Amara coppa per il Narni Volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 31, 2011 00:01

Amara coppa per il Narni Volley

Narni Volley (sconfitta)

la delusione del Narni Volley

Alessandro Manzoni scriverebbe che… due volte sull’altare e tre volte nella polvere. Non era il cinque maggio sabato sera ad Acquapendente e al palazzetto dello sport di via Campo Boario non c’era Napoleone. Eppure quei celebri versi vengono in mente non solo per il risultatoe per l’andamento dei set ma anche perché le ragazzine dell’under 16 del Narni Volley, opposte alle più esperte atlete della Vigor  Acquapendente nella coppa provinciale, sono sembrate un po’ simili al grande condottiero francese: intimorite al via dal grande e luminoso palasport che faceva a cazzotti con la loro palestra pur grande ma grigia rispetto alla struttura di Acquapendente, hanno preso via-via sempre maggiore confidenza  con l’ambiente e, combattendo pallone su pallone, punto a punto, hanno finito con il mettere sotto le più adulte ed esperte  avversarie. Dal 25-16 del primo set si è passati al 23-25 del secondo e al 22-25 del terzo. E proprio quando si cercavano gli aggettivi più idonei per definire quelle spregiudicate ragazzine è arrivata la loro Waterloo. Anzi, no: Napoleone, a Waterloo, combatté strenuamente tanto che quella si ricorda come la più cruenta battaglia del XIX secolo mentre le ragazzine del Narni si sono proprio arrese. Bloccate dagli errori. Bloccate dalla paura. Incapaci di reagire a qualsiasi stimolo. Attonite di fronte ai richiami disperati e ai suggerimenti pratici del tecnico Massimiliano Vitelli. E’ finita male. Malissimo. Il parziale del set del pareggio dice 25-10. Una umiliazione eccessiva. Giustificata solo dal fatto che le avversarie viterbesi, in quella fase della partita, erano in grado di fare quello che più le piaceva visto che giocavano praticamente da sole. Anzi: con avversarie che sbagliavano a ripetizione anche le cose più elementari e contribuivano al loro punteggio. Il tie-break è stata semplicemente la prosecuzione del disgraziato quarto set: 15-7 il finale, maturato in un grande palasport “popolato” da una trentina di genitori narnesi silenziosi e impacciati (arrivati ad Acquapendente grazie alla disponibilità dell’autobus dell’amministrazione comunale e ad una piccola carovana di auto), e da un signore locale che non ha mancato di dimostrare la sua soddisfazione. Tale, forse, perché insperata. Al ritorno in palestra queste camaleontiche ragazzine dovranno cercare di capire perché è successo questo, perché da tempo soffrono per  questo limite, perché non riescono a portare sul parquet quella straordinaria voglia di vincere che hanno dentro. E tutto questo devono farlo non perché devono assolutamente vincere ma perché superare questo difetto le aiuterà anche nelle mille altre manifestazioni della vita. Se ci riescono, e siamo fiduciosi che ci riusciranno, sarà un vero piacere seguirle nella loro avventura pallavolistica.
(fonte Narni Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 31, 2011 00:01
  • a. manzoni

    Complimento per la vena letteraria del redattore !!!