La Sir Safety Perugia sfida le promesse azzurre del Club Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 19, 2011 12:26

La Sir Safety Perugia sfida le promesse azzurre del Club Italia

Daldello Nicola (concentrazione)

la concentrazione di Nicola Daldello

Decima di campionato ancora a Pian di Massiano per la Sir Safety Perugia. I ragazzi del presidente Sirci scendono in campo, con fischio d’inizio della coppia arbitrale Simbari-Bartoloni previsto per le canoniche ore 18, per affrontare il Club Italia Roma. Match molto importante per i block-devils, attesi dal proprio pubblico ad un pronto riscatto dopo la sconfitta, seppure al termine di una prestazione positiva, contro Castellana Grotte di domenica scorsa. Kovac ha lavorato molto in settimana per tenere alta la tensione e la concentrazione dei ragazzi, ben sapendo che l’incontro con i giovani azzurrini nasconde molte insidie. Il tecnico bianconero ha provato schemi e sincronismi di gioco nell’allenamento congiunto di giovedì con la M.Roma di serie A1 e dovrebbe mandare inizialmente in campo Daldello al palleggio, Tamburo opposto, Corsini e Tomassetti coppia di centrali, Petric e capitan Vujevic martelli ricevitori e Cesarini nel ruolo di libero. Come ha testimoniato il test di giovedì, ottima anche la condizione degli altri componenti della rosa bianconera che danno allo staff tecnico ampie garanzie tecniche e di affidabilità. Si gioca su tutti i campi della serie A al fianco dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS), partecipando alla Giornata Mondiale Onu dedicata al Ricordo delle Vittime della Strada. Prima del fischio di inizio, verrà osservato un minuto di silenzio per commemorare le vittime degli incidenti stradali. Avversario di turno dei bianconeri, come detto, il Club Italia di Bonitta. Squadra profondamente diversa da quella dello scorso anno che finora ha dimostrato di giocare alla pari contro tutti e che staziona nelle tranquille acque del centro classifica. Bonitta solitamente gioca con Marchiani, scuola Lube, in cabina di regia. Alzatore molto tecnico e tra i più esperti con in panchina Latelli, una vita a Verona come libero e come palleggiatore, pronto in caso di necessità. Opposto è l’enfant prodige Vettori, atleta di scuola Piacenza in rampa di lancio sul quale si punta molto in prospettiva. Attenzione massima ai suoi attacchi altissimi e potenti. Al centro Bonitta presenta le torri Mazzone, scuola Cuneo di 207 cm, e Valsecchi, scuola Trento di 204 cm. Inutile dire che è meglio evitarli quando si alzano per murare. In posto quattro tre giocatori per due posti: Paris, Fedrizzi e De Paola (gli ultimi due di Proprietà di Trento). Paris (passato per uno scorcio di stagione a Bastia ai tempi della B1) e Fedrizzi sono certamente più votati ai fondamentali di attacco e servizio, mentre De Paola dà forse più equilibrio in campo in ricezione. Chiude il 6+1 l’ex di turno Massimiliano Prandi, lo scorso anno in maglia bianconera. Complesso potenzialmente molto forte quello del Club Italia con Vettori e Fedrizzi certamente i riferimenti cardine quando c’è da mettere a terra il pallone. Come ha detto Kovac, ci vorrà aggressività fin dal primo pallone per avere la meglio degli avversari e conquistare tre punti decisamente pesanti in questa fase della stagione. Al pubblico del Pala Evangelisti, che domani potrà gustare una “castagnata” organizzata al palazzetto dalla società, il compito di spingere i grifoni con il loro apporto dagli spalti. Perugia: Daldello-Tamburo, Corsini-Tomassetti, Vujevic-Petric, Cesarini (L). All. Slobodan Kovac. Roma: Marchiani-Vettori, Mazzone-Valsecchi, Paris-De Paola, Prandi (L). All. Marco Bonitta. Arbitri: Armando Simbari e Massimiliano Bartoloni.
(fonte Umbria Volley Perugia)
httpv://www.youtube.com/watch?v=hbyrllwF9_0&

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 19, 2011 12:26