Carmine Fontana: «Che bella reazione Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 21, 2011 21:18

Carmine Fontana: «Che bella reazione Perugia»

Fontana-Kovac

gli allenatori Carmine Fontana e Slobodan Kovac

È piacevole il ritorno alla vittoria per la Sir Safety Perugia. I ragazzi di coach Kovac si godono il successo di ieri al palasport Evangelisti contro il Club Italia e possono così guardare con serenità e fiducia al futuro. Il tre ad uno contro i giovani azzurrini, match più difficile di quanto possa aver detto il risultato finale, ha da un lato confermato la buona condizione generale del gruppo del presidente Sirci, capace sempre di esprimere un gioco piacevole e di buona caratura tecnica. Dall’altra parte la sfida di ieri ha detto che in questo campionato di serie A2 ogni gara è piena di insidie e di difficoltà da affrontare sempre al massimo. Ne è consapevole Carmine Fontana, vice allenatore bianconero che analizza l’incontro con la consueta serenità ed onestà: «Sicuramente il fatto di giocare in casa contro una squadra di metà classifica e con la consapevolezza che era una partita da vincere ci ha creato delle problematiche sotto l’aspetto della fluidità di gioco. Soprattutto all’inizio siamo stati un po’ contratti e con onestà non abbiamo brillato come in altre occasioni, anche per merito di un avversario che gioca una buona pallavolo e che ha armi per mettere in difficoltà chiunque. Però mi è molto piaciuta la reazione del gruppo e la maturità dimostrata dopo aver perso il terzo set che ci ha consentito di portare a casa i tre punti, nostro obiettivo principale. Sotto questo aspetto quindi è stata una domenica positiva. Un plauso generale a tutti con una citazione per il nostro capitano Goran Vujevic che in battuta e con il suo lavoro su palla alta ci ha tirato fuori dai momenti delicati. Sono infine contento anche per la prova di Matteo Zamagni che, una volta chiamato in causa, ha saputo offrire una prestazione convincente». Carmine chiude con un pensiero personale sul successo contro i giovani azzurrini. «La gara con il Club Italia ci deve far capire che è fondamentale mantenere il nostro livello di gioco a prescindere da chi c’è dall’altra parte della rete. Questo perché non sempre sarà possibile giocare benissimo e portare lo stesso a casa il risultato». È ora tempo di guardare avanti. Fontana focalizza l’attenzione sul prossimo impegno che attende i block-devils, ora al quarto posto. Domenica c’è il derby a Città di Castello, che segue ad una sola lunghezza di distanza, ed il vice Kovac sa che servirà la miglior Sir. «Ci troveremo sicuramente di fronte molte più difficoltà domenica prossima sia perché giochiamo fuori casa un incontro emotivamente sentito come il derby, sia soprattutto perché dovremo confrontarci con una squadra di altissima qualità. Ad oggi non sappiamo ancora se saranno al completo o meno (ieri a Cantù, per le qualificazioni olimpiche, Città di Castello ha dovuto fare a meno dei suoi due stranieri Noda Blanco e Lehtonen, ndr), ma i tifernati restano comunque altamente competitivi. In virtù di quanto appena detto, sarà un incontro ad alta intensità e dovremo fin dal primo pallone essere al 100%. Per questo fin da domani, alla ripresa dell’attività, sarà necessario lavorare con la massima attenzione e concentrazione per arrivare al top domenica».
(fonte Umbria Volley Perugia)
httpv://www.youtube.com/watch?v=dQF1iuiuxB0

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 21, 2011 21:18