Cmp Acquasparta, ancora una sconfitta amara al tie-break

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 8, 2011 23:05

Cmp Acquasparta, ancora una sconfitta amara al tie-break

Pecorari-Guerrini (muro)

Jessica Pecorari e Pamela Guerrini a muro per la Cmp Acquasparta

Quarta giornata, quarta sconfitta, terzo tie-break, tre punti in classifica… questo il cammino della Cmp Acquasparta fino ad oggi nel campionato di serie D femminile. A leggere quanto successo alla squadra acquaspartana fino ad ora si potrebbe esclamare: “L’inizio della fine”. E invece no, perché nonostante l’assenza di vittorie dall’inizio del campionato la squadra gioca bene e deve solo centrare qualche risultato per riuscire a lavorare bene senza l’assillo della ricerca del risultato. Ancora una volta la buona prestazione parte da una difesa solida e da un numero di errori punto bassissimo… e ancora una volta la sconfitta nasce da poco agonismo nei momenti decisivi e da errori superficiali dovuti a cali di concentrazione. Quella di domenica tra la Cmp e la Freeservice è stata una partita avvincente, divertente, ben giocata da entrambe le squadre soprattutto in difesa e che per lunghi tratti ha dato vita a  scambi lunghissimi e a bel gioco. Il primo set se lo aggiudica l’Acquasparta per 25 a 21 sfoderando una prova maiuscola sopratutto in difesa e con buoni spunti in attacco soprattutto da parte di Pamela Guerrini (premiata come miglior giocatrice della Cmp con il premio Amerino) che gestisce  con molta intelligenza tutti i colpi che ha nel suo repertorio. La seconda frazione che si aggiudica la squadra nocerina per 21 a 25 è sempre all’insegna dell’equilibrio fino a quando a fine set le padrone di casa si perdono in ricezione e la poca incisività in attacco in attacco regala punti alle avversarie. Nel terzo parziale le rossocrociate si ricompongono e ancora con tre errori punti si aggiudicano il set 25 a 20 con una prova maiuscola di Pecorari in regia e Ubaldi in attacco. A questo punto capitan Romani avrebbe dovuto suonare la carica e portare le compagne in campo con la giusta determinazione, ma come spesso succede questo non succede e, forse per paura o forse per scarsa convinzione, le nocerine iniziano a crederci molto di più delle biancorosse a mettere qualche palla in più a terra e come dice il proverbio… “non c’è due senza tre” …e tie-break fu!  Le giovani acquaspartane iniziano molto bene addirittura 8-5 al cambio campo, ma poi la squadra si sgretola e comincia a non crederci più mentre le ospiti (che non stanno a guardare) rimontano punto dopo punto fino a vincere 10 a 15. Il finale è sempre lo stesso la Cmp piange ancora al quinto set… chissà quando inizierà a sorridere?
CMP ACQUASPARTA – FREESERVICE NOCERA UMBRA = 2-3
 (25-21, 21-25, 25-20, 20-25, 10-15)
ACQUASPARTA: Ubaldi 28, Guerrini 17, Romani  L.7, Michini 7, Toni C. 9, Pecorari 5, Todini A. (L), Todini S. 3, Toni E. 1. N.E. – Carpinelli, Bravini, Romani J., Carletti. All. Consuelo Petrocchi.
(fonte Volley Acquasparta)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 8, 2011 23:05