Daldello: «Amarezza per la sconfitta, ma Perugia c’è»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 14, 2011 17:08

Daldello: «Amarezza per la sconfitta, ma Perugia c’è»

Daldello Nicola

Nicola Daldello

È un mix di sentimenti contrapposti il day after per la Sir Safety Perugia. La sconfitta interna al tie break contro Castellana Grotte ha certamente lasciato un po’ di delusione perché il grande risultato era lì a portata di mano. È altrettanto vero però che la squadra ha regalato due ore di splendida pallavolo, battagliando con una formazione di rango come quella pugliese. Sono stati pochi punti a fare la differenza ed a spostare l’ago della bilancia dalla parte ospite, però l’immagine di una Sir battagliera e mai doma e l’applauso convinto dei tifosi al termine della contesa sono segnali del bel gioco espresso e di un gruppo, quello dei block-devils, in continua e costante crescita. L’analisi spetta al regista bianconero Nicola Daldello che anche ieri si è reso protagonista di una prestazione positiva, fatta di buone geometrie di gioco e condita dai soliti servizi mancini sempre molto insidiosi per la ricezione avversaria. Il primo pensiero va al match di ieri sera del Pala-Evangelisti. «Oggi prevale l’amarezza. Sapevamo di dover affrontare la squadra che secondo me, visto l’organico di cui dispone, vincerà il campionato, ma il punto conquistato non mi accontenta perché venivamo da un buon periodo, perché giocavamo in casa nostra e perché alla fine abbiamo perso per due soli punti. Abbiamo comunque dimostrato di essere una buona squadra. Magari rispetto al nostro solito standard abbiamo commesso qualche errore di troppo al servizio, però la mia impressione è che non abbiamo mai mollato e, pur nelle difficoltà che un incontro del genere proponeva, siamo rimasti sempre attaccati al match in ogni singolo pallone. Devo dire che ieri sera al palazzetto c’era un bell’ambiente con tante gente che penso si sia divertita e che per noi è fondamentale. E l’applauso finale è comunque una cosa importante e che ci gratifica». Applauso dettato dall’aver visto una squadra con un fisionomia ben delineata. «Stiamo acquisendo un certo stile di gioco e  le vittorie e i risultati che otteniamo ci danno sicurezza. Bisogna certamente migliorare in tanti aspetti, soprattutto non calare mai l’intensità e non mollare un centimetro perché ogni settimana c’è da lottare. Però abbiamo imboccato una buona strada e lì dobbiamo proseguire». Domenica ancora un turno casalingo. Al Pala-Evangelisti arriva il Club Italia. «Una partita decisamente difficile. Non si tratta della squadra dell’anno scorso, giocano bene contro tutti, hanno un assetto di gioco strutturato e ci sono diversi ragazzi, vedi l’opposto Vettori, che se imbroccano la partita sanno far male. È comunque ovvio che, se vogliamo rimanere in alto, dobbiamo cercare di vincere». Per Daldello finora una stagione senza dubbio positiva. «Personalmente sto attraversando un ottimo periodo. Mi sono guadagnato la fiducia del tecnico e della squadra e ne sono contento. Vengo da un paio di stagioni buone in serie B1 e questo per me è un anno fondamentale. Cerco di affrontare ogni partita come se fosse la più importante e la fame di arrivare, quella che sempre ci chiede di mettere in campo il nostro presidente, non mi manca certo»!
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 14, 2011 17:08