nel 2007 e in Turchia nel 2009, gara dal sapore particolare perché sulla panchina dei campioni uscenti siedono l’ex-ct tricolore Andrea Anastasi e il suo vice Andrea Gardini capitano azzurro per la maggior parte dei gloriosi anni 90. Le due squadre sono arrivate a questo appuntamento con cammini diversi. L’Italia ha vinto la pool della prima fase, pur lasciando il successo al tie-break alla Francia quando aveva già raggiunto la qualificazione. La Polonia ha iniziato l’Europeo con il freno a mano tirato, ha perso con Bulgaria e Slovacchia, poi si è svegliata. Ha battuto la Repubblica Ceca nel play off di mercoledì e poi si è riscattata contro la Slovacchia. Le due squadre in questa stagione si sono affrontate in due occasioni entrambe in Polonia: a Gdansk in luglio nelle finali di World League gli azzurri hanno vinto 3-0; ad agosto a Katowice nel Memorial Wagner si sono imposti 3-1. Oggi l’Italia ha sostenuto un solo allenamento al mattino. Nel pomeriggio studio dell’avversario al video. 17 settembre semifinali a Vienna: ore 15 Italia-Polonia (diretta Raisport1); ore 18 Serbia –Russia. Alla vigilia della semifinale alcuni degli azzurri si sono incontrati con i media. Lo schiacciatore titolare Ivan Zaytsev ha sottolineato: «Come ci ripete spesso il nostro allenatore, abbiamo le nostre lacune, non siamo una squadra perfetta, ma conosciamo i limiti che abbiamo. Con la Finlandia abbiamo giocato bene, ma ci sono dei margini per crescere ancora».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 16, 2011 18:20