La Sir Safety Perugia travolge il Club Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 12, 2011 00:12

La Sir Safety Perugia travolge il Club Italia

Tamburo Vincenzo (attacco)

Sir Safety Perugia in attacco da zona-quattro con l'opposto Vincenzo Tamburo

Davvero una bella giornata di sport e solidarietà quella vissuta oggi a Castiglione del Lago. Nel palasport cittadino, in occasione di ‘Amico Volley’, evento promosso dall’associazione Azzurro per l’Ospedale del presidente onorario Damiano Pippi, la Sir Safety Perugia ha superato in un test amichevole il Club Italia Roma, diretta rivale della serie A2. Tre set a zero il conto a favore dei ragazzi del presidente Sirci che hanno espresso un gioco piacevole ed a tratti anche spettacolare, alternando, cosa ovvia in questo periodo, alcuni momenti di pausa. Kovac a schierato per tutti e tre i parziali la stessa formazione con la diagonale Bucaioni-Tamburo, la coppia Tomassetti-Corsini in zona tre, l’onda serba Vujevic-Petric in banda e Cesarini libero. Durante i parziali spazio per cambi volanti per la diagonale Daldello-Bartoli e per lo schiacciatore Belcecchi. A livello tecnico i Block Devils hanno fatto vedere buone cose al servizio (con Vujevic e Tamburo a fare la parte del leone) ed in fase cambio-palla, denotando già una discreta intesa soprattutto nel gioco al centro. Tutti i bianconeri si sono espressi su buoni ritmi, con citazione d’obbligo per il capitano Goran Vujevic, capace di cambi di passo incontrollabili per gli avversari, e Vincenzo Tamburo, chiamato sovente in causa in attacco ed in grado di alternare ‘bombe’ a colpi piazzati. Come detto bene i due centrali Corsini e Tomassetti in attacco, ordinato Bucaioni, in progresso Petric, molto bene in seconda linea Cesarini. Da migliorare, a voler essere pignoli visto il periodo, nel fondamentale del muro ed in fase di contrattacco. Al termine del match, per la cronaca, si è disputato un ulteriore set, vinto dal Club Italia, nel quale Kovac ha dato maggiore spazio a Daldello in regia, Bartoli opposto, Belcecchi e Lattanzi in banda, Zamagni al centro e Fusaro libero. Unico “superstite” Corsini. Anche le cosiddette seconde linee, anche se un po’ ‘arrugginite’, hanno fatto vedere buone cose, dando ampie garanzie al tecnico serbo. Il primo set vede subito accendersi la stella di Goran Vujevic. L’ace di Tamburo firma il 6-3 Perugia. I giovani di Bonitta si fanno sotto con i primi tempi di Mazzone (11-9), ma Tamburo, con colpi di precisione, ristabilisce le distanze (14-10). Ancora l’opposto bianconero, con un doppio servizio vincente, segna il massimo vantaggio Sir (19-11). È sempre Tamburo a chiudere il set con un contrattacco vincente (25-16). Nella seconda frazione sestetti invariati per i due coach Kovac e Bonitta. Parte meglio il Club Italia (0-2). È Vujevic a schiodare il punteggio per i Block Devils con un attacco vincente. Un muro di Tomassetti ristabilisce la parità (4-4) e nel punto successivo Petric scardina il muro avversario per il vantaggio bianconero (5-4). Nuovo sorpasso ospite con De Paola (7-8) ed allungo firmato Vettori (8-10). Corsini macina punti in primo tempo, Cesarini prende anche la polvere in seconda linea, Vujevic al servizio è letale, Tamburo chiude ogni palla che passi dalle sue parti. Logica conseguenza il cambio deciso di rotta del set (15-11). I giovani azzurrini non ci stanno e cercano la rimonta (16-15) favoriti dalle battute di Vettori. Kovac opera il doppio cambio ed inserisce Bartoli e Daldello. Il set si mantiene equilibrato con gli ospiti che piazzano il break con De Paola (18-19). Sul 20-20 Kovac chiude il doppio cambio inserendo nuovamente Tamburo e Bucaioni. Si arriva al rush finale con le squadre a braccetto. È petric a regalare il primo set point ai suoi (24-23), ma dai nove metri arriva l’errore di Tamburo. Ancora set point dopo il servizio in rete di Paris, ma Vettori mette le cose a posto (25-25). Ennesimo errore in battuta, stavolta di Mazzone con De Paola che annulla. Corsini in primo tempo dà il 27-26. Vettori fa 27 pari. Vujevic a muro dà l’ennesimo set point e stavolta è Corsini a muro a sbarrare la strada a Paris per il 29-27 conclusivo. La terza frazione vede equilibrio (8-8) con Bonitta che piazza in cabina di regia l’esperto Latelli. Il gioco si mantiene piacevole grazie alle belle iniziative Corsini da una parte e Mazzone dall’altra. Proprio il centrale ospite ferma a muro Tamburo e dà il doppio vantaggio ai suoi (10-12). Un errore di Tomassetti costringe Kovac al timeout (12-15). Le direttive del tecnico serbo sortiscono gli effetti sperati con i Block Devils che raggiungono la parità a quota 16 con l’ace di Bucaioni. L’attacco out di Paris e due ace di Vujevic capovolgono la situazione (20-17). Bucaioni alza la saracinesca a muro (23-19) e lancia i suoi. Petric chiude un diagonale dei suoi regalando quattro match point (24-20). Proprio il martello serbo tira lungo al servizio nel punto successivo, ma ci pensa capitan Vujevic con uno dei suoi colpi preferiti, il mani e fuori, a decretare il successo dei block-devils (25-21).
SIR SAFETY PERUGIA – CLUB ITALIA A.M. ROMA = 3-0
(25-16, 29-27, 25-21)
PERUGIA: Tamburo 17, Vujevic 12, Corsini 6, Petric 6, Tomassetti 5, Bucaioni 3, Cesarini (L), Bartoli 1, Daldello, Belcecchi. N.E. – Zamagni, Lattanzi, Fusaro. All. Slobodan Kovac.
ROMA: Vettori13, De Paola 12, Mazzone 7, Fedrizzi 6, Valsecchi 4, Marchiani, Prandi (L), Paris 4, Castellani 1, Gabriele, Latelli. N.E. – Marchisio. All. Marco Bonitta.
PERUGIA (10 b.s., 9 ace, 79% ric. pos., 46% ric. prf., 47% att., 6 muri).
ROMA (16 b.s., 1 ace, 65% ric. pos., 31% ric. prf., 55% att., 7 muri).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley settembre 12, 2011 00:12