Città di Castello a Santa Croce per il match di cartello

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 8, 2011 10:48

Città di Castello a Santa Croce per il match di cartello

Noda Blanco Sergio

Sergio Noda Blanco

E’ indubbiamente il big match della terza giornata perché il blasone e la tradizione che Santa Croce e Città di Castello vantano ha pochi eguali nella serie A2 Sustenium. Le due squadre si affrontano, forti dei cinque punti conquistati in due partite, per la prima volta nella stagione dopo le epiche battaglie della scorsa stagione che hanno visto due partite, quelle di regular season, finire entrambe addirittura ai vantaggi del quinto set (vittoria per i toscani in terra umbra e per i tifernati in terra toscana) e le due di play-off terminare con la vittoria dei Lupi contro una Gherardi Svi Città di Castello menomata dalle assenze di Nemec e Orduna. Il tutto con una cornice di pubblico caldo ed appassionato che contraddistingue le due società. Molte cose tra le fila della Ngm Mobile Santa Croce sono cambiate dal 1° maggio: non c’è più in panchina Blengini, volato in A1, e al suo posto c’è Cannestracci, non ci sono più né Monopoli né Tamburo nella diagonale palleggiatore-opposto, sostituiti da Garnica e Paoletti che si alterna con Cetrullo, non c’è più Elia, al suo posto Candellaro, e non c’è più Noda Blanco che oggi schiaccia proprio per Città di Castello. Santa Croce ha però confermato i due stranieri che compongono la diagonale di posto quattro, una delle più temibili della categoria, formata dall’olandese Snippe e dal ceco Hrazdira. E’ rimasta anche la bandiera Baldaccini, assieme al giovane libero Tosi, a fare da ponte tra i Lupi 2010-2011 e quelli nuovi. Le due vittorie nelle prime due giornate, ottenute in casa e in rimonta contro Genova e in trasferta a Santa Croce, hanno galvanizzato subito la squadra di Jorge Cannestracci che vuole assolutamente tenere i Lupi nell’alta classifica. Due vittorie le ha messe nel carniere anche la Gherardi Svi che si presenta in terra toscana per fare la propria gara: «E’ una partita – afferma coach Andrea Radici – che riveste sempre un’importanza particolare; quest’anno arriva molto presto ed è una trasferta contro un avversario molto ben rodato rispetto al periodo di cui parliamo. I Lupi sanno fare dell’aggressività e della fisicità, al servizio e in attacco, le proprie armi migliori. Siamo perciò curiosi di vedere giocare i nostri una partita che ci dirà senz’altro di più sul livello di gioco raggiunto». Il grande ex della partita di domenica è Noda Blanco, cubano di nascita ma spagnolo d’adozione, per due stagioni a Santa Croce. «Abbiamo puntato su Sergio – evidenzia ancora Andrea Radici – e ringrazio la società per l’impegno con cui ha perseguito questo obiettivo per avere una linea di ricezione molto tecnica con Romiti e Rosalba». Alla richiesta di commentare l’attesa per la gara di domenica, Sergio Noda Blanco sorride e poi rivela: «Che cosa dire? Prima di tutto che sarà una gara tirata, come lo è stata negli ultimi due anni, ci sarà un ambiente caldo. Sarà strano ed emozionante allo stesso tempo giocare contro Santa Croce, dopo due anni trascorsi lì, trovarmi contro alcuni dei miei ex compagni e soprattutto amici. Però bisogna sempre cercare di vincere»! Data la vicinanza della trasferta, Rosalba e compagni saranno seguiti in terra toscana da moltissimi tifosi che sosterranno i proprio beniamini in questo difficile impegno esterno. Radiocronaca diretta su Rts dalle ore 18, differita tv martedì 11 ottobre alle ore 23 circa su Trg. Così in campo (Santa Croce, Pala-Parenti, ore 18, arbitri Giuliano Venturi di Torino e Davide Prati di Pavia). Santa Croce: Garnica-Paoletti (Cetrullo), Snippe-Hrazdira, Baldaccini-Candellaro, Tosi (L); a disposizione Bertoli, Masini, Lizala, Garino, Bonami. All. Jorge Cannestracci. Città di Castello: Visentin, Giombini, Rosalba, Noda Blanco, Di Benedetto, Lehtonen, Romiti (L); a disposizione Marini, Vigilante, Piano, Dordei, Nardi. All. Andrea Radici.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 8, 2011 10:48