Andrea Tosti: «Grande attesa per il derby di Spoleto»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 3, 2011 00:01
Tosti Andrea (Clitunno)

Andrea Tosti

Ha dovuto attendere tre settimane ma alla fine è riuscita a rompere il ghiaccio la Centro Ottico Emmedue Clitunno che è andata a strappare i primi tre punti dell’anno sul campo della Promovideo Monteluce, una delle dirette concorrenti per le posizioni di centro classifica. Un avvio in salita per i campellini come conferma Andrea Tosti, schiacciatore che indossa la maglia per la seconda stagione: «L’inizio di campionato è stato un po’ tortuoso a causa di imprevisti malanni soprattutto nel ruolo chiave. Non avere il palleggiatore per tutta la preparazione e ritrovarlo solo il venerdì della prima di campionato non ci permette per ora di avere schemi consolidati e quindi, gioco forza, paghiamo dazio in modo abbastanza pesante contro le squadre più quotate di noi. Comunque se abbiamo potuto giocare la prima a Foligno lo dobbiamo a Buttarini che a 45 anni si è rimesso a giocare per darci una mano! Contro la Grifo Perugia non c’è stata storia, pur giocando a tratti non male, la poca confidenza con il palleggiatore ci ha fatto sprecare una marea di contrattacchi, molti errori sono dovuti al fatto di provare a rischiare molto per stare alla pari con una squadra più quotata e più oliata di noi nei suoi meccanismi. Con il Monteluce, dopo un primo set stentato, abbiamo ripreso in mano il bandolo delle matassa, e siamo riusciti a portare a casa i tre punti in un campo mai facile, anche perché pian piano stiamo trovando la giusta intesa con il nostro regista. Noi siamo contenti perché la politica societaria è quella di far crescere giocatori giovani, ne abbiamo due di 18 anni, un libero ed un centrale, che sono titolari, più altri aggregati che ci aiutano in settimana. Il compito di noi più esperti è cercare di insegnare come si sta in allenamento e di trasmettere quello che si è imparato in tanti anni di carriera». Un ruolo di responsabilità nei confronti dei compagni più giovani che Tosti ha accettato di buon grado. Ma questo è il momento di lasciare fuori i discorsi concettuali, l’atteggiamento da tenere nel derby di sabato prossimo contro la ‘cugina’ Monini Spoleto è diverso da quello delle altre settimane. «Sicuramente il derby spoletino tra le due società è molto sentito, c’è una rivalità sportiva da qualche anno, anche se io avrò davvero piacere di rivedere dalla parte opposta colleghi di tante battaglie come l’allenatore Mechini ed il palleggiatore Re, mio compagno di squadra dello scorso anno e buon amico. Ovviamente speriamo di vincere, ma spero soprattutto che sia una gran bella partita per la città di Spoleto e per tutti gli sportivi che seguono il volley».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 3, 2011 00:01
  • Fortuna che ci sei

    Fortuna che e’ arrivato lui, uomo di grande esperienza a portare un po di spirito sportivo a Spoleto…..ci mancava proprio un personaggio cosi, come si dice “anche le pulci c ‘hanno la tosse”……e credo che non servano personaggi presuntuosi come lei, illustrissimo maestro di volley e di vita…..