Francesco Brighigna: «Città di Castello lavora per il futuro»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 3, 2011 20:09
Brighigna Francesco (coach)

Francesco Brighigna

Dopo le prime tre giornate del massimo torneo regionale maschile è ancora a zero punti la Gherardi Svi Città di Castello ma la situazione della classifica non preoccupa più di tanto il club biancorosso che si è posto dei chiari obiettivi per questo giovane gruppo. Ad esporre con chiarezza il programma da affrontare in questa stagione è Francesco Brighigna, allenatore tifernate che non nasconde le difficoltà da affrontare: «E’ sotto gli occhi di tutti che nelle prime tre giornate non abbiamo ancora raccolto punti. Tuttavia, fermo restando che vincere è importante, è altrettanto vero che la nostra squadra è una seconda squadra e in quanto tale trova la ragion d’essere non nella ricerca primaria della vittoria quanto nel consentire ai ragazzi di esprimere quello che apprendono in palestra. Sapevamo fin dall’inizio che questo campionato sarebbe stato per noi particolarmente duro: molti di questi ragazzi non hanno mai messo piede in campo in serie C e quelli che lo hanno già fatto di certo non sono dei veterani. Il nostro progetto prevede che i giovani crescano sul campo a suon di partite. Questo può esporci a situazioni che per il momento possono essere più grandi di noi ma dalle quali cerchiamo di trarre il giusto nutrimento per migliorare. La vittoria si raggiunge solo dopo aver consolidato i miglioramenti e non viceversa. I ragazzi stanno maturando ma non è un processo breve e tantomeno indolore. Per ora le soddisfazioni che ci interessa raccogliere sono quelle della crescita tecnica individuale: anticamera questa del miglioramento del gioco di squadra che porterà poi alla vittoria. C’è rammarico per la gara persa a Monteluce dove abbiamo sempre condotto per tutti e tre i sets anche con un buon margine, ma la mancanza di esperienza non ci ha fatto prendere il risultato. Avversari come Foligno e Grifo Perugia sono probabilmente su un livello tecnico ancora distante dal nostro. Ma la categoria è questa, ne prendiamo atto cercando di lavorare sodo per costruirci delle certezze tecniche prima ancora della smania del risultato».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 3, 2011 20:09