Nel tempio di Nocera trema il Narni Volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 10, 2011 10:04

Nel tempio di Nocera trema il Narni Volley

Ferranti Emanuela

Emanuela Ferranti

Buona la prima ma non la seconda per il Narni Volley. Sul parquet del pala San Felicissimo di Nocera Umbra, contro le giovani atlete della Friservice neopromosse anch’esse in serie D dopo aver vinto la prima divisione della provincia di Perugia, le ragazze guidate da Pierluigi Pepponi hanno mostrato una pericolosa inversione di tendenza rispetto alla gara amichevole disputata pochi giorni prima a Foligno. Contratte, distratte, quasi bloccate hanno disputato quattro set sostanzialmente inguardabili che hanno mandato su tutte le furie il tecnico. Forse in quel palazzetto grande quattro volte la loro palestra del liceo Scientifico di Narni Scalo, le rossoblu si sono perse. Del resto, quel palasport è stata davvero una cattedrale della pallavolo nazionale negli anni d’oro della pallavolo di Nocera Umbra. Dalla serie C alla serie A2 in una coraggiosa ed entusiasmante cavalcata che portò a Nocera atlete dall’Est e dal Brasile ma che lasciò il nulla assoluto dopo le disgraziate vicende economiche e giudiziarie del patron di quell’avventura. A Nocera, ora, la pallavolo sta rinascendo grazie a tanti volenterosi, ad un nuovo sponsor e ad un gruppo di ragazzine terribili che si sono messe in evidenza vincendo la serie D senza mai perdere una partita nel campionato di prima divisione. Nonostante le ragazze di Pepponi non siano andate oltre i 19 punti nel secondo set (appena 15 negli altri tre) e nonostante il blocco psicologico e fisico mostrato, negli sprazzi di gioco che sono riuscite ad imbastire hanno dimostrato di poter combattere almeno alla pari. In ogni caso la loro prova è stata una bella saga di errori banali, di cose elementari dimenticate e soprattutto di assenza totale di grinta. A Pepponi l’arduo compito, ora, di dare un carattere alla sua compagine. Che sia stabile, però. In grado di reggere alle fredde folate di vento che arriveranno nei palazzetti della serie D durante il prossimo campionato. Alcune di loro hanno conosciuto i brividi della serie C e altre quelli della serie D: se sono proprio le loro gambe a tremare, cosa dovrebbero fare quelle delle ex under 16? Per ognuna di loro questo è il momento di dimostrare quanto valgono, per tutte invece è il momento di dimostrare che sanno essere squadra.
(fonte Narni Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 10, 2011 10:04