La soddisfazione della Crediumbria Ternana

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 1, 2011 08:30
Almadori Mirko

Mirko Almadori

Una Crediumbria Ternana superlativa, in 66 minuti, supera e boccia l’Orvieto. Questa è la sintesi di quanto accaduto al Pala-Itis di Terni. Alla vigilia, e fino a tutto il riscaldamento, la gara appariva più equilibrata, ma dopo un ora di gioco, le padrone di casa hanno, ancora una volta, dimostrato a tutti, come, la Ternana attuale, con un cuore ed un’anima, sia capace di triturare un avversario di spessore come, sulla carta, è sicuramente l’Orvieto. «Bella partita – commenta a caldo coach Massimo Braghiroli –, da noi molto sentita, forse, anche troppo. Le ragazze hanno giocato in maniera perfetta, hanno rischiato in battuta, come gli ho chiesto, mettendo quasi sempre in difficoltà le avversarie che, secondo noi, hanno nella ricezione uno dei pochi punti deboli. Ho notato, nella mia squadra, tanto cuore, supportato da tanta tecnica, in difesa, forse abbiamo vinto proprio grazie ai contrattacchi. Che dire, abbiamo realizzato ben 63 punti dei 75 fatti, cioè l’80%… significa che l’avversario non ha regalato nulla. Inoltre, guardando gli scout, l’abbiamo realizzati grazie ad una buona distribuzione del gioco, brave ragazze». Anche il capitano Ilenia Scarpa è soddisfatta: «Nella pallavolo vince sempre la squadra più forte. Oggi siamo state mitiche. Sono certa che arriveremo fino in fondo». Anche la dirigenza appare soddisfatta. «Partita perfetta interpretata in modo esemplare dalle ragazze e dai tecnici – spiega Mirko Almadori team manager rossoverde –, l’Orvieto è una squadra di buon livello e sicuramente, a maggio, sarà in alto alla classifica a giocarsi un posto nei play off, ma, oggi, siamo stati superlativi in ogni fondamentale dimostrando ottima tecnica individuale, grandissimo cuore e un’intesa di gioco, soprattutto con il centro e posto-due, sempre in ascesa. Bravissime tutte». Anche il presidente Stefano De Simoni esterna soddisfazione: «Era la prima gara contro una squadra dai nomi importati per la categoria ed è normale sia la preoccupazione prima che la soddisfazione dopo per la vittoria. Soddisfatto, oltre che per la vittoria ed i tre punti, soprattutto perché Massimo ha saputo creare un gruppo che, nelle difficoltà, soffre e reagisce come tale: eclatante il terzo set, dove, causa maggiormente nostri errori, l’Orvieto era sempre a più uno e questa situazione è andata avanti fino alla metà del set. Poi, anziché subire l’attacco finale di Orvieto, il gruppo, non avendo mai mollato, ha pareggiato, sorpassato e chiuso con facilità set e partita. Secondo me, queste sono le situazione che dimostrano la solidità del gruppo e la sua capacità di saper conquistare la vittoria». L’Orvieto, che a dire di alcuni era una corazzata, è affondata senza onore e senza gloria nel mare di Terni. La Ternana è in crescita e, ad oggi, appare una compagine completa in ogni reparto in quanto ottimamente allestita con atlete di alto profilo tecnico ed umano. Volar bassi è consigliabile ma se il buongiorno si vede dal mattino…
(fonte Ternana Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 1, 2011 08:30