La Energy Resources San Giustino crolla ancora

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 5, 2011 23:41

La Energy Resources San Giustino crolla ancora

Petkovic Vlado (alza)

alzata di Vlado Petkovic

La Energy Resources San Giustino ci prova ma non può evitare la quarta sconfitta consecutiva ad opera della Bre Banca Lannutti Cuneo che vince al Pala-Kemon per tre a uno. Anche in Umbria, prima dell’inizio del match, viene osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime  della esondazione che ha colpito Genova. Dopo aver perso i primi due set, non impensierendo più di tanto gli avversari, la Energy Resources San Giustino trova un moto d’orgoglio nel terzo parziale: De Giorgi opera due cambi che danno un’altra marcia alla squadra, entra Bartoletti in diagonale con Petkovic e Finazzi per Cozzi: Urnaut torna al suo ruolo di schiacciatore e gli altotiberini si impongono sul Cuneo che mai aveva subito il gioco avversario. Nel quarto set torna avanti il sestetto ospite e San Giustino non trova le contromisure come era successo nel set precedente nonostante cerchi di non mollare la presa, ma a portare  via l’intera posta è il sestetto di Gulinelli. La gara si apre con un doppio muro su Urnaut: 2-0 per Cuneo. Vissotto mette a terra il terzo pallone vincente per i padroni di casa. Conte sbaglia l’attacco e De Giorgi chiama il primo time-out discrezionale. Creus regala il primo sorriso alla tifoseria di casa. Il muro di Cozzi mura l’attacco piemontese: 3-5. Vissotto manda fuori il lungo linea la Energy Resources è a meno uno. Urnaut non riesce a superare il muro avversario: al primo time out tecnico la Bre Banca Lannutti è avanti di tre lunghezze. Punto di Cozzi, poi muro su Ngapeth: gli altotiberini sono di nuovo a ridosso degli avversari. Sbaglia Ngapeth e San Giustino agguanta il pareggio a quota 15. Al secondo time out tecnico sono gli ospiti avanti di un punto. Con Ngapeth Cuneo allunga di nuovo: 17-20 time out De Giorgi. Pipe fuori di Conte: quattro set point Cuneo. Chiude Mastrangelo 20-25. Secondo set – L’inizio del set sorride nuovamente a Cuneo: 2-6 e time out De Giorgi. I piemontesi picchiano forte sulle mani del muro avversario e Cuneo mantiene intatto il vantaggio al primo time out tecnico, 4-8.  Urnaut non sbaglia l’attacco, Vissotto sì: 6-8. Il clima è surriscaldato al PalaKemon in campo e sugli spalti. Conte si becca l’ammonizione: 10-14 Bre Banca Lannutti. Errore di Cozzi al centro, time out De Giorgi. “Paolino” mura Vissotto e si fà perdonare. Poi Conte sbaglia l’ennesima battuta: 11-16 Cuneo. Mastrangelo macina punti: 12-18. Gli ospiti gestiscono l’ampio vantaggio- Sul 16-21 entra Finazzi per Cozzi. Grbic ferma Conte a muro: 16-23. Wijsmans conquista il primo set point poi chiude con un ace: 19-25. Terzo set – Bartoletti in campo in diagonale con Petkovic, confermato anche capitan Finazzi e Urnaut torna a fare lo schiacciatore.  Il palleggiatore serbo ferma Vissotto a muro: 3-2 San Giustino. Con il punto do Conte, per la prima volta nel match, la Energy Resources è avanti di due lunghezze: 4-2 time out Gulinelli. Doppio ace di Creus: 6-2. Finazzi mura Ngapeth. Conte mette giù la palla dell’8-4. Cuneo recupera due punti: time out De Giorgi. Bartoletti mette a segno due vincenti consecutivi: 11-7. Ace di Urnaut: 13-8. Grbic mura Conte, Creus lo “vendica”. Patriarca in campo per Ngapeth. Al secondo time out tecnico la Energy Resources San Giustino è avanti di quattro lunghezze. Conte in battuta crea il varco: 20-13. Quattro i punti consecutivi di Cuneo: 21-17 e De Giorgi richiama i suoi per trenta secondi. 24-19: Petkovic mura Vissotto: per il Palakemon è come aver vinto una partita! Quarto set – Torna al lavoro il muro di Cuneo e gli ospiti vanno sul 3-1.  De Giorgi richiama i suoi sul 6-3 per gli ospiti. San Giustino lotta, come da tempo non vedevamo fare a questa squadra. Al primo time out tecnico la Bre Banca Lannutti è avanti di due punti. Grbic in battuta trova un nuovo allungo: 6-11, time out De Giorgi. Nonostante lo svantaggio c’è voglia di giocare e di giocare bene tra gli altotiberini: sull’11-14 è Gulinelli  a fermare il gioco. Al secondo time out tecnico i piemontesi sono avanti di cinque punti. La Energy Resources ne rosicchia un paio ma Vissotto prima e poi Grbic a muro ripristinano le distanze. Chiude la partita sul 18-25 l’errore in battuta di Creus. A fine gara lo schiacciatore Facundo Conte ha commentato a caldo: «Nel terzo set abbiamo fatto un cambiamento importante ma non è stato sufficiente per battere gli avversari. La grinta c’era oggi come nelle partite precedenti, solo che gli altri avversari non ci hanno lasciato respirare, oggi ci siamo potuti esprimere meglio. Da una parte sono contento perché abbiamo giocato meglio, dall’altra arrabbiato perché non abbiamo vinto».
ENERGY RESOURCES SAN GIUSTINO – BRE BANCA LANNUTTI CUNEO = 1-3
(20-25, 19-25, 25-19, 18-25)
SAN GIUSTINO: Urnaut 15, Conte 12, Creus 10, Cozzi 4, Sammelvuo 3, Petkovic 2, Giovi (L), Bartoletti 8, Finazzi 4. N.E. – Mc Kibbin, Tholse, Lo Bianco All. Ferdinando De Giorgi.
CUNEO: Vissotto 14, Wijsmans 14, Ngapeth 11, Mastrangelo 10, Grbic 7, Fortunato 3, Henno (L1), Patriarca 3, Baranowicz. N.E. – Van Lankvelt, Caceres, Rossi, Pieri (L2). All. Flavio Gulinelli.
Arbitri: Daniele Zucca e Fabrizio Padoan.
ENERGY RESOURCES (b.s. 23, v. 6, muri 9, errori 9).
BRE BANCA LANNUTTI (b.s. 12, v. 2, muri 10, errori 12).
(fonte Umbria Volley San Giustino)
httpv://www.youtube.com/watch?v=YmeiYhGyuAw

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 5, 2011 23:41