San Giustino nella tana dei campioni di Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 22, 2011 08:27

San Giustino nella tana dei campioni di Trento

Caponeri Massimo

Massimo Caponeri

Quinta giornata della stagione regolare della serie A1 Sustenium, seconda trasferta consecutiva per la Energy Resources San Giustino che domenica prossima giocherà contro la Itas Diatec Trentino. Il sestetto guidato da Radostin Stoytchev si è laureato per la terza volta consecutiva campione del mondo: terzo mondiale per club in tre anni, nessuno meglio di Trento prima d’ora. Kaziyski e compagni sono un avversario davvero ostico, tanto più se si pensa alla brutta prestazione che gli altotiberini hanno messo in campo domenica scorsa a Belluno. Una Sisley senza pietà, ha rimandato a casa San Giustino a bocca asciutta, dopo aver vinto, con una certa facilità, in tre set. Solo l’ultimo parziale è stato piuttosto combattuto, per il resto vita facile per Fei e compagni. «Una brutta partita così può succedere solo una volta nel corso di un campionato» ha tenuto a sottolineare l’allenatore Ferdinando De Giorgi. Per la prima volta nella stagione, domenica la Energy Resources schiererà tredici uomini: in panchina siederà, infatti, anche  il nuovo arrivato Tuomas Sammelvuo che indosserà la maglia numero 16. Trento è scesa in campo anche giovedì, in casa, nel primo impegno della stagione in Champions League. «La squadra di Stoytchev è abituata a questi tour de force – dice il secondo allenatore Massimo Caponeri –. Non credo proprio che queste partite in campo internazionale possano incidere sul rendimento della squadra. Anzi, essendo il Teruel una squadra di buon livello, ma abbordabile per Trento, è molto probabile che il match giocato e vinto giovedì torni più utile all’Itas. Noi, d’altro canto, abbiamo fatto un’ottima settimana di allenamento mettendoci alle spalle la prestazione di domenica a Belluno. Ho visto i ragazzi diversi, più positivi rispetto all’altra settimana. Penso proprio che vedremo in campo un’altra San Giustino. Avremo un approccio e un atteggiamento differente. Ho delle buone sensazioni. La squadra sta bene. L’ingresso di Sammelvuo è stato positivo. E’ un personaggio grintoso, intelligente: sa come inserirsi  nelle situazioni nuove senza essere invadente. E’ una persona di spessore, un buon giocatore: il suo apporto non può che essere positivo». I precedenti sono26 tra la Trentino Volley e l’Umbria Volley: 17 a favore di Trento. Gli ex sono due, il libero Andrea Bari ha vestito per un anno la maglia umbra, nella stagione 2002/2003. Più lunga la permanenza dell’opposto Jan Stokr, dal 2006 al 2010. Arbitri dell’incontro Giorgio Gnani di Ferrara e Alessandro Tanasi di Noto. Trento: Vieira, Stokr, Birarelli, Djuric, Juantorena, Kaziyski, Bari (L); a disposizione Della Lunga, Zygaldo, Brinkman, Lanza, Colaci, Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev. San Giustino: Petkovic, Urnaut, Creus Larry, Cozzi, Conte, Rauwerdink, Giovi (L); a disposizione Mc Kibbin, Bartoletti, Finazzi, Tholse, Lo Bianco, Sammelvuo. All. Ferdinando De Giorgi.

(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 22, 2011 08:27