Fabio Mechini: «La Monini non deve rilassarsi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 30, 2011 14:00

Fabio Mechini: «La Monini non deve rilassarsi»

Mechini Fabio

Fabio Mechini

C’è un po’ di rammarico in casa Monini Spoleto per il punto perso dalla squadra a Corciano contro l’Etruria nel campionato di serie C maschile. «Premesso che dobbiamo comunque essere contenti per la vittoria, abbiamo perso una buona occasione – afferma il tecnico Fabio Mechini –. Avremmo potuto portare a casa tre punti ed invece nel primo e nel quarto set non siamo stati attenti e siamo dovuti ricorrere al tie-break. Nel primo parziale siamo partiti male poi ci siamo ripresi. Diverso invece il quarto frangente dove abbiamo giocato bene ma poi il giro con il palleggiatore in posto-uno ci ha messo in difficoltà. Nel tie-break abbiamo giocato bene». Nel quarto set, infatti, gli spoletini erano avanti 16-21 ma la battuta di Camardese ha messo in seria difficoltà la ricezione. Con Pallassini e Trombettoni, il primo in posto-quattro ed il secondo in posto-due, Re ha trovato diverse difficoltà provando anche il primo tempo con Sirci, ma la soluzione era troppo scontata ed è stato inevitabile il muro. Insomma in un batter di ciglio i padroni di casa si sono rifatti sotto portandosi addirittura 23-21. «Fino ad oggi quel giro con il palleggiatore in posto-uno non ci aveva mai dato problemi – continua il coach spoletino –, certo è che con squadre come l’Etruria non ci possiamo di certo rilassare». Fortunatamente il tecnico della Monini quest’anno ha più di una soluzione e a Corciano ha potuto far fronte all’infortunio di Corsetti (presumibilmente ne avrà per una decina di giorni) mandando in campo Trombettoni. Mechini ha alternato in prima e seconda linea Segoni e Grechi sfruttando le diverse caratteristiche dei due e nel finale ha utilizzato anche i centimetri di Costanzi, alle prese con alcuni problemini fisici. La squadra ha già ripreso ad allenarsi in vista del prossimo appuntamento previsto per sabato al Pala-Rota contro Acquasparta. «Ci sono cinque o sei squadre – conclude il coach oleario –, che possono dire la loro nel campionato, saranno sicuramente importanti gli scontri diretti, ma con le atre squadre dobbiamo mantenere alta la concentrazione evitando di perdere inutilmente punti. Ora ci attendono quattro partite importanti dopo Acquasparta incontreremo nell’ordine San Giustino, Chiusi e il Gubbio».Già prima di Natale si potrà stilare un bilancio della prima parte della stagione.
(fonte Spoleto Sport)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 30, 2011 14:00