Qui Perugia, pronti per lo spettacolo in campo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 26, 2011 14:19

Qui Perugia, pronti per lo spettacolo in campo

Cesarini Andrea

Andrea Cesarini

Gli occhi pallavolistici di una regione sbirciano la Sir Safety Perugia. È arrivato il momento del grande derby del volley umbro che vedrà domani di fronte, in un palasport tifernate che si preannuncia esaurito in ogni ordine di posto, la Gherardi Svi Città di Castello. Un grande spot per tutta l’Umbria che schiaccia, un grande spettacolo, assicurato da grandi giocatori in campo e da due formazioni che finora si sono dimostrate tra le migliori della categoria, un incontro allo stesso tempo molto importante in ottica classifica con i bianconeri del presidente Sirci attualmente quarti in classifica, tallonati ad una lunghezza di distanza proprio dai biancorossi dell’ex Radici. La Sir Safety ha preparato con cura l’incontro durante la settimana, forte del ritrovato successo della scorsa domenica contro il Club Italia. Slobodan Kovac ha provato diverse soluzioni tattiche che potrebbero venir utili a Città di Castello e punta molto sulla buona condizione dei suoi. Il tecnico serbo dovrebbe mandare in campo il consueto sestetto con Daldello in cabina di regia, Tamburo opposto, Corsini e Tomassetti a presidiare il centro della rete, capitan Vujevic ed il connazionale Petric in posto quattro ed Andrea Cesarini padrone della seconda linea. Kovac sa però di poter contare su una rosa affidabile e di qualità con tutti gli effettivi, dal palleggiatore Bucaioni all’opposto Bartoli, dal centrale Zamagni (ottimo contro il Club Italia) ai martelli Belcecchi e Lattanzi fino al libero Fusaro, pronti a dare il loro contributo se chiamati in causa. La Sir cercherà di proporre il suo sistema di gioco anche a Città di Castello, ben sapendo di avere di fronte una squadra, quella tifernate, molto forte e quadrata, costruita per ambire alle zone altissime della classifica. Radici può infatti disporre di un roster di prim’ordine, composto da giocatori di grande esperienza e da alcuni giovani di prospettiva. Molte delle fortune di Città di Castello dipendono dalle prestazioni dei due ‘senatori’ Giombini, opposto di qualità dal braccio pesante proveniente da Latina, e Rosalba, confermato martello dal talento sopraffino. Il duello in posto quattro tra Rosalba e Vujevic, i due capitani delle rispettive formazioni, è decisamente per palati fini e raramente si può ammirare in categoria. Da Loreto in estate sono poi arrivati in cerca di successi il regista Visentin ed il libero Romiti, entrambi elementi di spessore in A2. Chiudono il 6+1 consueto il confermato centrale Di Benedetto ed i due stranieri Lehtonen, centrale e capitano della nazionale finlandese, e Noda Blanco, spagnolo classe ’87 dal braccio velocissimo nato all’Avana di Cuba. Qualche dubbio rimane sul loro utilizzo iniziale, in quanto sono stati impegnati per tutta la settimana con le rispettive selezioni nazionali ed torneranno a Castello solo in prossimità dell’incontro. In tal senso Radici potrebbe decidere di utilizzare al via il centrale Piano ed il martello Vigilante, già protagonisti in positivo domenica scorsa a Cantù. Sarà dunque grande sfida tra due dei migliori attacchi della serie A2 e tra il servizio bianconero, spesso decisivo nelle vittorie della Sir, ed il muro biancorosso, il secondo nelle statistiche per punti realizzati. Tutto questo in una cornice di pubblico rilevante. I block-devils dovranno dimostrare grande carattere e forza mentale in uno dei campi più passionali della categoria. Un esame importante per Kovac ed i suoi ragazzi. Città di Castello: Visentin-Giombini, Lehtonen-Di Benedetto, Rosalba-Noda Blanco, Romiti (L). All. Andrea Radici. Perugia: Daldello-Tamburo, Corsini-Tomassetti, Vujevic-Petric, Cesarini (L). All. Slobodan Kovac.
Arbitri: Maurizio Cardaci ed Antonino Genna.
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley novembre 26, 2011 14:19