Narni lancia un sos per la palestra Luigi Valli

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 17, 2011 17:51

Narni lancia un sos per la palestra Luigi Valli

Narni (allenamento)

le ragazze di Narni durante un allenamento

Un anno fa erano semplici buchi scavati nel cartongesso che riveste la palestra. Oggi sono diventate vere e proprie voragini dalle quali si accede facilmente alla intercapedine vuota che separa il muro della scuola da quello della palestra. Intercapedine che ha la funzione di mantenere l’ambiente, quanto più possibile, calda in inverno e fresca in estate. Insomma, la palestra della scuola media Luigi Valli è in condizioni pietose e, alla vigilia del via ai campionati under 12, under 13 ed under 14, dirigenti de Il Piantone Pallavolo Narni ed i genitori del centinaio di bambine  che si allenano in quella palestra si sono preoccupati di segnalare la gravità della situazione all’amministrazione comunale. E giovedì mattina sono stati ricevuti dall’assessore allo sport Francesco De Rebotti e da un tecnico dell’ufficio tecnico. Non sono servite molte parole per spiegare il problema: l’amministrazione comunale lo conosce molto bene per essere già intervenuta a sanare quelle voragini sia all’inizio della stagione 2008-2009 che in quella successiva. Spendendo 25 mila euro la prima volta e poco meno la seconda. Fa rabbia – hanno detto – che ora, ad un anno di distanza ci si ritrovi nella condizione iniziale. Non solo perché si è assistito impotenti al ripetersi di atti vandalici (come la palestra sono stati pesantemente danneggiati anche i bagni della scuola stessa e gli spogliatoi anche se, quest’ultimi, in misura minore rispetto agli anni precedenti) ma anche perché correndo a riparare danni che potrebbero essere evitati, come ha sottolineato l’assessore De Rebotti, è come se si gettassero soldi dalla finestra. Cosa gravissima in momenti di crisi quelli attuali. In un modo o in un altro la palestra sarà sistemata, ha solennemente promesso l’assessore. Aggiungendo però che deve essere trovato un modo per arrivare ad individuare i responsabili di questi atti vandalici dal momento che non è più tollerabile che ciò avvenga. Soprattutto in una scuola, dove i ragazzi dovrebbero non solo imparare la storia e la geografia ma anche a diventare cittadini responsabili. Inutile dire che, fino ad oggi, cercando i responsabili si è affondati in sabbie mobile vanificando ogni tentativo. Tutti coloro che usano la palestra, infatti, hanno una giustificazione o una scusante. Da parte sua, la Pallavolo Narni ci tiene a sottolineare che le bambine non restano mai sole in palestra ma sono seguite almeno da tre persone: un’allenatrice e due atlete della prima squadra che stanno frequentando il corso da allenatori. Resta la gravità del problema, sia per quanto costa alla collettività in termici economici e sia per il ripetersi del fenomeno. E’ quindi evidente che il buonismo non paga.
(fonte Pallavolo Narni)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 17, 2011 17:51