Puya Montazemi: «A Corciano i conti si fanno alla fine»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 17, 2011 08:00
Montazemi Puya

Puya Montazemi

Viaggia a punteggio pieno la Wealth Planet Etruria Corciano di serie C maschile. Un cammino privo di macchie quello delle magliette nere che malgrado il turno di sosta obbligata dal calendario sono già al secondo posto, sulla scia del fuggitivo Perugia. Merito di un gruppo molto ben congegnato ma anche del suo allenatore Puya Montazemi, che conosce molto bene la serie C maschile ed afferma: «La gara di sabato scorso contro Monteluce è stato il primo banco di prova per noi rispetto a quelle che possono essere le nostre reali ambizioni. Monteluce, infatti, è una squadra molte ben costruita e decisamente coriacea. Specialmente a muro è una delle squadre più forti del campionato ed è stato molto importante riuscire a conquistare i tre punti». Percorso netto sino ad ora per i corcianesi, ma ora arrivano gli scontri diretti. «Fin qui il percorso è stato netto, ma probabilmente, solo ora potremo misurare le nostre reali potenzialità. Nelle prossime settimane ci attendono tre gare difficilissime, di cui due, per giunta, in trasferta, contro tre squadre che ambiscono non solo ad accedere ai play off, ma addirittura alla vittoria finale. In tre settimane dovremo affrontare l’Italchimici Foligno, la Monini Spoleto e la Grifo Volley Perugia. Queste tre gare, probabilmente potranno darci un quadro più esatto di quello che potrà essere il nostro campionato. Sappiamo che quest’anno sarà molto difficile accedere ai play off, dato il ridottissimo numero di partecipanti, ma siamo convinti di avere una squadra che può ambire ad una delle tre piazze disponibili. Sono molte le squadre che hanno investito moltissimo per ingaggiare giocatori di ‘categoria superiore’ e non sarà certamente facile, anche se sarà certamente stimolante, confrontarsi con queste squadre e questi giocatori: Romanò e Taba alla Grifo, Cappelletti e Severini a Foligno, Bastianini e Bittoni a Chiusi, i sempreverdi Coccetta e Pacciaroni a Terni e, probabilmente, l’intero organico della Monini Spoleto, tanto per citarne alcune. Oltre a queste squadre, poi, si deve rispetto a attenzione a tutte le partecipanti, giacché  la formula con i play off a tre rischia di veder vanificata una stagione per un paio di distrazioni, mai concesse a nessuno in un campionato così tirato». Durante la scorsa estate il dirigente Mauro Ciangottini ha deciso di riprendere alcuni atleti andati a fare altre esperienze. «Avendo già avuto tutti questi giocatori a mia disposizione e credendo fermamente nell’importanza che riveste l’uomo ancor prima che l’atleta in certe dinamiche ho voluto fortemente riaverli con noi. In un panorama regionale infarcito di grandi nomi da copertina, probabilmente, la nostra squadra si presenta diversa. Ho preferito costruire una rosa equilibrata in tutti i reparti, anche con ricambi importanti rispetto ai giocatori che sono scesi in campo di più fino a questo momento, anziché puntare su due o tre nomi altisonanti. Il tutto, ovviamente, senza prescindere dalle qualità innegabili dei giocatori che abbiamo scelto. Non ne cito nessuno perché ciascuno, a modo suo, è per noi importantissimo. Mi piace, infatti, che ciascuno porti il suo contributo alla squadra, consapevole che senza il lavoro dei compagni, anche il suo, non avrebbe alcun senso». Un organico completo è importante in una stagione lunga ed impegnativa come quella appena iniziata, anche se il risultato di ogni singola gara potrà essere determinante alla fine. «Molti di questi giocatori, forse, sono stati un po’sottovalutati dai più che hanno ritenuto di porci un gradino sotto rispetto alle 4-5 squadre prima citate. Io credo ancora che un organico completo sia importantissimo in una stagione lunga e impegnativa come quella appena iniziata. In ogni caso sono convinto che i distacchi, a fine stagione, saranno minimi e anche solo una gara potrà essere importantissima alla fine. Per questo noi non ci poniamo obbiettivi a lungo termine. Cerchiamo di affrontare una gara alla volta con tutte le attenzioni del caso per poi fare i conti alla fine. Non ci neghiamo che ci piacerebbe recitare un ruolo da protagonisti in questo campionato ma proviamo a non pensarci troppo… A Maggio vedremo se le nostre ambizioni saranno diventate realtà. Fino ad allora continueremo ad allenarci e a divertirci, provando a toglierci tutte le soddisfazioni che speriamo di ottenere al sabato. Se il buongiorno si vede dal mattino ci siamo svegliati bene ma sappiamo che la ‘giornata’ sarà lunga e difficile»!

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 17, 2011 08:00